Il male immaginato

L’origine dell’orrore che non vogliamo leggere sui giornali non è la brama di potere, ma la nostra fantasia. Ce lo spiega Macbeth

Franco Branciaroli in una scena del “Macbeth” da lui diretto e interpretato, in tournée (foto di Umberto Favretto)

Franco Branciaroli in una scena del “Macbeth” da lui diretto e interpretato, in tournée fino alla prima metà di febbraio (foto di Umberto Favretto)

Esasperata e molto arrabbiata”, una lettrice del Corriere della Sera ha scritto al direttore Luciano Fontana chiedendogli perché mai l’informazione scandagli i delitti con tanta minuzia, foga, insistenza. Nei giorni precedenti, il quotidiano aveva pubblicato “addirittura vignette con il filmato e le modalità dell’omicidio di quei poveri genitori uccisi da due minorenni”. Si trattava di Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni, uccisi a Pontelangorino (Ferrara) da Manuel, il migliore amico di loro figlio Riccardo, in cambio di mille euro da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi