Quell'ingerenza fastidiosa di Washington in Italia

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Sueddeutsche Zeitung, Times, Mundo...
Quell'ingerenza fastidiosa di Washington in Italia

Un'ingerenza fastidiosa di Washington in Italia

Parigi, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano economico francese "Les Echos" torna sulle polemiche che recentemente hanno animato la scena politica in Italia, suscitate dalle contestate dichiarazioni dell'ambasciatore degli Stati Uniti a Roma a favore del "Si" al referendum sulle riforme costituzionali che dovrebbe tenersi nel paese tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre ed a cui il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi ha affidato il suo futuro politico.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

Italia: intervista al ministro Maria Elena Boschi, con il sì al referendum “avremo un paese più forte”

Rio de Janeiro, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Protagonista nella campagna per la riforma costituzionale proposta dal premier italiano Matteo Renzi, il ministro per le Riforme costituzionali, Maria Elena Boschi, sostiene in un intervista al quotidiano brasiliano "O Globo", che la semplificazione del sistema legislativo renderà il "paese più forte". La riforma costituzionale che verrà sottoposta a un referendum confermativo entro la fine dell'anno prevede una riduzione del numero dei parlamentari e delle competenze del Senato. Boschi risponde alle critiche dell'opposizione, secondo cui la democrazia italiana potrebbe risultare indebolita nella nuova configurazione istituzionale politica post-riforma, Boschi afferma che con la vittoria del "sì", "avremo un parlamento in grado di decidere in tempi certi e più veloci, andando oltre l'attuale sistema di bicameralismo perfetto - quasi un caso unico in tutto il mondo". Con il "sì" al referendum, "passeremo da 945 a 630 parlamentari eletti". In questo modo, spiega Boschi, "ridurremo i poteri delle regioni. Avremo un'Italia più stabile, più semplice e più moderna".

Leggi l’articolo di O Globo

 

Le probabilità aumentano per la scommessa di riforma di Renzi

Londra, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, riferisce il "Financial Times", parlando al Council on Foreign Relations a New York, ha ostentato fiducia sul risultato del referendum sulla riforma costituzionale, la cui data sarà decisa oggi. Ci sono molti dubbi, tuttavia, che il leader del Partito democratico riuscirà a vincere la più grande scommessa politica della sua vita. A metà aprile, quando il parlamento diede l'approvazione finale alla riforma, il "sì" era nettamente in testa nei sondaggi, che invece adesso vedono leggermente davanti il "no". Il voto è visto sempre di più come un esame della popolarità del capo del governo. Il campo di Renzi, comunque, spera ancora nel sostegno degli indecisi per aggiudicarsi una vittoria sul merito.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Grillo torna al comando dopo gli errori dei Cinque stelle

Londra, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il fondatore del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, ha ripreso il controllo del partito dopo i problemi della nuova amministrazione a Roma e l'opposizione alla candidatura alle Olimpiadi. Il leader, riferisce il quotidiano britannico "The Times", è tornato in prima linea dopo aver fatto un passo indietro in seguito al trionfo nelle amministrative: la conquista della capitale aveva dato l'opportunità all'M5s di dimostrare di poter essere una forza di governo, ma finora i piani non sono andati secondo il previsto; a tre mesi dalla vittoria, Virginia Raggi non ha ancora completato la sua giunta.

Leggi l’articolo del Times

 

Italia: terremoto, governo stima 4 miliardi di danni

Madrid, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro italiano, Matteo Renzi, ha riferito venerdì scorso che il terremoto che il 24 agosto scorso ha colpito Lazio, Umbria e Marche e ha provocato 297 vittime, ha generato danni per almeno 4 miliardi di euro. "Stiamo parlando di almeno 4 miliardi di euro", ha affermato Renzi nella sua prima stima pubblica dei danni provocati dal sisma. Renzi ha indicato che il denaro investito nel trasformare le scuole in edifici antisismici sarà escluso dal patto di stabilità e crescita dell'Unione europea. Renzi, che ha chiesto alla Commissione europea la massima flessibilità in vista della presentazione del bilancio 2017, ha indicato che spera che i costi generati dal terremoto saranno esclusi dai limiti di deficit fissati dall'Ue.

Leggi l’articolo del Mundo

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE

 

L'Occidente attacca l'azione della Russia in Siria

Londra, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - I ministri degli Esteri di Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Italia e Germania e l'alto rappresentante della Politica estera e di sicurezza dell'Unione Europea, riferisce il "Financial Times", hanno accusato la Russia di aver violato il fragile cessate-il-fuoco in Siria. In un comunicato congiunto emesso ieri si afferma che il sostegno russo agli attacchi del presidente siriano, Bashar al-Assad, contraddice la posizione espressa da Mosca a favore di una soluzione diplomatica. I ministri hanno esortato la Russia a dare prova della "volontà e capacità di adottare misure straordinarie per salvare gli sforzi diplomatici".

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Sei candidati alla guida dell'Oms

Londra, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Ci sono sei candidati – dall'Africa, dall'Asia e dall'Europa – per la direzione gerale dell'Organizzazione mondiale della sanità, riferisce il quotidiano britannico "The Guardian". A contendersi l'incarico sono gli ex ministri della sanità Philippe Douste-Blazy (Francia), Tedros Adhanom Ghebreyesus (Etiopia), Sania Nishtar (Pakistan) e Miklós Szócska (Ungheria); l'italiana Flavia Bustreo, assistente del direttore generale dell'Oms per la salute delle donne e dei bambini, e il britannico David Nabarro, consulente per lo sviluppo sostenibile del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.

Leggi l’articolo del Guardian

 

Migrazioni, più profughi devono arrivare in Germania legalmente

Berlino, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - L'Ue ha compiuto notevoli progressi nella lotta contro la migrazione illegale, sostiene il cancelliere tedesco Angela Merkel. Rispetto a un anno fa molto è stato fatto, ha detto Merkel a conclusione del vertice "balcanico" di Vienna sui rifugiati che si è tenuto fra 11 Stati europei, e da cui è stata però esclusa, la Grecia. “Dobbiamo mirare, per quanto possibile, a fermare l'immigrazione clandestina”, ha dichiarato il Cancelliere, promettendo nel contempo ulteriore assistenza a Grecia ed Italia. La Germania intende farsi carico ogni mese di cento rifugiati da ciascuno di quei due paesi. Verrà inoltre molto probabilmente esteso il mandato per la gestione delle frontiere europee all’Agenzia Frontex. La Grecia ha avanzato una richiesta a questo proposito per la sorveglianza del confine con la Macedonia. Dovrebbero aumentare i respingimenti di quanti non hanno diritto a rimanere e verranno stretti accordi per il rimpatrio dei migranti con i Paesi del Nord Africa, Afghanistan e Pakistan. Accordi simili a quelli con la Turchia dovrebbero essere firmati con l'Egitto e altri Paesi africani. Il numero di richiedenti asilo nell'Unione Europea è aumentato nuovamente dopo un declino all'inizio dell'anno. Il secondo trimestre dell’anno ha visto 305.700 persone chiedere la protezione della Ue, il 61 per cento dei quali vogliono andare in Germania, dove, secondo Eurostat, si sono diretti in 187 mila su 306 mila. Al secondo posto l’Italia, con 27 mila e al terzo la Francia, con 17.800. In totale, nel primo semestre dell’anno sono stati circa 600 mila i profughi che hanno cercato protezione in Europa.

Leggi l’articolo del Sueddeutsche Zeitung

 

Migrazioni, l'Egitto rafforza i controlli ai confini dopo il naufragio nel Mediterraneo

Washington, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il presidente egiziano, Abdel Fattah al Sisi, ha ordinato di rafforzare le misure di sicurezza e sorveglianza dei confini nazionali, dopo il naufragio di un peschereccio carico di migranti che ha causato la morte di oltre 160 persone. Stando al portavoce del presidente, Alaa Youssef, questi ha ordinato anche di individuare e consegnare alla giustizia i responsabili della tragedia. La scorsa settimana le autorità egiziane hanno arrestato quattro membri dell'equipaggio del peschereccio, ed hanno emesso mandati d'arresto per altri cinque. Sisi ha rivolto un appello al parlamento a lavorare con il governo per inasprire la legislazione di contrasto alle migrazioni illegali. L'agenzia europea Frontex ha reso noto ieri che dall'inizio dell'anno 12 mila migranti sono giunti in Italia dall'Egitto, contro i 7 mila dello scorso anno.

Leggi l’articolo del Washington Post

 

Il Canton Ticino vota per maggiori controlli sui lavoratori stranieri

Londra, 26 set 08:34 - (Agenzia Nova) - Il Canton Tcino, in Svizzera, riferisce il "Financial Times", ha votato a favore di maggiori controlli sui lavoratori stranieri, sfidando gli accordi con l'Unione Europea sulla libertà di circolazione delle persone. La campagna lanciata dall'ultraconservatore Partito del popolo svizzero (Svp) ha vinto il referendum di sabato con una percentuale del 58 per cento. Il Cantone, al confine con l'Italia e di lingua italiana, è il più esposto della Confederazione Elvetica all'ingresso di lavoratori stranieri: ogni giorno più di 62 mila attraversano la frontiera.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi