Lo sprofondamento di Veneto Banca

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Wall Street Journal, Newsweek, New York Times.
Lo sprofondamento di Veneto Banca

L'Italia nega che Fiat abbia violato le norme relative alle emissioni inquinanti

New York, 9 giu - (Agenzia Nova) - I regolatori italiani non hanno riscontrato alcuna violazione delle norme relative alle emissioni di gas inquinanti nelle vetture in commercio nel paese, fatta eccezione per quelle del costruttore tedesco Volkswagen. Lo ha dichiarato il ministro dei Trasporti italiano, Graziano Delrio, due settimane dopo la decisione di Fiat Chrysler Automobiles Nv (Fca) di disertare la convocazione del ministero dei Trasporti tedesco. Berlino sospetta che anche il costruttore italo-statunitense abbia aggirato gli standard internazionali relativi alle emissioni di gas serra, avvalendosi di dispositivi illegali volti a falsare i dati dei test. il costruttore italiano ha rifiutato di interloquire con il governo tedesco, sottolineando che la normativa europea obbliga l'azienda a rispondere soltanto degli standard fissati dalle autorità regolatrici italiane. "Confermo quanto riscontrato da altri paesi membri (dell'Unione Europea, ndr): non ci sono dispositivi illegali nei modelli diesel di altre case, a parte su quelli Volkswagen già identificati", ha detto Delrio, che riferendosi a Fiat ha confermato la "piena conformità alle procedure di omologazione".


Veneto Banca: senza traccia

Londra, 9 giu - (Agenzia Nova) - Veneto Banca sta sprofondando rapidamente, osserva il "Financial Times" nella rubrica di analisi "Lex": il suo titolo azionario valeva trenta euro un anno fa; ora viene venduto tra dieci e cinquanta centesimi. L'istituto di credito deve raccogliere un miliardo per soddisfare i requisiti di liquidità previsti dai regolatori europei. I prestiti non poerformanti sono un quinto del totale. Il rapporto tra i costi operativi e il margine di intermediazione è del settanta per cento; il management punta a farlo scendere al 49 in quattro anni.


Eritreo accusato di traffico di migranti arrestato in Sudan

New York, 9 giu - (Agenzia Nova) - Un cittadino eritreo accusato di gestire una vasta rete di traffico di esseri umani è stato arrestato in Sudan ed estradato in Italia. Le attività coordinate dall’uomo in questione, che si autodefiniva con l’appellativo “il Generale”, avrebbero causato la morte di centinaia di cittadini africani che avevano cercato di attraversare il Mar Mediterraneo per arrivare in Europa. L'arresto, giunto in seguito a un'indagine che ha coinvolto le autorità sudanesi, italiane e britanniche, è un raro esempio in cui una persona viene accusata direttamente a livello penale del reato di traffico di esseri umani, un fenomeno che ha reso il Mediterraneo una delle rotte migratorie più mortali al mondo. Secondo quanto riferito da alcune fonti sudanesi il giro di contrabbando in cui sarebbe coinvolto il cittadino eritreo avrebbe causato la morte di 359 persone, decedute quando un barcone carico di migranti affondo al largo dell’isola di Lampedusa nel 2013.


L'Italia fatica a riformare i musei trascurati

New York, 9 giu - (Agenzia Nova) - Quando Mauro Felicori è diventato lo scorso autunno il direttore della Reggia di Caserta, uno dei palazzi più belli al mondo situato nella regione italiana della Campania, ha dovuto lavorare a lungo per risolvere una lunga lista di problemi. La casa reale, divenuta ora un museo, infatti era stata a lungo trascurata. Felicori ha dovuto riorganizzare il personale, estendere l’orario di apertura durante le ore di punta ed esporre collezioni di opere di artisti di fama mondiale, come Andy Warhol e Keith Haring: una misura quest’ultima assolutamente nuova per la Reggia, e che ha riscosso molto successo. Nel primo trimestre del 2016, infatti, si è registrato un incremento dell’80 per cento dei visitatori rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.


I pomodori provengono realmente dall’Italia?

New York, 9 giu - (Agenzia Nova) - Uno studio pubblicato oggi rivela che diversi alimenti che normalmente vengono associati ad alcuni paesi e regioni, in realtà, provengono da aree completamente diverse. La ricerca, che ha valutato 151 colture diverse in 177 paesi, ha mostrato le interconnessioni nelle forniture alimentari mondiali, dimostrando, per esempio, che i pomodori italiani e i peperoncini tailandesi in origine provenivano dal continente americano. Dopo il 1492, con l'arrivo di Cristoforo Colombo in America del Sud, si è verificato un intenso scambio di colture, cultura e tecnologia fra l’Europa e il cosiddetto “Nuovo mondo”.


 

Panorama internazionale

Forze di sicurezza israeliane sul luogo dell'attentato a Tel Aviv (foto LaPresse)


 

Tel Aviv sotto tiro: pianificato attacco terroristico ambizioso

Tel Aviv, 9 giu - (Agenzia Nova) - La sparatoria nella notte di mercoledì, nel cuore di Tel Aviv, in cui quattro persone sono state uccise e sei sono rimaste ferite, è stato il primo attacco mortale avvenuto da tre mesi in Israele. Lo rivela un’analisi del quotidiano israeliano “Haaretz”. L'ultima volta che la cosiddetta Intifada dei coltelli ha fatto una vittima era marzo, quando un cittadino statunitense Taylor Force è stato ucciso a Jaffa. Nei mesi successivi si è registrato un netto calo nel numero e nella gravità degli attacchi. Alcuni membri dell’establishment della difesa israeliana hanno persino cominciato a credere che il peggio era appena passato, sostiene l’analisi. L'attacco al mercato di Sarona - un quartiere con boutique, negozi e ristoranti alla moda - dimostra che le previsioni erano sbagliate. Il livello di violenza è alle stelle e le forze di sicurezza stentano a contrastare attacchi da "lupo solitario". Oltre agli assalitori palestinesi non affiliati che attuano aggressioni con il coltello, ci sono però anche cellule terroristiche che cercano di ottenere armi, in particolare al fine di effettuare attacchi di massa. Dal momento che le forze di sicurezza palestinesi non svolgono più alcun tipo di ruolo attivo negli attentati e dal momento che il prezzo delle armi da fuoco nei Territori palestinesi è proibitivo, gli uomini armati che hanno attaccato mercoledì notte hanno usato armi da fuoco improvvisate: un’imitazione del fucile svedese Carl Gustav, che è stato utilizzato principalmente negli anni '50 e '60.


Israele: attacco terroristico Tel Aviv richiede dura risposta che passerà alla storia

Gerusalemme, 9 giu - (Agenzia Nova) - In risposta all'attacco terroristico del mercato di Sarona di Tel Aviv che ha provocato quattro morti e 16 feriti il ministro dei Trasporti israeliano e membro del Consiglio di sicurezza, Yisrael Katz, ha detto in un’intervista che i “responsabili dell’attacco avranno una risposta dura”. "Yata, il paese da cui provenivano i terroristi ha bisogno di sottoporsi a un'operazione per sradicare il terrorismo nell’area", ha aggiunto Katz. "Il paese ha già avuto esperienza con la violenza”, ha spiegato. Il ministro poi ha suggerito che il villaggio venga chiuso per un periodo prolungato, sostenendo che “è impossibile separare i terroristi dal loro ambiente”.


Schaeuble: “L’isolamento ci porterebbe alla riproduzione in consanguineità”

Berlino, 9 giu - (Agenzia Nova) - Dato l’aumento continuo degli ostacoli che i migranti devono superare per arrivare in Europa, il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha messo in guardia da una “chiusura a riccio” del continente. “L’isolamento potrebbe essere letale per noi, e rischia di portarci alla riproduzione in consanguineità”, ha dichiarato ieri il fedelissimo di Merkel, secondo cui i musulmani in Germania contribuirebbero all’apertura e alla varietà del paese: “Basta guardare alla terza generazione di turchi, anche alle donne: è un enorme potenziale di innovazione”, ha affermato Schaeuble, il quale chiede un “cambiamento radicale” nei rapporti con il mondo arabo e con l’Africa: “L’Africa sarà un problema nostro, dobbiamo assumerci questo incarico”. “Una cosa è chiara per il futuro: dovremo investire molto di più in Iraq, in Siria e in Libia e dopo dovremo pagare molto di più per lo sviluppo dell’Africa subsahariana”, ha concluso Schaeuble.


La disciplina del Vaticano offende i vescovi?

New York, 9 giu - (Agenzia Nova) - Le vittime e i loro sostenitori sono comprensibilmente scettici sull’ultima misura adottata da papa Francesco per “disciplinare” i vescovi che per anni hanno compiuto abusi sessuali, alimentando lo “scandalo pedofilia” che da anni si è abbattuto sulla Chiesa cristiana. Il Papa era giù intervenuto lo scorso anno, istituendo un tribunale speciale volto a giudicare l’operato dei vescovi. La scorsa settimana, tuttavia, il provvedimento del Pontefice è stato più deciso: avviare delle indagini e rimuovere dall’incarico tutti coloro che si sono macchiati di abusi sessuali e hanno tentato di insabbiare i loro atti illeciti. Nei soli Stati Uniti, dove oltre 700 sacerdoti sono stati rimossi dall’incarico, nessun vescovo è stato punito dopo che è scoppiato lo scandalo. Tuttavia, la reazione tentennante del pubblico al nuovo approccio del Papa suggerisce la necessità di una strategia tempestiva e credibile, soprattutto perché la Chiesa di Roma con questa misura punta riconquistare la fiducia dei laici.


Merkel sponsorizza il controverso accordo di libero scambio Ttip

Berlino, 9 giu - (Agenzia Nova) - Alla luce delle proteste contro l’accordo di libero scambio transatlantico “Ttip”, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha ricordato l’importanza della partnership tra Germania e Stati Uniti. “Siamo legati agli Stati Uniti da valori che possiamo difendere al meglio solamente collaborando insieme”, ha dichiarato ieri la Merkel a Berlino. Dopo la fine della Guerra Fredda, la base di valori comuni starebbe scomparendo: la politica deve imparare nuovamente i valori della libertà, della democrazia e dell’economia di mercato sociale. La Merkel ha sottolineato la necessità “ora più che mai” di una stretta partnership con gli Stati alleati della Nato e il gruppo dei sette maggiori paesi industrializzati (G7).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi