Chi sono gli intellettuali e i tecnici del M5s

Quando Grillo citava Gaber contro gli intellò degli appelli. Ora ex defenestrati e new entry di sinistra sono diventati i nuovi "pensatori" pentastellati

Chi sono gli intellettuali e i tecnici del M5s
Correva l’anno 2013 e Beppe Grillo, reduce dallo Tsunami Tour e dal gran successo elettorale, ascoltava con sufficienza i cantanti Adriano Celentano e Fiorella Mannoia che lo esortavano al patto con il Pd di Pier Luigi Bersani in fase “scouting”. Ascoltava, non seguiva il consiglio, apprendeva poi di un appello di intellettuali in favore dell’accordo (Remo Bodei, Roberta De Monticelli, Barbara Spinelli, Tomaso Montanari, Antonio Padoa-Schioppa e Salvatore Settis) e sul blog ricorreva alle parole di Giorgio Gaber per allontanare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    17 Aprile 2017 - 13:01

    Se il M5S cerca o accetta la "contaminazione intellettuale", da quelli citati mi guardi Iddio, porta altra legna al rogo che lo brucerà. Amen

    Report

    Rispondi

Servizi