Il Renzi-scetticismo degli intellettuali italiani

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Washington Post, Times, Monde, New York Times.
Il Renzi-scetticismo degli intellettuali italiani

Renzi, l'Italia si opporrà a qualunque limite all'acquisto di debito pubblico da parte delle banche

New York, 18 feb - (Agenzia Nova) - L'Italia si opporrà all'imposizione di un tetto massimo alle quote di debito sovrano detenute dagli istituti bancari. Lo ha dichiarato il primo ministro italiano Matteo Renzi mercoledì, lanciando un guanto di sfida alle autorità di Bruxelles, che stanno valutando misure in tal senso per rafforzare il sistema bancario dell'eurozona. “Opporremo il veto a qualunque tentativo di imporre un tetto alla presenza dei titoli di Stato nel nel portafoglio delle banche”, ha detto il premier alla vigilia del Consiglio europeo di oggi, che verterà principalmente sui temi dell'immigrazione e sul rischio di un'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Renzi si è pronunciato anche in merito a questa questione, dichiarando che Bruxelles e i paesi membri dell'Unione Europea devono tentare ogni strada possibile per evitare che Londra lasci l'Unione. “Spero si possa raggiungere un buon compromesso”, ha dichiarato il premier italiano in merito ai negoziati tra l'Ue e il governo britannico per la riforma dell'Unione Europea. “Dovremmo accettare qualunque richiesta da parte di Londra? Ovviamente no. Si tratta di un negoziato”, ha precisato Renzi.


Prada in difficoltà a causa del rallentamento del mercato del lusso

New York, 18 feb - (Agenzia Nova) - Il volume d'affari di Prada Spa si è mantenuto pressoché invariato rispetto al 2014, a causa del calo della domanda di borse da 3 mila dollari da parte dei turisti in visita negli Usa, causato dall'apprezzamento del dollaro. L'azienda ha chiuso il 2015 con un fatturato di 3,55 miliardi di euro, una cifra leggermente inferiore alla media delle previsioni formulate dagli analisti. Le vendite sul mercato Usa sono calate del 9 per cento. L'azienda milanese ha dovuto fare anche i conti con “l'estrema volatilità” del mercato delle valute e con gli effetti del deterioramento del quadro geopolitico globale.


Quanto è falso il tuo parmigiano?

Londra, 18 feb - (Agenzia Nova) - Questa settimana, riferiscono i quotidiani britannici "The Times" e "The Independent", la Us Food and Drug Administration (Fda), l'ente governativo statunitense che regolamenta i prodotti alimentari e farmaceutici, ha avvertito gli amanti del cibo italiano che sotto l'etichetta "100 per cent parmesan" potrebbero nascondersi sostituiti inferiori del pregiato formaggio Parmigiano Reggiano o addirittura pasta di legno. Il caso, secondo il biochimico dell'Università di Bristol Richard Evershed, è l'emblema di un problema molto più grande: nella complessa catena distributiva globale, infatti, si sono moltiplicate le opportunità di frode, stimate da PricewaterhouseCoopers in quaranta miliardi di dollari all'anno.


Visto dall'Italia: quegli intellettuali che rovinano l'atmosfera

Parigi, 18 feb - (Agenzia Nova) - E' una guerra d’usura, sotterranea e piuttosto silenziosa quella che in Italia stanno combattendo i professori universitari. Una rivolta che trova origine, economica e psicologica, nell'ingiustizia di cui si sentono vittime: furono i primi a vedersi bloccare gli stipendi nel 2010 da Giulio Tremonti, l'allora il ministro delle Finanze di Silvio Berlusconi; oggi sono gli ultimi a vederseli aumentare con il ritorno della crescita economica del paese di cui si vanta il governo di Matteo Renzi, c'è sempre una categoria da soddisfare prima di loro. Alla loro protesta dedica un articolo il corrispondente da Roma del quotidiano francese "Le Monde", Philippe Ridet, secondo cui i professori universitari italiani hanno la sensazione di pagare per il loro "Renzi-scetticismo", perché non cantano dalla mattina alla sera le lodi de "l'Italia che si risveglia" grazie all'azione del suo giovane presidente del Consiglio; in breve, perché rovinano l'atmosfera di ottimismo. In Italia questi "spiriti malvagi", scrive Ridet, vengono designati con il termine di "radical-chic": un'espressione che accomuna nello stesso disprezzo la sinistra più critica e gli intellettuali in generale. Poiché dubitano, il primo ministro li chiama "gufi"; la ministra dell'Università, l'ex professoressa di linguistica Stefania Giannini, ignora le loro rivendicazioni. E allora i professori universitari stanno dando vita ad una forma di resistenza, preferendo il boicottaggio ai cortei ed agli striscioni: almeno il 30 per cento di loro rifiuta di presentare i propri lavori all'Agenzia nazionale di valutazione (Anvur) da cui dipende una gran parte dei finanziamenti alle università, alle biblioteche ed ai centri di ricerca. Per impedire che il rubinetto dei finanziamenti di dissecchi del tutto, l'amministrazione ministeriale minaccia di scegliere da sé quali lavori dei professori siano meritevoli e taccia la resistenza dei professori come "capricciosa e bislacca": un altro modo di inchiodarli alla loro caricatura, secondo l'articolista del "Monde".


Olimpiadi 2024, Roma sfodera il Colosseo e il Circo Massimo

Washington, 18 feb - (Agenzia Nova) - Ciclismo al Foro Romano, beach volley al Circo Massimo, il traguardo della maratona sotto l'Arco di Costantino e la parata degli atleti al Colosseo: l'Italia intende sfoderare alcuni dei suoi più famosi capolavori architettonici e archeologici per sostenere la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi estive del 2024. I monumenti storici sono al centro del programma presentato al Comitato olimpico internazionale (Cio) nella giornata di ieri. La candidatura curata dall'ex presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, punta tutto sull'accoglienza e sui tesori artistici italiani: “Vogliamo offrire agli atleti e alle loro famiglie la possibilità di viaggiare in treno a Firenze e visitare la Galleria degli Uffizi, e poi visitare Napoli e Pompei il giorno successivo, gratuitamente. Chi altro può offrire qualcosa di simile?” ha chiosato il manager italiano alla presentazione della candidatura di Roma. Il Cio annuncerà la città ospite delle Olimpiadi 2024 a settembre del prossimo anno. Roma è in lizza con Los Angeles, Parigi e Budapest.


Panorama internazionale

 

L'esplosione di ieri ad Ankara


 

L'attentato ad Ankara manda a monte il piano di Merkel sui profughi

Berlino, 18 feb - (Agenzia Nova) - Il terribile attacco dinamitardo di Ankara, che ieri ha causato 28 vittime, ha fatto saltare una parte del programma del vertice europeo di oggi. Un mini-vertice della cosiddetta "coalizione dei volonterosi" sulla questione immigrazione, programmato per oggi, è stato annullato dal cancelliere austriaco Werner Faymann dopo che il premier turco Ahmet Davutoglu ha cancellato il suo viaggio a Bruxelles. Undici Stati della Ue avrebbero voluto discutere proprio con la Turchia concrete misure da adottare per far fronte ai flussi di profughi dalla Siria. Il tema fondamentale del vertice, però, resta invariato: i capi di Stato e di governo della Ue vogliono fare di tutto per evitare l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione.


Attentati di Parigi: Belgio, un responsabile del nucleare spiato dai jihadisti

Parigi, 18 feb - (Agenzia Nova) - Nel corso della perquisizione dell'abitazione di un uomo sospettato di legami con la cellula terroristica responsabile delle stragi del 13 novembre scorso a Parigi, la polizia belga ha scoperto il video di un alto dirigente dell'industria nucleare del Belgio che è stato filmato per "una decina di ore" in casa sua, a sua insaputa: si tratta di una rivelazione inquietante, che apre nuovi preoccupanti scenari alle indagini sui piani dei movimenti jihadisti attivi in Belgio. La autorità non hanno svelato il nome della persona spiata, ma secondo la stampa belga sarebbe "il direttore del programma di ricerca e di sviluppo nucleare belga" e vivrebbe nelle Fiandre; i media belgi ipotizzano che contemporaneamente agli attacchi di Parigi i terroristi stessero pianificando un attentato contro installazioni atomiche in Belgio. Il quotidiano belga "La Libre Belgique" non esclude che l'intenzione dei terroristi fosse quella di impadronirsi di una certa quantità dell'uranio stoccato nel sito di Mol, con l'intento di fornire allo Stato islamico in Iraq e Siria (Isis) i mezzi per dotarsi una "bomba sporca".


Regno Unito: Merkel, la permanenza britannica nell'Ue è nell'interesse della Germania

Londra, 18 feb - (Agenzia Nova) - Negoziato europeo in primo piano sulla stampa britannica, nel giorno del vertice di Bruxelles. Le aspettative dei quotidiani sono contrastanti. Per il "Financial Times" il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, è collocato "in una buona posizione" per un accordo; secondo "The Guardian" deve affrontare "una crescente spaccatura" tra i suoi interlocutori; "quattro o cinque domande" sono ancora in sospeso, riferisce "The Independent"; "nessuna garanzia" di intesa per "The Telegraph". Tra i partner europei si registra, tuttavia, l'importante sostegno della cancelliera tedesca, Angela Merkel, che ha dichiarato che le istanze di riforma avanzate da Londra sono "comprensibili e giustificate" e che l'appartenenza della Gran Bretagna all'Unione Europea è nell'interesse della Germania. Anche la maggioranza dei cittadini dell'Ue vuole che il Regno Unito continui a farne parte: un sondaggio di Lord Ashcroft effettuato tra 28.720 persone nei 28 paesi membri ha rilevato che il 60 per cento è a favore della permanenza e solo il dieci per cento tifa per la Brexit.


Il presidente Obama si recherà a Cuba "nelle prossime settimane"

Madrid, 18 feb - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, si recherà in visita a Cuba "nelle prossime settimane", molto probabilmente a marzo, come prima tappa "di un più ampio viaggio in America Latina". L'annuncio, anticipato da fonti del governo statunitense ieri sera, verrà ufficializzato oggi alla Casa Bianca. Obama aveva espresso più volte la volontà di recarsi sull'Isola prima della scadenza del suo mandato, da quando, il 17 dicembre 2014, ha annunciato con il suo omologo cubano, Raul Castro, l'inizio della normalizzazione dei rapporti bilaterali dopo più di cinquant'anni di antagonismo. Obama diverrà così il primo presidente degli Stati Uniti in carica a visitare il paese in quasi un secolo. Nel corso della visita si terrà il terzo faccia a faccia tra Obama e Castro, ma il primo territorio non neutrale, dopo i loro incontri a Panama e presso la sede di New York delle Nazioni Unite.


Presidenziali Usa: Ted Cruz supera Donald Trump nei sondaggi

New York, 18 feb - (Agenzia Nova) - Il senatore del Texas Ted Cruz ha sopravanzato il populista Donald Trump nell'ultimo sondaggio di gradimento dell'elettorato conservatore statunitense effettuato dal “Wall Street Journal” e da Nbc News. L'ultimo sondaggio attribuisce a Cruz il 28 per cento dei consensi a livello nazionale, contro il 26 per cento di Trump, che nell'ultimo mese ha registrato un calo nei sondaggi ma si è comunque imposto alle primarie in New Hampshire.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi