Il prezzo di un maglione

Da Maria Antonietta ad Agnese Renzi: quando il populismo moralista si fissa su un dettaglio

agnese renzi

Agnese e Matteo Renzi al seggio la domenica del referendum. Il maglione, dello stilista Ermanno Scervino, è stato al centro della polemica online (foto LaPresse)

I sandali dorati di Messalina. La collana di diamanti che Maria Antonietta nemmeno voleva. Le duemilasettecento paia di scarpe di Imelda Marcos. Il maglione bianco a coste grosse di Agnese Renzi, che messo così, ultimo di una lista di lussi inauditi, mi pare una bella revisione al ribasso ma d’altronde lo sono anche i tempi. Se per i libellisti del 1785 poteva avere un senso prendersela pure a sproposito con un monile di valore attuale stimabile in cento milioni di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi