Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi

Lo spread aumenta nell'Eurozona e torna il rischio Grexit

I colpi di campana che devono preoccupare vengono da Atene, Stati Uniti (dove la crescita rallenta) e dall'aumento del prezzo del petrolio. Sui marò manca una strategia europea: lo dimostra la Francia che vende a Modi gli aerei Rafale (persino con lo sconto). Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi.
Lo spread aumenta nell'Eurozona e torna il rischio Grexit

foto LaPresse

Mercoledì 6 maggio. Santa Benedetta. Vergine, trovò pace in Dio, come ella stessa aveva chiesto, trenta giorni dopo la morte di santa Galla, dalla quale era amata più di tutte le altre.

 

Titoli. Il gioco della strana coppia Fatto-Il Giornale stamattina ha esiti stellari. Vediamoli. Il Fatto: “La scuola sfiducia Renzi”. Il Giornale: “Rolex sfiducia Renzi”. Il primo si riferisce allo sciopero (riuscito) degli insegnanti. Il secondo al prestigioso produttore di orologi che scrive a Alfano e Renzi perché non trova appropriato l’accostamento con i black bloc. Fatto e Giornale frullano gli ingredienti e scodellano la sfiducia. Libero si smarca e prende la matita rossa per segnalare gli errori precompilati. Sono quelli del 730: “Anche il Fisco si arrende: non usate il nostro 730”. Come procede la marcia del Corriere in versione Fontana? Titoli didascalici, da bussola della nazione: “Scuola, dialogo dopo la protesta”. Il Messaggero mette il sigillo e assicura che sì, c’è un progetto alternativo: “Prof in piazza, piano del Governo”. Dunque Renzi “apre”, verbo usato da Stampa e Gazzetta del Mezzogiorno. Tutto interessante, ma il vero punto caldo dell’agenda lo evidenzia Il Sole 24Ore: “Allarme-Grecia in Borsa. Balzo dei tassi eurozona”. E’ cominciato uno sinistro tam tam sui mercati. Non ci credete? Continuate a leggere.

 

Gong! Grexit. Primo colpo di campana. Stamattina lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi è balzato a 143 punti, poi è tornato a 135. Ma la fiammata dice tutto. Il tasso è all'1,95 per cento. Il differenziale tra i Bonos e i Bund sale a quota 141.

 

Gong! America. Secondo colpo di campana. Non è solo un problema di Grecia, ma di crescita americana che ha improvvisamente rallentato anche negli Stati Uniti. I dati del deficit commerciale sono deludenti, il pil sarà aggiornato al ribasso. Ecco perché stamattina l’euro si rafforza sul dollaro e tocca quota 1,12.

 

Gong! Petrolio. Terzo colpo di campana. Era a 45 dollari al barile in gennaio, ieri ha superato quota 68. Siamo ai prezzi massimi dall'inizio del 2015. Sta calando la produzione negli Stati Uniti, il gioco dell’omino nel pozzo (far precipitare il prezzo del greggio) guidato dall’Arabia Saudita ha spianato le aziende che estraevano “shale” e la produzione Usa è iniziata a calare. Effetti? Nell’Eurozona si attende un aumento dell’inflazione.

 

Per chi suona la campana? Per chi governa, cioè per Matteo Renzi, unica leadership in campo. Le eccezionali condizioni di pax finanziaria prima o poi svaniranno e il tempo di fare le riforme economiche svanirà. Il momento di farle è ora, non domani.

 

Derivati. Com’è la situazione per il bilancio dello Stato e per gli enti locali? Dopo le polemiche sui contratti siglati dal ministero dell’Economia, sarà interessante oggi ascoltare il presidente della Corte dei Conti davanti alla Commissione Finanze della Camera. (ore 13.30)

 

Appunti diplomatici. Marò e cacciabombardieri. Il caso dei nostri marò detenuti in India è ancora lontano da una soluzione – ora è la volta dell’arbitrato - e a turno tutti si sono chiesti: “Cosa fa la diplomazia italiana”? La risposta, letterale, è che ha le armi spuntate. E l’esempio viene dalla Francia che ha praticato uno sconto del 25 per cento sulla fornitura di 36 cacciabombardieri Rafale prodotti dalla Dassault. Spesa totale 8 miliardi, 200 milioni “a pezzo”. Il mercato indiano è talmente ricco che Parigi ha tagliato senza esitare il prezzo per vincere la concorrenza. Il viaggio di Narendra Modi a Parigi ha dato i suoi frutti. L’India deve comprare 126 caccia multiruolo e Hollande punta a fare cappotto. Questa è diplomazia, si fa con il business globale. Il sistema Italia è completamente fuori dall’India. Segnalo che Parigi ha venduto lo stesso aereo al Qatar ma alla modica cifra di 290 milioni di dollari. Spesa totale 7 miliardi per 24 cacciabombardieri. Con il Qatar il nostro rapporto è il seguente: loro ci comprano. Chi dovrebbe stare sul pezzo della Difesa in questo caso? Finmeccanica. Chi è l’uomo che ha la cloche? Mauro Moretti. Vendere, tagliare, razionalizzare, va bene. Ma dove e come Finmeccanica vuole espandersi e competere? E un tema di politica estera.

 

Anti M. Non è l’antimateria, ma il tentativo di frenare il caterpillar Matteo Renzi. Oggi Stefano Fassina e Maurizio Landini, discutono di coalizione sociale e alternativa politica. (ore 15) Domanda: ma se Cuperlo torna a fare la minoranza dialogante, che fanno Civati e Fassina?

 

Ricchi. Venticinque gestori di hedge fund hanno guadagnato nel 2014 oltre 11 miliardi di dollari. Quasi tutti hanno perso un mucchio di soldi dei clienti con i loro fondi. Soldi degli altri. (Via Financial Times)

 

6 maggio. Nel 1937, il dirigibile Hindenburg esplode in New Jersey. Il disastro viene raccontato in diretta alla radio. Ecco alcune immagini eccezionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi