Ubs prevede un calo del debito pubblico italiano

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Washington Post, New York Times, Handelsblatt, Mundo, Financial Times

Ubs prevede un calo del debito pubblico italiano

L'Italia chiede all'Ue di tenere le porte aperte ai Balcani

 

Washington, 13 lug - (Agenzia Nova) - L'Unione europea deve tenere le porte aperte ai paesi dei Balcani occidentali, pena il rischio di un aumento dell'influenza russa o di altre potenze globali in quella regione. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, in occasione del vertice sui Balcani occidentali che si è tenuto ieri a Trieste. L'allargamento dell'Ue nella regione, ha puntualizzato il premier, "non è dietro l'angolo", ma deve restare una possibilità concreta per i paesi potenzialmente interessati: Albania, Bosnia, Kosovo, Fyrom, Montenegro e Serbia. I leader di questi paesi hanno firmato ieri un trattato per l'integrazione delle loro reti di trasporti e adottato un piano per la creazione i un'area economica regionale.

Continua a leggere l'articolo del Washington Post

 


 

Migranti: all'Italia ancora solidarietà, e nessuna misura concreta

 

Madrid, 13 lug - (Agenzia Nova) - All'Italia ancora solidarietà, ma nessuna "misura concreta che faccia pensare in grandi cambiamenti nel breve periodo". È la sintesi che il quotidiano spagnolo "El Pais" fa del nuovo capitolo della battaglia diplomatica portata avanti dal governo di Paolo Gentiloni per sensibilizzare i partner europei sulla questione migranti. Palazzo Chigi ha usato lo spazio del vertice Ue-Balcani tenuto a Trieste per organizzare un trilaterale con Francia e Germania. Angela Merkel ha "fatto da mediatrice perché la Francia addolcisse la sua posizione" sul rifiuto ad accogliere i migranti sui propri porti ma "nonostante il mea culpa e il riconoscimento che il suo paese non aveva fatto abbastanza", Emmanuel Macron è tornato a marcare la differenza tra i rifugiati politici e i migranti economici. "Le sue parole, che l'Italia aveva già ascoltato in precedenza, hanno creato una certa delusione nel paese ospitante, che al momento deve gestire entrambe le soluzioni e non vede soluzioni chiare": "non si possono ignorare nessuna delle due realtà", ha spiegato Gentiloni con dichiarazioni che fanno da titolo al resoconto fatto da "El Mundo".

Continua a leggere l'articolo del Mundo

 


 

Migrazioni, l'Italia ha approntato il codice di condotta per le Ong umanitarie

 

New York, 13 lug - (Agenzia Nova) - Il governo italiano ha approntato la bozza di un codice di condotta per le organizzazioni non governative (Ong) dedite al salvataggio di migranti al largo delle coste libiche. Lo hanno annunciato fonti del governo nella giornata di mercoledì. Il piano in 11 punti dovrebbe essere illustrato nei prossimi giorni a una decina di Ong che operano regolarmente navi di soccorso nel Mediterraneo centrale, che sono arrivate a effettuare quasi il 40 per cento dei salvataggi di migranti su quelle acque e che nei mesi scorsi sono state accusate di facilitare le operazioni dei trafficanti di esseri umani, o addirittura di coordinare le operazioni con questi ultimi. Le Ong hanno contestato duramente l'imposizione di norme di condotta da parte dello Stato italiano, ma il rifiuto di applicarle potrebbe portare al divieto di ingresso nei porti italiani. Tra i divieti previsti dal codice di condotta c'è anzitutto quello di effettuare chiamate satellitari, sparare razzi luminosi o segnalare in qualunque altro modo la presenza delle imbarcazioni delle Ong ai trafficanti sulle coste libiche. Le Ong dovranno anche accettare la presenza di funzionari di polizia a bordo delle loro navi, incaricati di individuare gli eventuali trafficanti a bordo delle imbarcazioni soccorse in mare. Infine, alle navi delle Ong sarà vietato di effettuare il trasbordo di migranti su altre navi, così da limitare le operazioni. 

Continua a leggere l'articolo del New York Times

 


 

L'ex premier Matteo Renzi torna in campo col suo nuovo libro

 

Berlino, 13 lug - (Agenzia Nova) - L’ex premier italiano Matteo Renzi ha presentato a Roma il suo nuovo libro, dal titolo significativo “Avanti - Perché l’Italia non si ferma”. Nel libro il segretario del Partito democratico scrive che il debito pubblico deve essere ridotto, ma non a scapito della crescita. Il 42 enne fiorentino ha sfruttato proprio il libro per avanzare all'Ue la proposta di un alleggerimento dei vincoli sul deficit, da mantenere al 2,9 per cento del pil - appena sotto la soglia massima del 3 per cento consentita dalle norme comunitarie - per un periodo di 5 anni, così da recuperare 30 miliardi di euro per l'abbassamento della pressione fiscale. “È una proposta provocatoria ovviamente”, ha detto il politico del Pd, precisando poi che per quanto riguarda il suo futuro lo decideranno gli italiani alle prossime elezioni. I critici all’interno del suo partito e fuori sono in crescita, ad iniziare dall’ex premier Romano Prodi. Il libro, scrive "Handelsblatt", fornisce una lettura positiva del suo mandato alla guida del paese, interrotto lo scorso dicembre dopo il fallimento del tentativo di riforma della Costituzione. 

Continua a leggere l'articolo di Handelsblatt

 


 

Ubs prevede il calo del debito italiano

 

Londra, 13 lug - (Agenzia Nova) - Un’analisi di Ubs, riferita dal “Financial Times”, prevede che il debito italiano diminuirà nel prossimo decennio: secondo la banca svizzera, sulla base delle stime di crescita del Fondo monetario internazionale, dal 2019 c’è da aspettarsi un avanzo annuale del 2,5 per cento e un aumento di cinquanta punti base del rendimento dei buoni del Tesoro quinquennali, di cento per i titoli a più lungo termine. Lo stratega Lafteris Farmakis ritiene altamente improbabile che il ridimensionamento della politica espansiva della Banca centrale europea possa far precipitare la situazione del debito dell’Italia. 

Continua a leggere l'articolo del Financial Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi