Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi.

Le reazioni al naufragio e la sfilata del def

La notizia è quella, la sua declinazione no. Si va dal taglio polemico del Giornale: “Settecento morti di buonismo”. Al sogno europeo spezzato del Corriere della Sera: “Sono morti sognando l’Europa”. C’è chi sceglie il tono biblico, come Repubblica: “L’apocalisse dei migranti”. E chi punta l’indice e fa il processo, come il Messaggero: “La vergogna dell’Europa”.
Le reazioni al naufragio e la sfilata del def
Lunedì 20 aprile. Sant’Aniceto papa, discusse con san Policarpo la determinazione della data della Pasqua.

 

Titoli. Naufragio. La notizia è quella, la sua declinazione no. Si va dal taglio polemico del Giornale: “Settecento morti di buonismo”. Al sogno europeo spezzato del Corriere della Sera: “Sono morti sognando l’Europa”. C’è chi sceglie il tono biblico, come Repubblica: “L’apocalisse dei migranti”. E chi punta l’indice e fa il processo, come il Messaggero: “La vergogna dell’Europa”. Impaginato il fatto, resta il problema.

 

La soluzione? Fioccano nel dibattito molte idee e ben confuse. Una, tanto per fare un esempio, arriva da Susanna Camusso: “Serve un corridoio umanitario”. Bene. E poi che si fa? Sarebbe meglio averne poche e chiare, di idee, ma pazienza. Matteo Renzi stamattina alla radio ha cominciato a snocciolare quelle da escludere. Blocco navale? “Sarebbe un favore agli scafisti”. Truppe di terra in Libia? “Lo escludo, le tribù devono mettersi d’accordo”. Escluso tutto, Renzi casca nell’errore di parlare di tutto nel giorno sbagliato, dal Jobs Act, agli scioperi, al fisco. #confusione.

 

Mattarelland. Forse il presidente della Repubblica potrebbe stimolare la ricerca di una soluzione con i presidenti dei Parlamenti dell’Unione Europea che incontra oggi al Quirinale (ore 17.30) Quale migliore occasione per dire finalmente qualcosa di significativo?

 

La sfilata del Def. Oggi alla commissione Bilancio della Camera in seduta congiunta con quella del Senato ci sarà una sfilata di opinioni sul Documento di economia e finanza 2015. Ecco la timeline:   

Ore 15: audizione dei sindacati;

Ore 16.30: tocca a Confindustria;

Ore 17.15: è il turno di Rete Imprese Italia;

Ore 18: sotto con Confapi e l'Alleanza delle Cooperative italiane

Ore 18.45: vai con le istituzioni locali, ANCI, UPI, UNCEM e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome;

Ore 20: si fanno avanti le banche con l'ABI;

Ore 20.45: entrino i costruttori! audizione di ANCE e Confedilizia.

 

Siete sopravvissuti? Bene, allora adesso parliamo di coniugi.

 

Matrimonio. Domani la Camera esamina la nuova legge per lo scioglimento del matrimonio. In Senato è andato liscio. Cambiano i termini della separazione, da tre anni a sei mesi, un anno se sono presenti figli minori. Poi arriva il divorzio. Tempi medi in Italia: consensuale 250 giorni, giudiziale oltre 500 giorni.

 

Algoritmo. Google cambia i criteri di classificazione e ricerca del suo algoritmo per puntare sul traffico dei siti mobili. Chi non ha un sito internet mobile friendly sarà scavalcato dalla concorrenza. D’altronde gran parte del traffico ormai viaggia su smartphone e app mobili, chi sta fermo sul pc tradizionale è morto. Il Financial Times fa notare perfidamente che anche l’Unione Europea ne uscirà male, visto che non ha un sito adeguato alla realtà mobile.

 

La Cina mette le mani sul Pakistan. Il presidente cinese Xi Jinping arriva in Pakistan. E’ la prima volta negli ultimi nove anni che un leader di Pechino arriva a Islamabad. Sul tavolo metterà 46 miliardi di dollari di investimenti in infrastrutture.

 

Cherry Blossom. A Washington è cominciata la fioritura dei ciliegi. A Tokyo il primo ministro Abe sabato scorso ha tenuto un party per celebrare la fioritura. Che spettacolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi