La sintonia Merkel-Macron si sposta al vertice di Tallinn

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Faz, Telegraph, Economist, Diario...

La sintonia Merkel-Macron si sposta al vertice di Tallinn

Italia: le elezioni sono un fattore di rischio, ma alcuni investitori scorgono opportunità

New York, 29 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Superate le elezioni politiche in Francia e Germania, gli investitori si preparano ora al voto in Italia. Il rischio politico rappresentato dagli schieramenti populisti e gli annosi problemi italiani legati all'eccesso di debito e all'anemica crescita economica hanno contribuito a ridurre la quota del debito italiano detenuto da soggetti stranieri; diversi investitori, però, guardano al premio di rischio delle obbligazioni sovrane italiane, superiore a quello dei paesi vicini, come a una interessante opportunità di guadagno.

Leggi l’articolo del Wall Street Journal

Fincantieri e Naval Group potrebbero suggellare un'alleanza con lo scambio di azioni

New York, 29 set 08:33 - (Agenzia Nova) - L'italiana Finmeccanica e la francese Naval Group potrebbero scambiare una quota compresa tra il 5 e il 10 per cento del loro capitale azionario per suggellare una alleanza strategica nel settore della cantieristica militare. Lo scenario è illustrato in un documento pubblicato dal Tesoro italiano sul proprio sito web. Francia e Italia hanno confermato l'intenzione di negoziare una alleanza strategica nel settore della difesa navale mercoledì, in concomitanza con l'accordo per la proprietà dei cantieri Stx di Saint-Nazaire.

Leggi l’articolo del New York Times

Italia, i neo-fascisti rafforzati dal sentimento anti-immigrazione

Washington, 29 set 08:33 - (Agenzia Nova) - La "Washington post" dedica un articolo all'ascesa di CasaPound, gruppo neo-fascista nato come movimento sociale di sostegno agli italiani disagiati che sta guadagnando notorietà e spazio sui media grazie alla sua strenua opposizione al fenomeno migratorio, una posizione condivisa da molti italiani preoccupati per le ricadute sociali ed economiche di quel fenomeno

Leggi l’articolo del Washington Post

Polemiche sulla Settimana della moda

Londra, 29 set 08:33 - (Agenzia Nova) - La Settimana della moda di Milano, riferisce il quotidiano britannico “The Telegraph”, si è chiusa tra le polemiche, soprattutto per un articolo del “New York Times” intitolato “Milano conta?”, molto critico sull’evento, giudicato periferico rispetto a quelli di Parigi e Londra, non abbastanza intellettuale né coerente con la realtà. In difesa della moda italiana si è levato Stefano Gabbana, di Dolce & Gabbana: “Milano ha tutto. Il problema è che noi italiani siamo insicuri. Ci sentiamo sempre inferiori agli altri, mentre sono gli altri che ci temono. Sappiamo fare tutto: tessuti, accessori, bottoni, perfino le etichette che vanno sui vestiti. Ecco perché gli altri cercano di sminuirci”.

Leggi l’articolo del Telegraph


PANORAMA INTERNAZIONALE


Vertice della Ue a Tallinn. Il cancelliere Merkel elogia Macron

Amburgo, 29 set 09:48 - (Agenzia Nova) - Immediatamente prima del vertice della Ue di Tallinn, Angela Merkel ha elogiato il discorso sulla politica europea di Emmanuel Macron. “Tutto ciò dà una buona spinta allo sviluppo”, ha detto il cancelliere tedesco nella Capitale estone. Il riferimento era anche alle proposte di riforma del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Secondo il cancelliere “esiste un alto grado di compatibilità fra Germania e Francia. Vedo una buona base di discorso in quanto detto dal Presidente francese per lavorare intensamente assieme”, ha sottolineato. “Ci siamo dimenticati di difendere l’Europa”, aveva detto in un suo discorso fatto alla Sorbona agli studenti Macron. In particolare la signora Merkel ha apprezzato le proposte per armonizzare la tassazione delle società e la legge sulle insolvenze, oltre a quelle per l’espansione della Difesa comune e quelle sulla politica comune dell’immigrazione.

Leggi l’articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

Il nuovo ordine europeo: il riflettore si sposta dalla Germania alla Francia

Londra, 29 set 09:48 - (Agenzia Nova) - Il settimanale britannico “The Economist” dedica la copertina al “nuovo ordine europeo”. Fino a poco tempo fa, la risposta alla domanda “Chi guida l’Europa?” era ovvia: la cancelliera della Germania, Angela Merkel. Ora le cose appaiono diverse. La leader tedesca ha vinto le elezioni, ma ne è uscita ridimensionata; ha davanti a sé lunghe settimane di consultazioni per formare un governo di coalizione. A ovest del Reno, invece, il presidente della Francia, Emmanuel Macron, il cui partito controlla il parlamento, brucia di ambizione. Riuscire a riportare il suo paese al centro della scena dell’Unione Europea dopo un decennio dipenderà non solo dai suoi piani per l’Ue, ma dal successo del suo programma di cambiamento in patria. L’autorevole periodico pubblica anche uno speciale sul “nuovo inizio” francese: tra i temi, la svolta delle riforme, le opportunità dell’economia della conoscenza, la necessità di un sistema di formazione più vario, le disomogeneità locali e il futuro dell’asse Parigi-Berlino.

Leggi l’articolo dell’Economist

Panama: approvata legge per cooperazione giuridica con Italia

La Paz, 29 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Il Parlamento di Panama ha approvato ieri in terza e ultima lettura un trattato di cooperazione giuridica con l'Italia che disciplina tra l'altro l'interrogatorio delle persone sotto processo, imputati, testimoni periti o esperti. "Grazie a questo trattato, le parti si impegnano a prestare mutuamente la più ampia assistenza giuridica in materia penale", spiega una nota della Assembea Nacional del paese centramericano.

Leggi l’articolo del Diario

La Marina libica apre il fuoco sulla nave di Mission Lifeline

Londra, 29 set 09:48 - (Agenzia Nova) - La Marina libica ha aperto il fuoco contro una nave dell’organizzazione non governativa tedesca Mission Lifeline, riferisce il quotidiano britannico “The Times”. Secondo l’ong l’incidente è avvenuto in acque internazionali, nelle quali la Libia sostiene di avere una responsabilità nella ricerca e nel soccorso, responsabilità che tuttavia non è esclusiva per gli operatori tedeschi, che parlano di un “atto di pirateria”. La Guardia costiera libica è stata finanziata dall’Unione Europea; l’Italia ha fornito mezzi e attrezzature.

Leggi l’articolo del Times

Regno Unito: il sindaco di Londra invoca un divieto per le stufe a legna

Londra, 29 set 09:48 - (Agenzia Nova) - Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, riferiscono i quotidiani britannici “The Guardian” e "The Times", ha scritto al segretario all’Ambiente del Regno Unito, Michael Gove, per chiedere più poteri per migliorare la qualità dell’aria nella capitale. In particolare, il Comune vorrebbe intervenire per vietare in alcune aree le stufe a legna. Si stima che il riscaldamento domestico sia responsabile di un quarto o addirittura un terzo delle polveri sottili della città. In Gran Bretagna le stufe a legna sono molto diffuse: ne sono state vendute un milione e mezzo; nel sud dell’Inghilterra il 16 per cento delle famiglie ne possiede una, contro il cinque per cento della media nazionale.

Leggi l’articolo del Guardian

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    29 Settembre 2017 - 12:12

    Certo che se l'Europa dipende dalla sintonia Merkel-Macron non ci siamo. Sono due leader che hanno come obiettivo di fare gli interessi dei loro Stati. L'Europa invece è tutta un'altra cosa, ma in Italia la politica di fa guardando a quello che succede in Francia e in Germania, con i partiti italici che fanno il tifo per partiti ritenuti omologhi.

    Report

    Rispondi

Servizi