I prefetti di Francia

Mustier, Donnet, Bolloré: cosa può aspettarsi la finanza italiana dal triangolo che viene da oltralpe

Finanza

La Torre Unicredit in piazza Gae Aulenti, a Milano. Nel luglio scorso la guida della banca è stata affidata al francese Jean Pierre Mustier

E’ in atto un takeover strisciante della finanza francese sulle banche italiane e su quella che ai tempi di Enrico Cuccia si chiamava la Galassia del nord? Parlare di scalata così, papale papale, negli uffici ovattati dalla patina del passato o negli open space in cima ai nuovi grattacieli milanesi assume il sapore oltraggioso di chi mesta nel torbido. Tutt’altra musica davanti agli schermi febbrilmente accesi dei cambiavalute: se c’è battaglia c’è denaro, e fusioni, acquisizioni, matrimoni e divorzi montano...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi