Renzi tra il M5s e il piano B sulla stepchild adoption

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Stern, Figaro, Vanguardia e New York Times
Renzi tra il M5s e il piano B sulla stepchild adoption

POLITICA


 

Renzi: "L'Ue non dovrebbe accettare l'egoismo di alcuni paesi forti"

Madrid, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro italiano, Matteo Renzi, ieri ha affermato che l'Unione Europea (Ue) ha bisogno di modificare le sue politiche economiche al fine di evitare "l'egoismo di alcuni paesi dominanti". "L'Europa è ferma e deve andare avanti. Dal punto di vista economico ha bisogno di una strategia incentrata non solo sull'egoismo di alcuni paesi forti, (...) ma valida per tutti", ha dichiarato Renzi al termine dell'assemblea generale del suo partito, il Partito democratico (Pd). Il primo ministro ha poi criticato le politiche di austerità adottare dall'Ue negli ultimi anni e ha avvertito: o l'Ue cambia "strutturalmente un modello che già non funziona" oppure "si trasformerò in un noioso gioco burocratico". "Le politiche incentrate sull'austerità non sono riuscite a rispondere alle esigenze che sono state sollevate in Europa" negli ultimi anni, ha affermato il premier, aggiungendo che la flessibilità richiesta dall'Italia al presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, implica "un cambio nelle politiche economiche".

Leggi l’articolo del Vanguardia

 

Renzi sfida Berlino e Bruxelles per proteggere le banche italiane

Parigi, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Sta diventando un'abitudine negli ultimi mesi: mentre le banche italiane sbullonano alla Borsa di Milano, il primo ministro italiano Matteo Renzi non esita a prendersela con Berlino o con Bruxelles. La sua ultima sortita davanti al Senato è stata su una questione assai delicata: il rischio legato all'importante stock di titoli di debito pubblico detenuto dalle banche: Renzi ha minacciato di opporre il veto dell'Italia a "qualsiasi tentativo di porre un tetto all'ammontare dei titoli di Stato nel portafogli" degli istituti di credito; così facendo ha ulteriormente irritato sia Berlino che Bruxelles, dopo mesi di schermaglie sullo stato del sistema creditizio dell'eurozona e dell'Italia in particolare, sullo sfondo delle trattative per la creazione di un fondo di garanzia comune dei conti bancari a livello europeo.

Leggi l’articolo del Figaro

 

L'Italia si considera un modello nella politica dei rifugiati

Berlino, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Per l'Italia potrebbe concretizzarsi a breve lo scenario più temuto in materia di flussi migratori: l'Austria ha annunciato la chiusura dei valichi di frontiera al traffico vacanziero e ai flussi di profughi dall'Italia. Anche sul Brennero, quindi, il viaggio verso Nord sarà possibile solamente dopo un controllo delle persone. "Se Vienna chiude il Brennero, l'Italia scoppierà", titola il quotidiano della destra populista "Libero". Ma in Italia ancora non si può parlare di sovraffollamento: finora, infatti, la maggior parte dei profughi salvati nel Mediterraneo sono defluiti verso Nord, soprattutto in Germania.

Leggi l’articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

 

L'Italia esorta l'Egitto a fare luce sull'omicidio Regeni

Londra, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, ha esortato l'Egitto a fare luce sull'omidio di Giulio Regeni, affermando che l'Italia non accetterà "una verità di comodo". Le sue parole, riferisce il quotidiano britannico "The Times", fanno pensare che Il Cairo non stia collaborando sulle indagini, a quasi tre settimane dal ritrovamento del cadavere del dottorando dell'Università di Cambridge.

Leggi l’articolo del Times

 

I Pacs all’italiana minacciati dai piccoli calcoli elettorali

Parigi, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Il dibattito parlamentare in Italia sulle unioni civili riprenderà al Senato mercoledì 24 febbrai dopo una settimana di sospensione decisa per cercare di mettere insieme una maggioranza di voti: in precedenza due settimane di discussione, precedute a loro volta da una sessantina di riunioni della commissione Legislativa, hanno avuto il solo risultato di approfondire il fossato tra i partigiani di una legge reclamata dalla società civile e dalla Corte europea dei diritti dell'uomo ed i suoi avversari, che non ne vogliono sapere richiamandosi ai valori tradizionali proclamati dalla Chiesa; il punto di maggior contrasto resta la possibilità per un congiunto di adottare i figli del proprio partner. Su questa situazione di stallo si sono innestati, secondo quanto spiega sul quotidiano progressista francese "Le Monde" il corrispondente da Roma Philippe Ridet, i calcoli elettorali dei partiti in vista soprattutto delle imminenti elezioni comunali in alcune delle più grandi città italiane (Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna tra le altre), sullo sfondo del referendum previsto in autunno sulle riforme costituzionali al quale il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha legato le sue sorti future. Questi due appuntamenti elettorali pesano sulle strategie di tutti i partiti politici italiani, e soprattutto degli avversari di Renzi che immaginano di poterlo scalzare dal governo: a cominciare dal Movimento 5 stelle, che sulle unioni civili ha scelto l'ambiguità avendo scoperto di sedurre sia gli elettori di sinistra che quelli di destra; mentre per gli alleati centristi di Renzi si tratta di una questione di sopravvivenza e di visibilità, di mostrare cioè di poter pesare sulle scelte politiche nonostante il loro peso elettorale si aggiri intorno al 3 per cento. A sua volta Renzi sogna di far emergere un "partito della nazione" moderato ed in grado di acchiappare voti trasversali come lo fu in passato la Democrazia cristiana. In attesa che i nodi elettorali si sciolgano, l'Italia resta il solo paese dell'Europa Occidentale che non ha una legge specifica per le coppie omosessuali.

Leggi l’articolo del Monde

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Ue: le reazioni all'accordo col Regno Unito

Londra, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - L'accordo tra il Regno Unito e l'Unione Europea è stato accolto con reazioni contrastanti in Europa. In Italia, paese fondatore dell'Ue e tra i maggiori sostenitori del rafforzamento dell'integrazione politica, diversi commentatori hanno sottolineato che l'intesa apre ufficialmente la strada a un'Ue a "più velocità" o a "cerchi concentrici".

Leggi l’articolo del Financial Times

 

 

ECONOMIA


 

Maffè e Debenedetti: aiutate le banche italiane col "grande swap"

Londra, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - In una lettera pubblicata sul "Financial Times", Carlo Alberto Carnevale Maffè, docente dell'Università Bocconi, e Franco debenedetti, presidente dell'Istituto Bruno Leoni, propongono una soluzione alternativa alla vendita dei prestiti non performanti garantita dallo Stato: la conversione del debito obbligazionario, un "grande swap" che permetterebbe alle banche di guadagnare tempo per liberarsi dei loro asset tossici a condizioni più vantaggiose.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Saipem: le banche dovranno contribuire alla raccolta di fondi

Parigi, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Non essendo riuscita a raccogliere tutti i 3,5 miliardi di euro previsti nel corso dell'aumento del suo capitale dalla Borsa di Milano, Saipem si rivolge alle banche: gli istituti di credito, tra i quali Goldman Sachs, JP Morgan e Citigroup, si sono infatti impeganati a garantire l'operazione e quindi dovranno acquisire il 12,2 per cento delle azioni messe in vendita che non sono state sottoscritte dagli investitori, per un ammontare totale di 427 milioni di euro. Questo aumento di capitale è vitale per l'azienda italiana specializzata nell'esplorazione e nell'ingegneria petrolifera.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

 

SOCIETA’


 

E' morto Umberto Eco, studioso e scrittore che ha viaggiato tra due mondi

New York, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Umberto Eco, studioso italiano nell'arcano campo della semiotica e divenuto autore di enorme successo grazie al libro “Il nome della rosa” - opera tradotta in 40 lingue che ha venduto 50 milioni di copie – è morto venerdì nella sua casa di Milano dopo una lunga battaglia con il cancro. Aveva 84 anni. Il suo contributo alla letteratura italiana era lodato dal mondo della cultura come dalla politica. L'autrice italiana Elisabetta Sgarbi, che lo scorso anno ha fondato una casa editrice con Eco e altri scrittori, lo ha definito “una grande enciclopedia vivente” che ha insegnato ai giovani “la capacità di amare le scoperte e le meraviglie”. La scomparsa del grande accademico italiano, uno degli ultimi titolari di una forma di pensiero universale, ha suscitato cordoglio dall'Italia agli Stati Uniti.

Leggi l’articolo del New York Times

 

Succede in Europa: Italia, il sistema idrico è in uno stato allarmante

Parigi, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Il sistema idrico italiano perde acqua da tutte le parti e il presidente di Utilitalia, l’associazione che riunisce le imprese idriche, energetiche ed ambientali, ha lanciato un grido d'allarme: "La situazione è drammatica, l’Italia è più vicina al Terzo mondo che ai paesi del nord dell’Europa". La rete è vetusta, con troppe perdite di acqua ei lavori per modernizzarla ed estenderla sono in ritardo; inoltre mancano ancora troppi depuratori: Utilitalia dunque chiede un piano straordinario da 5 miliardi di euro all'anno, avvertendo che serviranno 65 miliardi perché la Penisola raggiunga il livello dei suoi partner europei.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

Rosi dedica l'Orso d'oro agli abitanti di Lampedusa

Berlino, 22 feb 08:36 - (Agenzia Nova) - Il regista italiano Gianfranco Rosi ha dedicato la vittoria dell'Orso d'oro di Berlino agli abitanti di Lampedusa. Con il suo documentario sui profughi "Fuocoammare", il 51enne Rosi ha vinto il più importante premio della Berlinale. "Le persone sull'isola sono sempre state molto aperte e hanno sempre accolto le persone che arrivavano", ha dichiarato Rosi sabato sera a Berlino. Per la prima volta dopo anni, quindi, il premio va ad un documentario: "Fuocoammare" racconta la miseria dei profughi che arrivano in Italia attraverso il Mediterraneo. "Spero che questo film porti una maggiore consapevolezza e sensibilizzazione", ha dichiarato Rosi.

Leggi l’articolo dello Stern

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi