L'Italia uscirà dall'Europa? Cosa dicono i capitali

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di New York Timess, Bloomberg Business Week, Financial Times, Vanguardia...
L'Italia uscirà dall'Europa? Cosa dicono i capitali

L'Italia lascerà l'Europa? La scia dei capitali

New York, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - L'Italia seguirà l'esempio del Regno Unito e lascerà l'Europa, pressata dal debito pubblico, dall'eccessivo rigore nei conti imposto da Bruxelles e da un ambiente svantaggioso per la sua economia? Prevederlo oggi è praticamente impossibile, scrive "Bloomberg", ma a giudicare dai flussi di capitali, diversi investitori non intendono attendere di scoprire la risposta. Le banche centrali europee tengono sotto controllo i flussi di capitali tra i paesi membri dell'Ue, una misura necessaria a vigilare sull'equilibrio dei bilanci dell'eurozona. Se ad esempio 100 euro vengono spostati dall'Italia alla Germania, la banca d'Italia notifica all'Eurosistema un passivo di eguale importo, e la Bundesbank un attivo. Il progressivo accumulo di passivi da parte di una banca centrale finisce per divenire il segnale di una fuga di capitali, che a sua volta è simbolo di un rischio sistemico percepito. E' proprio ciò che ultimamente è accaduto in Italia: tra gennaio e settembre di quest'anno Bankitalia ha accumulato passivi per 354 milioni di euro nei confronti del'Eurosistema, 118 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2015 e 78 in più dalla fine di maggio. Non si tratta di un deflusso di capitali paragonabile a quello vissuto dal paese durante la crisi del debito sovrano del 2012 - precisa "Bloomberg", ma è comunque un dato significativo. Il principale beneficiario di questo flusso di denaro in uscita dall'Italia pare essere proprio al Germania, che rispetto allo scorso anno ha aumentato i suoi attivi nei confronti dell'Eurosistema di 160 miliardi. Le dinamiche in atto possono essere spiegate con una serie di timori contingenti, a partire da quelli legati allo stato del sistema bancario italiano e al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Sia come sia - conclude "Bloomberg" - la scia dei capitali esprime tutto tramite una fiducia degli investitori nella solidità di fondo del progetto europeo.

Leggi l’articolo del Bloomberg Business Week

 

Renzi si reca in visita ufficiale negli Usa, spera in un assist in vista del referendum

New York, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, è partito ieri alla volta degli Stati Uniti per una visita ufficiale di alto profilo che spera gioverà anche alla campagna del suo governo per il "sì" alla riforma costituzionale, che verrà sottoposta a referendum confermativo il prossimo 4 dicembre. Questa sera Renzi sarà ospite d'onor alla Casa Bianca per l'ultima cena di Stato del presidente Usa Barack Obama. "non abbiamo scelto noi la data della cena, ma certo giunge benvenuta e dimostra come Renzi goda del sostegno del più importante leader mondiale", ha commentato una fonte anonima del governo italiano citata da "Reuters". L'ambasciatore statunitense in Italia si è già espresso con decisione in favore della riforma costituzionale promossa dal governo Renzi, tanto da suscitare le ire delle opposizioni politiche italiane, che hanno denunciato un intervento indebito di Washington in una questione prettamente interna. Renzi, sottolinea il "New York Times", ha lavorato duramente per rafforzare l'asse di Roma con Washington e conquistare la fiducia e la stima di Obama: è sempre stato un convinto sostenitore dell'accordo di libero scambio trans-Atlantico tra Stati Uniti ed Unione Europea, cui la sinistra italiana guarda invece con profondo scetticismo. Il premier italiano ha anche consentito agli Usa di impiegare le basi aeree italiane per condurre raid aerei in Libia, e appena una settimana fa Roma ha annunciato la propria partecipazione alla nuova forza schierata dalla Nato per scongiurare una aggressione russa dei Paesi baltici. Renzi è stato anche il primo leader europeo a schierarsi apertamente in favore della candidata democratica alla Casa Bianca, Hillary Clinton, in vista delle elezioni presidenziali del prossimo novembre. L'ultima cena di Stato organizzata dalla presidenza Usa in onore dell'italia risale al 1998. Tra gli ospiti figurano lo stilista Giorgio Armani, la direttrice generale del Cern, Fabiola Gianotti, l'attore premio Nobel Roberto Benigni e il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Le preoccupazioni dei contrari alla riforma della Costituzione

New York, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - Gli elettori italiani si recheranno alle urne il prossimo 4 dicembre per esprimersi in merito alla riforma della Costituzione studiata e promossa dal governo di Matteo Renzi. Il premier punta a dare al paese maggiore stabilità e governabilità attraverso il superamento del bicameralismo perfetto e con la contestuale adozione di una legge elettorale con un significativo premio di maggioranza alla Camera dei deputati. Gli oppositori sostengono che questo nuovo assetto istituzionale minerebbe la democrazia e affermano che la riforma è stata mal congegnata e mal eseguita, cosicché il testo costituzionale ne risulterebbe più confuso, anziché semplificato. Il Movimento 5 stelle, principale partito di opposizione del paese, ha denunciato proprio ieri che in caso di vittoria del "sì" al referendum, l'Italia rischierebbe il caso istituzionale. A polarizzare le opinioni è soprattutto il ruolo perlopiù consultivo che verrebbe attribuito al Senato della Repubblica i cui membri, non più eletti, passerebbero da 315 a 100: 74 consiglieri regionali, 21 sindaci e cinque senatori scelti dal presidente della Repubblica. Il senato verrebbe nominato in concomitanza con le elezioni regionali ,che seguono un ciclo differente dalle politiche; diversi critici della riforma affermano che consiglieri e sindaci, già impegnati nell'amministrazione dei rispettivi territori, non potrebbero assumere anche il ruolo di senatori.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Monte dei Paschi studia il piano di Passera

Londra, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - Il consiglio di amministrazione di Monte dei Paschi di Siena, riferisce il "Financial Times", sta studiando il piano di ricapitalizzazione da cinque miliardi di euro presentato da Corrado Passera, ex amministratore delegato di Intesa Sanpaolo ed ex ministro dello Sviluppo economico, col sostegno della società di investimenti di Bob Diamond. L'approccio di Passera rappresenta una sfida al piano guidato da JPMorgan, in stallo a causa dello scarso interesse degli investitori.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Il ridimensionamento del programma di acquisto di bond della Bce sotto i riflettori

Londra, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, riferisce il "Financial Times", sarà di nuovo sotto i riflettori questa settimana. L'attenzione sarà concentrerà soprattutto a cogliere i segnali riguardanti l'acquisto di bond. Il programma di acquisti, che scadrà a marzo dell'anno prossimo, è stato potenziato di venti miliardi di euro al mese, per un totale di ottanta miliardi, lo scorso marzo; l'importo mensile potrebbe essere riportato a sessanta miliardi, ma la durata potrebbe essere estesa a tutto il 2017.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

L'Egitto approva una legge contro i trafficanti di esseri umani

New York, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - L'Egitto ha approvato ieri una legge per contrastare i trafficanti di esseri umani responsabili dell'aumento dei flussi migratori tra le coste egiziane e l'Europa. Il governo e il parlamento hanno rapidamente discusso i nuovi provvedimenti dopo il tragico incidente del mese scorso, quando un barcone con 450 persone stipate a bordo si è ribaltato al largo delle coste del paese, causando la morte di quasi 300 persone. Altri 320 migranti salpati dall'Egitto sono morti al largo dell'isola greca di Creta lo scorso giugno. La legge approvata dal parlamento egiziano è il primo provvedimento legislativo di rilievo approvato da quel paese arabo contro il fenomeno migratorio, e prevede pene detentive e pecuniarie più severe per i trafficanti. La legge riconosce anche il diritto dei migranti, e in particolare di donne e minori, a ricevere assistenza umanitaria e assistenza sanitaria e legale.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Stati Uniti: Enel costruisce il suo primo parco eolico in Missouri

Madrid, 18 ott 08:34 - (Agenzia Nova) - Il gruppo italiano Enel ha annunciato ieri l'inizio delle opere di costruzione di un parco eolico negli Stati Uniti, il primo dell’azienda nello Stato del Missouri, per un valore di 500 milioni di dollari. Il progetto, riferisce “La Vanguardia”, sarà sviluppato attraverso la controllata Enel nel paese, Enel Green Power North America. Una volta completato, il parco eolico di Rock Creek avrà una capacità di circa 1.250 gigawattora (Gwh), sufficiente a coprire i consumi di circa 100 mila famiglie. Rock Creek è uno dei sei progetti di energia rinnovabile di Enel in costruzione negli Stati Uniti, insieme ai parchi eolici di Drift Sand (108 Mw) e Chisholm View II (65 Mw) in Oklahoma, Cimarron Bend (400 Mw) in Kansas, Lindahl (150 Mw) nel Dakota del Nord e di Aurora in Minnesota (150 Mw).

Leggi l’articolo del Vanguardia

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi