Cosa c'è nell'agenda antiterrorismo al G7 di Taormina

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Monde, Financial Times, Independent, Telegraph...

Cosa c'è nell'agenda antiterrorismo al G7 di Taormina

Foto LaPresse

Il vertice del G7 dominato dalla lotta contro il terrorismo

Parigi, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Per quattro dei sette capi di Stato e di governo riuniti oggi venerdì 16 maggio e domani sabato 27 a Taormina, in Sicilia, questo vertice del G7 è una "prima volta": questo vale, scrivono gli inviati del quotidiano "Le Monde" Marc Semo e Bastien Bonnefous, sia per il presidente Usa Donald Trump che per il neo eletto presidente francese Emmanuel Macron, come pure per il primo ministro britannico Theresa May e per Paolo Gentiloni, il presidente del consiglio dell’Italia che è il paese organizzatore dell'incontro. I temi che verranno trattati sono invece in larga parte simili a quelli affrontati ieri giovedì 25 a Bruxelles al vertice dell'Alleanza atlantica (Nato): la giornata di oggi sarà dominata dalle questioni della sicurezza e della difesa, e poi da quelli dell'economia. Gentiloni ha annunciato che dal vertice uscirà un messaggio "di impegno comune ed eccezionale contro il terrorismo" da parte dei sette paesi più industrializzati del mondo occidentale (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia e Canada). Domani invece sarà avviato un dialogo allargato, centrato in particolare sull'Africa e sullo sviluppo, a cui sono stati invitati i leader di cinque paesi africani (Etiopia, Kenya, Niger, Nigeria e Tunisia). L’essenziale della dichiarazione finale del vertice è già stato messo a punto da diversi giorni, preparato in anticipo dagli "sherpa" delle diverse diplomazie; ma la politica della nuova amministrazione Usa sta provocando incertezza su due questioni-chiave: la Casa Bianca infatti mostra apertamente la sua opposizione all’accordo di Parigi sul clima, e minaccia di non applicarlo o addirittura di ritirarsi dal trattato; inoltre ha espresso volontà protezioniste, presentate come una "lotta contro le pratiche commerciali sleali in materia di scambi internazionali". "Le discussioni andranno avanti per tutta la notte", dicono al "Monde" fonti dell’Eliseo, secondo cui non si può escludere che il vertice alla fine partorisca una dichiarazione finale "minima", svuotata di significato. La responsabilità di trovare un compromesso ricade sul paese ospite, l'Italia, ed al ministero degli Esteri italiano sanno come conciliare l'inconciliabile. "L’approccio resta quello della massima apertura", hanno detto al "Monde" fonti della Farnesina: "Quel che vogliamo evitare è di dare l’impressione che sei paesi fanno blocco contro un settimo".

Leggi l’articolo del Monde

Frattini, Teheran assuma posizione chiara contro il terrorismo

Riad, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - L'ex ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, ha detto che l'Iran ha due opzioni: assumere una chiara e franca posizione a favore della pace e della sicurezza e contro l'estremismo, oppure proseguire la sponsorizzazione del terrorismo nelle aree di crisi. In un'intervista al quotidiano "Al Sharq al Awsat", il presidente della Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale (Sioi) ha detto che "è giunto il momento cruciale della verità per l'Iran, che dovrebbe assumere una posizione chiara e senza alcuna ambiguità contro il terrorismo". "Non è un segreto che l'Iran sostenga con forza gli Houthi nello Yemen, e questo solleva la necessità di verificare l'orientamento iraniano", ha detto l'ex ministro. "Gli yemeniti meritano un consistente appoggio internazionale per trovare una soluzione alla loro crisi, prendendo atto dei lavori guidati dall'Arabia Saudita con i suoi alleati", ha dichiarato Frattini, aggiungendo che "occorre un'azione internazionale congiunta in questo senso".

Leggi l’articolo del Awsat

Silvio Berlusconi fonda il movimento animalista

Amburgo, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - L’ex premier italiano Silvio Berlusconi si è convertito alla tutela degli animali. Assieme all’ex ministro Vittoria Brambilla, 49 anni, vuole creare un “movimento animalista”. “Sette milioni e mezzo di famiglie hanno un animale domestico a casa”, ha detto l’ex premier presentando il nuovo movimento, che riscuoterebbe secondo un sondaggio il 20 per cento dei consensi alle prossime elezioni, ossia 160 deputati e 63 senatori. Il Partito di Berlusconi, Forza Italia, attualmente starebbe intorno al 12 per cento. Prima di Pasqua Berlusconi aveva adottato un agnellino, facendo infuriare con le sue dichiarazioni contro il consumo di carne l’associazione degli industriali di quel settore.

Leggi l’articolo dello Spiegel

L’Italia critica lo squilibrio della bilancia commerciale tedesca

Berlino, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Sul tavolo della riunione del vertice del G7 di questo fine settimana a Taormina c’è la questione del surplus delle esportazioni tedesche, tema tanto caro soprattutto all’ex premier Matteo Renzi. Sull’altra parte del tavolo c’è il record di surplus nel 2016 dell’Italia di 60,6 miliardi di euro nella bilancia commerciale e un surplus delle partite correnti di 43,1 miliardi di euro. “Nonostante le differenze delle eccedenze tra la Germania e l’Italia c’è al G7 un tema ancora più importante in primo piano: il rischio di protezionismo e la tendenza alla de-globalizzazione di Theresa May e Donald Trump”, afferma il professore di economia dell’Università degli Studi di Roma Luiss Giuseppe Di Taranto. Gli italiani contestano in particolare il surplus della bilancia comemrciale tedesca pari all’8,5 per cento del Pil delle esportazioni tedesche. “Con la vittoria di Macron in Francia, speriamo tutti che non occorra più dire che l’Italia non ha fatto i compiti a casa, così come non li ha fatti la Germania”, afferma l’economista Veronica De Romanis. Le critiche dell'Italia - contesta la "Frankfurter Allgemeine Zeitung" - prendere in considerazione i dati di Eurostat che riportano una crescita del consumo pro capite tedesco, fra il 2007 e il 2016, del 23 per cento. Federico Fubini, sulle pagine del “Corriere della Sera” ha scritto che la Germania avrebbe esportato troppo, mentre le statistiche dell’Ocse sugli investimenti diretti tedeschi all’estero testimoniano che dal 2006 al 2015 sono stati 624 miliardi di dollari, di cui 93 nel Regno Unito e 50 negli Usa. L’Italia, invece, è stata destinataria di appena il 2 per cento degli investimenti tedeschi. Al contrario sono stati ritirati capitali per 6 miliardi di euro dal Belpaese e sono stati rinvestiti in Germania.

Leggi l’articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

Italia: ordini industriali in aumento

Parigi, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Gli ordini per le industrie italiane sono aumentati a marzo del 9,2 per cento su un anno, dopo un aumento del 7,8 per cento a febbraio: lo ha comunicato ieri giovedì 25 maggio l'Istituto nazionale di statistiche (Istat); al contrario il dato è in calo rispetto al mese precedente. L'aumento più forte (più 23,9 per cento) è stato registrato nell'industria del legno e della carta.

Leggi l’articolo del Figaro

Padoan rassicura sulla liquidità delle banche venete

Londra, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Il ministro italiano dell'Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, riferisce il "Financial Times", ha annunciato, dopo gli incontri con i vertici della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, che i due istituti di credito hanno "tutte le garanzie pubbliche necessarie" per rafforzare la liquidità e che il governo sta lavorando per arrivare rapidamente a una soluzione. L'obiettivo è evitare il bail-in, il salvataggio interno a spese degli obbligazionisti, degli investitori e dei correntisti, e ricorrere a un meccanismo di ricapitalizzazione precauzionale, nel quale possono essere utilizzati fondi pubblici.

Leggi l’articolo del Financial Times

Una controversa sentenza silura la campagna italiana per iniettare nuove energie nei musei

Londra, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Il tentativo del governo italiano di immettere nuovi talenti nel moribondo settore museale, riferisce il quotidiano britannico "The Telegraph", è stato messo in crisi da una sentenza del Tribunale amministrativo regionale del Lazio. Negli ultimi due anni il ministero dei Beni culturali ha nominato venti nuovi direttori di musei, sette dei quali stranieri. Il Tar ha annullato cinque nomine giudicando il processo di selezione non trasparente. Il ministro, Dario Franceschini, ha espresso disappunto e annunciato il ricorso in appello.

Leggi l’articolo del Telegraph

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Mediterraneo: soccorsi altri 2.300 migranti

Parigi, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Circa 2.300 migranti sono stati soccorsi ieri giovedì 25 maggio al largo della Libia e due sono stati ritrovati morti mentre facevano rotta verso le coste dell'Italia: lo ha reso noto la Guardia costiera italiana. Questo nuovo dato porta a 5.900 il totale delle persone soccorse in mare da martedì scorso, mentre le due vittime di ieri si aggiungono ai 35 cadaveri, tra cui quelli di una decina di bambini, ripescati mercoledì quando centinaia di migranti sono caduti in acqua da un battello stracarico.

Leggi l’articolo del Figaro

Le ong chiedono all'Ue di ritirare il sostegno alla Guardia costiera libica dopo gli spari durante un intervento di soccorso

Londra, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Quattro organizzazioni umanitarie che operano nel Mar Mediterraneo, riferisce il quotidiano britannico "The Independent", chiedono all'Unione Europea di ritirare il sostegno alla Guardia costiera libica, dopo l'apertura del fuoco durante un loro intervento, predisposto dal comando marittimo italiano, per salvare centinaia di migranti. Secondo una delle ong, Medici senza frontiere, il fatto che la Guardia costiera libica sia addestrata e sostenuta dall'Ue rende l'incidente ancora più inquietante.

Leggi l’articolo dell’Independent

Regno Unito: crollano le vendite di pasta

Londra, 26 mag 08:33 - (Agenzia Nova) - Il consumo di pasta nel Regno Unito, secondo una ricerca di mercato di Mintel riferita dal quotidiano britannico "The Telegraph", è al minimo storico e dovrebbe diminuire ulteriormente nei prossimi tre anni: quest'anno dovrebbero esserne acquistate 350 mila tonnellate; nel 2009 erano 410 mila. In Gran Bretagna quasi un quarto degli adulti cerca di limitare l'assunzione di carboidrati mentre un quinto li sostituisce con "spaghetti" di verdure: le affettatrici a spirale, rese popolari anche da chef famosi, sono in pieno boom.

Leggi l’articolo Telegraph

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi