L’Italia di Romeo

Paladino dello stato unitario, politico combattivo in Europa, è stato il maggiore storico del Risorgimento. Da leggere e studiare ancora

L’italia di Romeo

Una trincea italiana durante la Grande guerra. L’editore Gaspari ha appena ristampato in un volume due saggi di Rosario Romeo: “L’Italia alla prova. Risorgimento e Prima guerra mondiale”

Trent’anni addietro, il 16 marzo 1987, scompariva Rosario Romeo, uno dei maggiori storici italiani del Novecento, l’ultimo di una galleria di grandi intellettuali e politici che la Sicilia ha dato alla cultura e alla vita pubblica italiana. Le sue opere storiche spaziano dal Medioevo all’Età moderna e contemporanea, ma la sua fama internazionale resta legata soprattutto ai suoi studi sul Risorgimento, sulle origini e lo sviluppo del capitalismo industriale italiano nell’Otto e nel Novecento, su nazione e nazionalità nella storia...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi