Cosa c'entra il terremoto con l'avvicinamento tra Renzi e Merkel

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Sueddeutsche Zeitung, Washington Post, Financial Times e New York Times.
Cosa c'entra il terremoto con l'avvicinamento tra Renzi e Merkel

Germania ed Italia, amiche e partner

Berlino, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - L’incontro di ieri tra il Premier italiano Matteo Renzi e la Cancelliera tedesca Angela Merkel a Maranello, sede della Ferrari, in Nord Italia, era stato preparato da tempo. Il vertice bilaterale si è tenuto a pochi giorni da quello a tre, anche con il Presidente francese François Hollande, che si è tenuto a bordo della portaerei italiana Garibaldi presso l’isola di Ventotene. L’incontro fra i due premier, con la presenza dell'ospite dell'evento, il presidente di Ferrari, Sergio Marchionne, doveva essere principalmente a carattere economico. Il recente terremoto avvenuto in Centro Italia ha spostato il centro della discussione sulle richieste del Primo ministro italiano per allentare i criteri volti alla stabilità economica, così da destinare maggiori risorse alla ricostruzione.

Leggi l’articolo del Sueddeutsche Zeitung

 

Italia, mezzo milione di giovani riceveranno denaro per non votarsi al terrorismo

Washington, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Il governo italiano sta per lanciare un progetto che intende portare la lotta europea al fondamentalismo islamico su un nuovo piano: quello della cultura. Da metà settembre, oltre mezzo milione di 18 enni residenti in Italia avranno diritto a voucher di oltre 500 euro, da impiegare per accedere gratuitamente o a tariffe agevolate a musei, teatri, cinema ed eventi culturali. "(Il progetto, ndr) Invia un messaggio chiaro. Un benvenuto a chi raggiunge la maggiore età e un promemoria di quanto sia cruciale la cultura, sia per l'arricchimento personale, sia per il rafforzamento del tessuto sociale di un paese", ha dichiaratola scorsa settimana Tommaso Nannicini, funzionario governativo responsabile del programma. Stando al governo italiano, l'iniziativa è anche un messaggio rivolto ai gruppi militanti islamici: il premier italiano, Matteo Renzi, ha più volte citato l'esigenza di combattere l'estremismo non solo sul fronte militare, ma anche e soprattutto su quello culturale e ideologico.

Leggi l’articolo del Washington Post

 

l tasso di disoccupazione italiano torna all'11,4 per cento

Londra, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Il tasso di disoccupazione italiano, riferisce il "Financial Times", è sceso di nuovo all'11,4 per cento a luglio, dopo essere salito all'11,6 a giugno. Il lieve miglioramento del mercato del lavoro, tuttavia, non è ancora percepito dai consumatori, che sono sempre più preoccupati per le prospettive di impiego. Il tasso dell'Italia resta tra i più alti dell'Unione Europea, preceduto solo da quelli di Grecia, Spagna, Croazia e Cipro.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Sisma in Italia: il bilancio si attesta a 294 vittime

Bruxelles, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - I servizi di soccorso italiani ieri mercoledì 31 agosto hanno estratto il corpo di un giovane uomo dalle rovine dell'Hotel Roma ad Amatrice, facendo così salire a 294 vittime il bilancio del terremoto. La terra continua a tremare nelle zone del Centro Italia duramente colpite dal sisma del 24 agosto scorso: una scossa di magnitudine 3,8 è stata registrata ieri nel primo pomeriggio a Macerata.

Leggi l’articolo della Libre Belgique

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Migrazioni, la Svizzera si prepara a riformare le politiche di asilo

New York, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - L'Esecutivo svizzero ha annunciato l'imminente riforma delle politiche di asilo, con l'obiettivo di accelerare l'evasione delle pratiche e ridurre ulteriormente gli ingressi di migranti dal territorio italiano. La prima fase del processo di riforma verrà intrapresa dal Consiglio Federale il prossimo ottobre, dopo che due terzi dei cittadini elvetici si sono espressi a favore in un recente referendum. Il Consiglio ha anche reso noto che le autorità federali rafforzeranno il monitoraggio sull'implementazione delle pratiche di asilo respinte da parte dei singoli cantoni, penalizzando finanziariamente quelli che non rispetteranno le norme in materia. Negli ultimi mesi il Ticino ha dovuto far fronte a un sensibile incremento dei tentativi di ingresso non autorizzato da parte di profughi e migranti attraverso il confine con l'Italia.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Il ministero russo per le Situazioni di emergenza conferma la disponibilità a fornire assistenza per il terremoto in Italia

Mosca, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Il ministro russo per le Situazioni di emergenza, Vladimir Puchkov, in una conversazione telefonica con l'ambasciatore italiano a Mosca, Cesare Maria Ragaglini, ha confermato la disponibilità a fornire assistenza all'Italia in seguito al devastante terremoto che ha colpito Umbria e Marche. Lo ha riferito l’ufficio stampa del ministero delle Emergenze russo. "Oggi ha avuto luogo una conversazione telefonica tra il Ministero russo per le Situazioni di emergenza Vladimir Puchkov e l’ambasciatore d'Italia in Russia, Cesare Ragalini, il quale ha ringraziato il ministro russo per la pronta disponibilità a fornire aiuto a seguito del terremoto in Italia", si legge nel comunicato del ministero russo. Puchkov ha assicurato che il ministero è pronto ad accordare qualsiasi tipo di assistenza all'Italia nella zona del disastro ed ha ricordato che i soccorritori russi sono certificati dalla metodologia Insarag delle Nazioni Unite, ed hanno ampia esperienza nella gestione di emergenze di varia natura. Nella zona del disastro è già in azione un gruppo operativo del ministero russo, il quale in coordinamento con le autorità italiane determinerà la tipologia e l'entità dell'assistenza necessaria.

Leggi l’articolo del Ria Novosti

 

Cipro ed Egitto ambiscono a divenire un nuovo hub energetico regionale

Washington, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Cipro ed Egitto hanno firmato ieri un accordo che prevede la realizzazione di un gasdotto sottomarino tra i due paesi per la fornitura di gas naturale al Cairo, progetto che i governi dei due Stati sperano farà da nucleo fondativo di un nuovo hub energetico regionale. Il ministro dell'Energia cipriota, Yiorgos Lakkotrypis, e quello del Petrolio egiziano, Tarek el Molla, hanno spiegato che l'accordo siglato ieri a Nicosia costituisce la cornice entro la quale definire i termini delle future forniture energetiche all'Egitto. "Questo accordo è parte di un più vasto progetto di sviluppo del gas naturale del Mediterraneo Orientale nel suo insieme, e credo che la nostra strategia ottimale debba essere quella di porci come hub energetico nella regione", ha commentato el Molla dopo la firma dell'accordo. ll ministro ha spiegato che la crescita demografica ed industriale dell'Egitto rende necessario un incremento delle fonti di approvvigionamento energetico, ed ha definito il gas naturale "l'energia del futuro" che rimpiazzerà gli altri idrocarburi, a partire dal carbone. El Molla ha ammesso che il crollo dei prezzi petroliferi hanno costretto le principali compagnie energetiche operanti nella regione a tagliare le risorse destinate agli investimenti, ma ha assicurato che aziende come l'italiana Eni sono determinate a sfruttare i vasti giacimenti recentemente individuati nelle acque egiziane. Il ministro cipriota Lakkotrypis ha spiegato che il gas naturale dovrebbe cominciare a fluire verso l'Egitto attraverso il gasdotto tra il 2020 e il 2022.

Leggi l’articolo del Washington Post

 

I colloqui sul bilancio dell'Ue saranno molto difficili

Londra, 1 set 08:33 - (Agenzia Nova) - Le discussioni sul bilancio dell'Unione Europea non sono mai state semplici, ma col Regno Unito che si prepara per la Brexit, secondo il "Financial Times", si complicheranno ulteriormente. La Gran Bretagna è tra i maggiori contribuenti (con un contributo netto di 8,5 miliardi di sterline nel 2015 secondo il Tesoro); quando sarà fuori dall'Ue, gli altri 27 Stati membri avranno davanti scelte politicamente spiacevoli. Stime di Deutsche Bank ipotizzano pagamenti extra di 1,9 miliardi all'anno per la Germania, 1,4 miliardi per la Francia e un miliardo per l'Italia.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi