Oltre il mito, una religione

La Divina Callas e il sacro mistero del suo canto

C’era la voce e c’era l’interprete, la musica e il teatro. E intorno, un mondo, un reticolo di realtà che vanno al di là della stessa dimensione artistica. In un volume, studi e testimonianze per raccontare le “Mille e una Callas”

Callas

Nato nei teatri d’opera di mezzo mondo, a partire da quelli italiani, il “fenomeno Callas” è stato poi amplificato a dismisura dai nuovi mezzi audiovisivi e dalle pagine dei rotocalchi

Più che alla protagonista di un mito – se non altro perché l’aggettivo “mitico” non significa più molto, visto che non lo si nega nemmeno a un cioccolatino o a una borsa – la figura di Maria Callas, il soprano del secolo di cui nel settembre del 2017 ricorreranno i quarant’anni dalla morte, fa pensare piuttosto a quella dei grandi fondatori di religioni. Di che cosa, se non di un puro fatto religioso, ci parlano la sua infanzia nascosta e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi