Il vicolo cieco dell'Europa sull'accoglienza dei migranti

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di New York Times, Observer, Sueddeutsche Zeitung, Pais...

Il vicolo cieco dell' Europa sull'accoglienza dei migranti
Migrazioni: un vicolo cieco
Berlino, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - L'Italia è alle strette: i campi di accoglienza sono pieni, e al largo della Libia più di 2.000 persone dall’inizio dell’anno sono annegate. Se non cambia nulla, il Mediterraneo avrà inghiottito nel 2017 più migranti che mai. L’incontro della scorsa settimana tra i ministri dell'Interno europei a Tallin non ha cambiato molto e l’aiuto promesso all’Italia è più simbolico che concreto. Si punta piuttosto alla cooperazione con i paesi di transito del Nord dell’Africa, a cominciare dalla Libia, dove l'Ue vorrebbe fermare i migranti provenienti dalle regioni sub-sahariane. La Libia, però, non è un paese come la Turchia: mancano interlocutori istituzionali di riferimento, ed è per questo che alcuni Stati europei, come la Germania, sembrano propendere piuttosto per la cooperazione con i paesi africani d'origine dei migranti, come proposto da Gerald Knaus che con il suo think tank “Iniziativa europea per la stabilità” ha progettato l’accordo con la Turchia. Knaus raccomanda di mettere l’Italia, con l’assistenza della Ue, in una posizione tale da poter decidere in modo efficace in materia di asilo e di rimpatri forzati. Secondo Knus, l’Unione europea dovrebbe offrire a paesi come la Nigeria l’accoglienza di quote annuali fisse che verrebbero distribuiti equamente tra tutti gli Stati membri, così da regolare il fenomeno delle migrazioni economiche.
Leggi l'articolo del Sueddeutsche Zeitung
I lampedusani si rivoltano contro la marea di migranti
Londra, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - Per avere un’idea della crescente delusione degli italiani per l’abbandono del loro paese nella gestione dell’emergenza migrazioni, basta considerare la sorte politica dell’ex sindaco di Lampedusa (Agrigento) Giusi Nicolini, riferisce il settimanale britannico “The Observer”. Dopo aver vinto diversi premi per l’impegno umanitario e la pace, tra i quali il recente Félix Houphouët-Boigny attribuito dall’Unesco, Nicolini è arrivata solo terza alle elezioni amministrative, vinte dall’indipendente Salvatore Martello. Il nuovo sindaco ha detto che l’isola resterà accogliente con i migranti, ma che la priorità è concentrarsi sul miglioramento delle condizioni di vita dei suoi abitanti.
Leggi l'articolo dell' Observer
Italia: ex premier Renzi propone una nuova agenda economica
New York, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - L'ex presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, intende chiedere all'Europa un allentamento dei vincoli di deficit per cinque anni, così da ottenere risorse necessarie a rilanciare la crescita. E' quanto si evince da un estratto del nuovo libro di Renzi, pubblicato ieri dal "Sole 24 Ore". Se rieletto, l'ex premier intende chiedere a Bruxelles di mantenere il deficit al 2,9 per cento del pil per cinque anni - appena un decimo di punto sotto il massimo previsto dai trattati comunitari - così da liberare 30 miliardi di euro con cui ridurre la pressione fiscale e rilanciare la crescita, con l'obiettivo di ridurre il rapporto debito-pil. la proposta, spiega Renzi, verrà inclusa nel programma del Partito democratico per le prossime elezioni politiche, che si terranno in primavera. Ad oggi gli obiettivi ufficiali assunti dall'Italia prevedono la riduzione del rapporto deficit-pil al 2,1 per cento nel 2017, rispetto al 2,4 per cento dello scorso anno.
Leggi l'articolo del New York Times
La caduta della Stalingrado d'Italia
Madrid, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - Alla fine anche Sesto San Giovanni è andata a destra: c'è stato un momento, scrive il quotidiano spagnolo "El Pais", che Sesto era il motore produttivo della Lombardia, il quartier generale della sinistra e delle sue appendici sindacali. L'articolo cerca di analizzare i motivi del cambio di amministrazione maturato alle ultime elezioni. Oggi non ci sono praticamente più fabbriche né operai, la cittadina si riempie di migranti arabi - il 17 per cento della popolazione -, e l'ex sindaco Monica Chittò ha progettato la costruzione di una delle moschee più grandi d'Europa. E nel pieno della polemica, lo scorso dicembre, la polizia ha arrestato e ucciso il terrorista tunisino Anis Amri reduce dall'attentato al mercatino natalizio di Berlino. "Un uomo che era arrivato in Italia attraverso Lampedusa e che aveva vagato per il paese da centro a centro. Un cocktail perfetto per il discorso contro l'immigrazione e la sicurezza", scrive il corrispondente segnalando che a Sesto ci sono tutti gli estremi del "lepenismo alla lombarda". Il pezzo mette assieme testimonianze della popolazione in fuga dal Pd - "e dal quel deficiente di Angelino Alfano" -, dichiarazioni di Salvini e un'intervista al politologo Piero Ignazi.
Leggi l'articolo del Pais
Ad Amundi Perrier: stato salute banche italiane "relativamente buono"
New York, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - Le banche italiane si stanno riprendendo dalla grave crisi dei crediti deteriorati, e oggi appaiono "relativamente in salute", dopo il salvataggio di Monte dei Paschi e la liquidazione dei due istituti di credito veneti in crisi. Lo ha dichiarato sabato l'ad di Amundi, Yves Perrier, in occasione di una conferenza economica nel sud della Francia. Lo scorso anno Amundi ha acquisito una presenza significativa in Italia tramite l'acquisizione da Unicredit della rivale Pioneer Investments.
Leggi l'articolo del New York Times
 

PANORAMA INTERNAZIONALE
 
Vienna minaccia di uscire dall’Eurofighter
Parigi, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - L'Austria conferma il suo "disamore" per l'aereo da caccia europeo Eurofighter: il ministro della Difesa austriaco, Hans Peter Doskozil, ha dichiarato che sarebbe "più ragionevole" per il suo paese rimpiazzare gradualmente gli attuali modelli Typhoon comprati nel 2007 per orientarsi a partire dal 2020 verso un'alternativa meno cara e più efficiente. Del resto l'Austria dallo scorso mese di febbraio ha denunciato il colosso aeronautico Airbus ed i consorzio Eurofighter (composto appunto da Airbus, dalla britannica Bae e dall'italiana Leonardo, ex Finmeccanica) accusandolo di corruzione per il contratto da 2 miliardi di euro firmato nel 2007: con quel neutrale l'Austria che è un paese neutrale, divenne il primo cliente dell'Eurofighter al di fuori dei quattro paesi membri del consorzio costituito per il progetto, cui partecipano la Gran Bretagna, l'Italia, la Spagna e la Germania.
Leggi l'articolo dell' Echos
Vaccinazioni: una questione di salute pubblica
Londra, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - La perdita di rispetto per qualsiasi tipo di autorità e la convinzione che le persone debbano essere libere di credere a ciò che vogliono, osserva un editoriale non firmato del quotidiano britannico “The Guardian”, attribuibile alla direzione, hanno contribuito al successo delle false notizie, alimentando i successi elettorali di Donald Trump alle presidenziali degli Stati Uniti e dello schieramento per la Brexit al referendum sull’appartenenza del Regno Unito all’Unione Europea. Da anni, tuttavia, questi elementi incubavano nel movimento anti-vaccinazioni. Rifiutare di far vaccinare i bambini è un attacco alla società come lo è l’evasione fiscale, accusa il quotidiano, secondo cui gli obblighi annunciati in Francia e in Italia sono misure del tutto giustificate.
Si moltiplicano le aggressioni con l'acido in Europa
Madrid, 10 lug 08:30 - (Agenzia Nova) - "L'epidemia" ha un epicentro: l'Inghilterra. Ma gli attacchi con il lancio di sostanze acide in viso, scrive il quotidiano spagnolo "El Mundo" si moltiplicano in tutta Europa, e appena dietro il Regno Unito c'è l'Italia. L'articolo riporta con dovizia la casistica ricavata da rapporti di polizia e associazioni dei diritti umani nel Vecchio continente. A Londra e dintorni, nel 2016, si sono contati 394 casi, contro i 322 del 2015 e i 182 del 2014. Nel nostro paese - dove "si smonta il luogo comune che le vittime siano solo donne" - in "solo quattro anni quest tipo di aggressioni si sono triplicate". In un articolo a parte, la testata aggiorna i lettori sul caso dell'ex reginetta di bellezza Gessica Notaro.
Leggi l'articolo del Mundo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi