La scommessa liberista di Gentiloni al G7

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Guardian, Clarin, Figaro, Sueddeutsche Zeitung

La scommessa liberista di Gentiloni al G7

Paolo Gentiloni a Cernobbio (foto LaPresse)

Gentiloni esorta il G7 a concentrarsi sul libero mercato e sul libero scambio

 
Londra, 3 apr - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, riferisce il "Financial Times", rivolgendosi a una platea di imprenditori a Roma, ha detto che "bisogna ancora scommettere sul libero mercato e sul libero scambio, il più grande motore economico della storia", e ha annunciato che il vertice del G7 di Taormina (Messina), in programma a maggio, dovrà "rinnovare la fiducia nell'economia aperta e nella società aperta, sulla quali sono stati costruiti decenni di prosperità".

Continua a leggere l'articolo del Financial Times

 


 

Un profilo: Marco Minniti

  

Berlino, 3 apr 08:29 - (Agenzia Nova) - La "Sueddeutsche Zeitung" traccia un profilo del ministro dell'Interno italiano, Marco Minniti. Per la prima volta da tempo, scrive il quotidiano tedesco, il paese sembra aver assunto una politica chiara in materia di immigrazione, con criteri di accoglienza e rigore. In breve tempo Minniti ha emanato decreti per nuovi centri di detenzione e ha negoziato un accordo con la Libia, da dove salpano gran parte degli immigrati diretti in Itala. Il è apprezzato da entrambi gli schieramenti: Il quotidiano della famiglia Berlusconi, “Il Giornale”, lo ha definito “ministro degli Interni d’acciaio”; ha chiesto ai suoi lettori se lo vorrebbero come primo ministro, e il 70 per cento ha risposto di sì. Minniti è stato per 16 anni in Parlamento. È stato responsabile dei servizi Segreti e sottosegretario nell’ufficio del Primo ministro. La gestione del caso di Anis Amri, l’attentatore di Berlino, ucciso vicino a Milano, a Sesto San Giovanni, lo ha reso noto a tutto il mondo.

Continua a leggere l'articolo del Sueddeutsche Zeitung

 


 

Italia: possibile fusione nell'elettricità

 

Parigi, 3 apr - (Agenzia Nova) - A2A, la principale compagnia elettrica regionale in Italia, ha annunciato l'apertura di negoziati con quattro altri operatori di Lombardia in vista di una possibile fusione: la società, che ha per principali azionisti i Comuni di Milano e di Como, ha detto di aver firmato un protocollo di accordo con Acsm-Agam, Aspem, Aevv e Lario Reti Holding "per cominciare ad esaminare delle possibilità di partenariato"; al termine di quattro mesi di trattative, potrebbe esserci una fusione. La compagnia milanese detiene già il 24 per cento di Acsm-Agam, controlla Aspem per il 90 per cento ed ha una partecipazione del 9,4 per cento in Aevv.

Continua a leggere l'articolo del Figaro

 


 

Il ritorno delle abilità tradizionali aiuta l'economia italiana

 

Londra, 3 apr 08:29 - (Agenzia Nova) - L'economia italiana, riferisce il quotidiano britannico "The Guardian", è tra quelle più in difficoltà dell'Unione Europea, ma qualche segnale di ripresa arriva dalle imprese artigiane, settore in cui, secondo i dati di Confartigianato, le assunzioni sono aumentate del 2,3 per cento l'anno scorso. Molti giovani in cerca di lavoro stanno tornando a rivolgere l'attenzione a quelle aziende che sono state l'ossatura del sistema economico dell'Italia nel secondo dopoguerra. Tra le iniziative di formazione si segnala la Scuola di alta sartoria di Brioni a Penne, in Abruzzo. 

Continua a leggere l'articolo del Guardian

 


 

Il bonus bebé dell'impresa del latte

 

Buenos Aires, 3 apr - (Agenzia Nova) - Il quotidiano argentino "Clarin" intervista Roberto Brazzale, titolare dell'impresa casearia che ha deciso di regalare una mensilità extra alle mamme in gravidanza. La testata riassume gli andamenti negativi della demografia in Italia e rilancia il punto di vista di Brazzale: l'iniziativa è mirata soprattutto a creare un ambiente positivo di lavoro, è stata oggetto di attenzione di altri imprenditori ma non dei sindacati. "Stiamo facendo quello che i sindacati non sono riusciti a fare e lo stiamo facendo senza aver bisogno di loro".

Continua a leggere l'articolo del Clarin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi