Fabio for president. In lui forse il trumpismo ha trovato la sua icona

Modello leggendario, idolo biondo di generazioni di casalinghe americane. Il potere ha sempre bisogno di un volto che fissi il canone per l’immaginario collettivo, e vale anche per chi è icona di se stesso

Mattia Ferraresi

Email:

ferraresi@ilfoglio.it

Si chiama Fabio Lanzoni, ma è da sempre solo Fabio. Figlio di un facoltoso ingegnere milanese, a 21 anni è approdato in America

Si chiama Fabio Lanzoni, ma è da sempre solo Fabio. Figlio di un facoltoso ingegnere milanese, a 21 anni è approdato in America

“You’re in my blood, cara mia” (Fabio)    L’estetica del trumpismo è stata a lungo orfana di un testimonial. Il potere ha sempre bisogno di un’icona, di un volto che fissi il canone per l’immaginario collettivo, e questo vale anche per chi, come Trump, è icona, brand e direttore del marketing di se stesso. Chiunque posa accanto a lui per un selfie scompare, fagocitato dal carisma o dal ciuffo. Chi è l’uomo (o la donna) che può reggere l’accostamento senza...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    09 Gennaio 2017 - 15:03

    A parte la foto di 36 anni or sono, credo che l'icona di Trump sia la meravigliosa moglie che, a differenza di altra icona di fine corsa, riesce a emanare fascino anche con i bi e tricipiti scoperti: francamente e non francesanamente, beato Donald.

    Report

    Rispondi

Servizi