Siamo all'ultima Pasqua

“In Europa il cristianesimo sta letteralmente morendo”. Dalla Scozia alle Alpi, è il grande oblio della fede

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

Siamo all'ultima Pasqua

Una processione del venerdì santo in Iralnda (foto LaPresse)

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • maurizio guerrini

    maurizio guerrini

    17 Aprile 2017 - 09:09

    Caro Meotti, mi permetta un richiamo alla fede per precisare che in Europa sta morendo una civiltà degenerata nella negazione del cristianesimo che l'ha generata, niente affatto il Cristianesimo comunità dei credenti che è anzi destinato a crescere fino alla sua vittoria finale con le modalità che non sono quelle del mondo ladro della Ragione, ma quelle misteriose, dolorose e salvifiche di Dio.

    Report

    Rispondi

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    17 Aprile 2017 - 09:09

    Giusta l'analisi in termini numerici e statistici, però. Però si può dire anche che il Cristianesimo, diversamente dall'Islam, si diffuse velocissimamente radicandosi in intere regioni per opera di pochissimi santi missionari evangelizzatori e NON con le armate e il terrore della spada ma abbracciato liberamente. In sjntesi: vero che il confronto-scontro è tra Cristo e Maometto, bisognerà vedere chi dei due rappresenterà più adeguatamente e pienamente la più autentica natura antropologica dell'uomo, chi dei due saprà rispondere meglio alle attese più profonde e sostanziali del cuore e della mente, chi offrirà di più. Certamente, il laikismo - ateo va fuori gioco in quanto evidentemente conduce alla morte, al suicidio edonista e per disperazione esistenziale ossia l'eutanasia, all'autosterminio con l'omicidio dell'aborto di massa, come dimostrano le statistiche.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    16 Aprile 2017 - 20:08

    Caro Meotti - E' roba spicciola, ma ha una sua logica: se esiste un unico Dio, onnipotente e onnisciente, Signore del Cielo e della Terra e l'Islam dovesse prevalere, non possiamo dire altro che: "Sia fatta la tua volontà". Se non esiste, si torna a Protagora: "L'uomo è la misura di tutte le cose, che sono, in quanto sono ... " Tertium non datur.

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    16 Aprile 2017 - 17:05

    Caro Meotti, che l'ateismo abbia espugnato ,nell'Europa del nord, il cristianesimo mi sembra un'affermazione eccessiva. L'ateismo non e ' una condizione disdicevole e se il numero degli atei aumenta ci si deve interrogare sulle ragioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi