Il Financial Times cambia idea sul referendum e ora boccia Renzi

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Wall Street Journal, Times, Bloomberg Business Week...
Il Financial Times cambia idea sul referendum e ora boccia Renzi
Le riforme di Renzi sono un ponte costituzionale verso il nulla

Londra, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Un commento di Tony Barber sul "Financial Times" boccia la riforma costituzionale italiana oggetto del referendum del 4 dicembre: contrariamente a quanto afferma il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, scrive l'editorialista, non serve a migliorare la governabilità, il processo legislativo e la politica. A dispetto delle critiche sulla lentezza del bicameralismo perfetto, l'Italia produce ogni anno più leggi della Francia, della Germania, del Regno Unito e degli Stati Uniti. L'elevato numero di governi che si sono succeduti nella storia repubblicana non dipende dal Senato, ma dalla frammentazione della società. Il paese, sostiene Barber, non ha bisogno di approvare più leggi più velocemente, ma di approvarne meno e di migliore qualità, e di applicarle davvero.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Ministro degli Esteri italiano: Roma auspica la creazione di condizioni per la revoca delle sanzioni anti-russe

Mosca, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - L'Italia spera possano determinarsi in breve tempo le condizioni per la revoca delle sanzioni europee a carico della Russia, con la quale è sempre stata interessata al dialogo. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, in un'intervista esclusiva all’agenzia russa “Tass". "Ho sempre detto che le sanzioni rappresentano uno strumento politico, ma non la politica stessa. L’Ue ha fatto una scelta forte, unanime e coerente a favore di misure restrittive che non hanno una funzione punitiva. Esse devono ricreare le condizioni per un dialogo costruttivo, che era in pericolo a causa della crisi in Ucraina. Le sanzioni sono reversibili, e speriamo che molto presto ci sarà la base per la loro revisione", ha dichiarato detto Gentiloni.

Leggi l’articolo della Tass

 

L'Fmi ridimensiona le stime di crescita per l'Italia, cita la debolezza degli istituti di credito

New York, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha rivisto al ribasso le stime di crescita dell'economia italiane per la seconda volta in meno di tre mesi, citando le preoccupazioni degli investitori per la vulnerabilità del sistema bancario di quel paese. Il Fondo prevede che il Pil crescerà dello 0,8 per cento quest'anno e dello 0,9 per cento il prossimo: i dati sono contenuti nel World Economic Outlook pubblicato ieri dal Fondo. Il rapporto cita le preoccupazioni degli investitori per il settore bancario italiano, anche a causa dell'impatto dei bassi tassi di interesse sulla profittabilità degli istituti di credito: tali preoccupazioni, sottolinea l'Fmi, si riflettono in una perdurante debolezza dei titoli bancari, nonostante i mercati si siano parzialmente ripresi, almeno in generale, dall'impatto del referendum sulla Brexit.

Leggi l’articolo del Bloomberg Business Week

 

La scommessa di Renzi divide i mercati obbligazionari della periferia dell'eurozona

New York, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - L'Italia torna a doversi preoccupare del mercato obbligazionario. A due mesi dal referendum confermativo che sancirà l'approvazione o la bocciatura della riforma costituzionale voluta dal premier Matteo Renzi, lo spread tra i titoli obbligazionari italiani e quelli spagnoli è cresciuto ai massimi dal 2014. Il ministro dell'Economia italiano, Pier Carlo Padoan, ha affermato martedì che la stabilità del mercato non dipende dall'esito del referendum, ma proprio il mercato obbligazionario riserva a parte della periferia dell'eurozona un trattamento ormai differente, a seconda del rischio politico percepito in singoli paesi quali Italia, Spagna e Portogallo. "Quando parliamo dell'Italia, i quesiti relativi al referendum e ai mercati pongono un'enfasi sempre maggiore sul fatto che l'esito del voto potrebbe essere un 'no', che a sua volta potrebbe innescare un trambusto politico", spiega a "Bloomberg" Patrick Jacq, senior fixed-income strategist presso Bnp Paribas Sa a Parigi. Fatta eccezione per la Grecia, Italia e Portogallo sono gli unici mercati obbligazionari dell'eurozona ad aver perso denaro degli investitori il mese scorso, stando a Bloomberg World Bond Indexes. La Spagna ha registrto guadagni cospicui dopo le dimissioni del leader dei Socialdemocratici Pedro Sanchez, che pare finalmente agevolare la formazione di un governo in quel paese.

Leggi l’articolo del Bloomberg Business Week

 

In Italia successo delle aste di obbligazioni sovrane con scadenza a 50 anni

New York, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Gli investitori hanno accantonato, almeno per una volta, i timori legati al referendum costituzionale che si terrà in Italia il prossimo 4 dicembre, acquistando obbligazioni sovrane con scadenza a 50 anni emesse dal Tesoro per un valore complessivo di 5 miliardi di euro: un risultato migliore rispetto a quello ottenuto dai titoli con scadenza analoga emessi da Spagna e Francia, e assai superiore ai 2-3 miliardi di euro previsti dagli analisti. A sancire il successo delle aste del tesoro, sottolinea il "Wall Street Journal", è stato soprattutto il rendimento del 2,85 per cento, giudicato elevato in un contesto di mercato segnato da rendimenti nulli o addirittura negativi.

Leggi l’articolo del Wall Street Journal

 

La Cina ha rimosso il divieto di importazione di carne suina proveniente dall’Italia

Mosca, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - E' stato rimosso il divieto imposto dalla Cina 17 anni fa sulle importazioni di carne di maiale italiana. Il divieto era stato introdotto nel 1999, per contrastare il rischio di contagio della malattia vescicolare dei suini in Cina. Il ministro dell'Agricoltura italiano, Maurizio Martina, ha osservato che la decisione delle autorità cinesi è "un passo importante" che contribuirà all'espansione delle relazioni commerciali con la Cina. La decisione è arrivata dopo mesi di trattative tra le autorità italiane ed il Servizio cinese per la supervisione della qualità e della sicurezza alimentare (Aqusiq). La decisione delle autorità cinesi di abolire le restrizioni alla fornitura di carne di maiale proveniente dall’Italia avrà ricadute positive in primo luogo per le regioni del nord Italia, che producono circa l'80 per cento dell’output totale di carne di maiale nel Paese. Tuttavia, l'accesso al mercato cinese in Italia potrebbe influenzare il volume dell'offerta o il prezzo della carne di maiale esportate in Cina da Danimarca, Germania e Spagna.

Leggi l’articolo dell’Agriacta

 

La visita a sorpresa del Papa alle zone colpite dal sisma

New York, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Papa Francesco ha compiuto una visita a sorpresa di Amatrice, una tra le cittadine del Centro Italia maggiormente colpite dal sisma di sei settimane fa, nella giornata di ieri. L'arrivo del Papa è stata annunciata dalla Santa Sede il giorno stesso. "La mia visita è forse più un ostacolo che un aiuto", ha detto il Pontefice al suo arrivo. "Non volevo dare fastidio, per questo ho lasciato passare un po' di tempo. Sono qui semplicemente per dire che vi sono vicino e prego per voi. Vicinanza e preghiera, questa è la mia offerta a voi".

Leggi l’articolo del Time

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE

 

Per una crescita economica più veloce le compagnie devono smettere di risparmiare

Londra, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Dal 2000, riferisce il "Financial Times", le potenze economiche del G7, con l'esclusione della Francia e dell'Italia, hanno registrato lo stesso fenomeno: l'aumento dei risparmi netti delle imprese. Ciò dipende da vari fattori: lo scoppio della bolla speculativa delle "dotcom", il calo degli investimenti seguito alla crisi finanziaria e i bassi tassi di interesse. Il tema dovrebbe essere posto all'attenzione dei governanti, alle prese col problema della crescita debole.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Ue: quasi due pernottamenti turistici su cinque pagati da over 55

Londra, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - Gli over 55 costituiscono il 38 per cento dei turisti che pernottano nei paesi dell'Unione Europea, riferisce il "Financial Times" citando i dati dell'Eurostat. La percentuale è superiore alla media in Francia, Portogallo e Grecia. L'Italia registra visitatori un po' più giovani, ma il record spetta a Malta, dove la maggior parte ha meno di 35 anni.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Disperata battaglia per la vita sul Mediterraneo

Londra, 5 ott 08:19 - (Agenzia Nova) - La Guardia costiera italiana, riferisce il quotidiano britannico "The Times", fa fatica a reperire altri mezzi per i salvataggi dei migranti nel Mar Mediterraneo, con l'aumento delle partenze prima del peggioramento delle condizioni meteorologiche; dopo le seimila di lunedì, altre 1.800 persone sono state salvate ieri al largo della Libia. Sullo stesso giornale un reportage sulle operazioni di soccorso di Medici senza frontiere, a bordo della nave Dignity 1.

Leggi l’articolo del Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi