Berlusconi, Forza Italia e le urne

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di New York Times, Abc, Les Echos, Times.
Berlusconi, Forza Italia e le urne

POLITICA


 

Italia: l'ex premier Berlusconi chiede il ritorno alle urne

New York, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - L'ex presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi si è impegnato a rilanciare il suo partito, Forza Italia – che attualmente naviga attorno al 10 per cento dei consensi e ha visto progressivamente ridimensionarsi anche i propri numeri in parlamento – e ha chiesto il ritorno alle urne per superare il governo del premier Matteo Renzi. Berlusconi, che dopo la sua condanna per evasione fiscale nel 2013 e l'interdizione dai pubblici uffici ha mantenuto un basso profilo politico e mediatico, ha definito i governi italiani dal 2011 in poi – dopo la crisi del suo ultimo Esecutivo – una “sospensione della democrazia”. L'ex premier ha bollato le vicende che hanno portato alla crisi del suo governo come “incostituzionali” e ha chiesto lo scioglimento dell'attuale parlamento e il ritorno alle urne.

Leggi l’articolo del New York Times

 

 

ECONOMIA


 

Il 2016 un altro anno controverso per i “Piigs”

New York, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Le economie più in difficoltà dell'eurozona, cui il mondo anglosassone fa spesso riferimento con l'acronimo assai poco lusinghiero di “Piigs” (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) esibiranno anche nel 2016 un andamento variegato: gli investitori dovrebbero guardare con interesse all'Irlanda e ancora con preoccupazione alla Grecia, scrive il “Wall Street Journal”.

Leggi l’articolo del Wall Street Journal

 

AgustaWestland diventa Finmeccanica Helicopters

Parigi, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Nel quadro della sua riorganizzazione, l'industria italiana aeronautica e della difesa Finmeccanica ha deciso di ribattezzare la sua controllata elicotteristica AgustaWestland, che diventa Finmeccanica Helicopters. Sull'esempio di Airbus e di Boeing, Finmeccanica ha riorganizzato la sua struttura attorno a quattro settori (aeronautica, elicotteri, difesa e spaziale) e sette divisioni: elicotteri, aerei, aerostrutture, sistemi avionici e spaziali, elettronica per la difesa terrestre e navale, sistemi di difesa, sistemi di informazione e di sicurezza.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

Italia: John Elkann, il vero salvatore della famiglia Agnelli

Madrid, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Poliglotta, giramondo e con una vasta rete di contatti internazionali, John Elkann (39 anni) è l'attuale re senza corona d'Italia, secondo il quotidiano spagnolo "Abc": rappresenta il nuovo volto degli Agnelli, potente famiglia di cui il rampollo appare ora come “il vero salvatore”. Nel 1997, quando aveva solo 21 anni, John Elkann è stato eletto dal nonno Gianni Agnelli come suo successore nella dinastia. Catapultato alla vicepresidenza dell'impero Fiat all'età di 28 anni, John Elkann ha svolto un ruolo importante nella scelta del italiano-canadese Sergio Marchionne nel ruolo di amministratore delegato della multinazionale. I due hanno formato una coppia di successo, fino al punto da raggiungere l'ambizioso obiettivo di allearsi con la statunitense Chrysler. Dopo un decennio al timone di Fiat, John Elkann ha dimostrato di non essere un semplice erede, salvando la famiglia Agnelli dal collasso.

Leggi l’articolo dell’Abc

 

 

SOCIETA’


 

Succede in Europa: Italia, Peroni presto giapponese

Parigi, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - La birra italiana Peroni preso scambierà il su passaporto britannico per quello giapponese: il gruppo del Sol Levante Asahi è pronto a sborsare 3,12 miliardi di euro per acquisire la totalità delle azioni del produttore italiani di birra dal gigante britannico SABMiller; l'offerta include anche il marchio olandese Grolsch. La vendita dei due marchi è necessaria a SABMiller per ottenere luce verde dalla Commissione europea alla fusione con il gruppo belga-brasiliano Anheuser-Busch InBev.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

Basta fare un giro a Roma per avere un assaggio di una noncurante disonestà

Londra, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - A Roma è iniziato il processo sull'inchiesta Mafia Capitale, che ha rivelato un vasto sistema di corruzione politica. Per Tom Kington, corrispondente dall'Italia per il quotidiano britannico "The Times", tuttavia, basta fare un giro in città per rendersi conto della diffusa insofferenza verso le regole e della mancanza di senso civico, sia tra i comuni cittadini sia tra coloro che lavorano per la pubblica amministrazione.

Leggi l’articolo del Times

 

Italia: addio al critico cinematografico e scrittore italiano Gianni Rondolino

Madrid, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Il critico cinematografico, docente universitario e noto scrittore italiano Gianni Rondolino è morto sabato all'età di 83 anni nella città italiana di Torino. Rondolino era tra le figure più note e apprezzate del mondo del cinema in Italia e uno dei massimi esperti della storia del cinema a livello internazionale. Durante la sua carriera professionale ha lavorato come insegnante di Storia e Critica del Cinema presso l'Università di Torino, ma è stato soprattutto ammirato e rispettato per i suoi scritti e rassegne cinematografiche. Tra le sue numerose opere figura il volume "Storia del cinema", di quasi 800 pagine, che viene utilizzato come manuale di riferimento in molte università italiane.

Leggi l’articolo del Mundo

 

Le cinquanta migliori vacanze in Italia

Londra, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano britannico "The Times" suggerisce cinquanta destinazioni italiane per vacanze per ogni gusto ed esigenza: arte e cultura, attività sportive, gastronomia, storia, interessi specifici, nuove strutture alberghiere, tempo libero in famiglia.

Leggi l’articolo del Times

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Europa, migrazioni: solo 272 rifugiati ricollocati nel 2015

Madrid, 11 gen 08:25 - (Agenzia Nova) - Gli Stati europei sono riusciti a ricollocare nel 2015 appena 272 profughi dai paesi di primo approdo, meno di quanti ne giungessero nell'isola di Lesbo in un'ora al picco della crisi. Di questi 190 provengono dall'Italia e 82 dalla Grecia. I dati, riporta il quotidiano "El Pais", sono stati resi pubblici dalla Commissione europea, probabilmente per mettere in imbarazzo gli Stati membri dell'Unione che avevano promesso di trasferire e ricollocare 160 mila rifugiati da quei due paesi del Mediterraneo. La tabella pubblicata dalla Commissione europea , sostiene il quotidiano, non dovrebbe generare solo imbarazzo, ma dovrebbe scatenare un vero e proprio scandalo politico. La Spagna, per esempio, detiene un triste record: ha reso disponibili posti per soli 50 rifugiati rispetto ai 9.360 promessi nei mesi scorsi in seno all'Ue, e ne ha effettivamente accolti appena 18, provenienti dall'Italia. Tuttavia, conclude "El Pais", sebbene la responsabilità finale ricada sugli Stati membri, queste cifre rivelano anche il monumentale fallimento delle istituzioni europee nell'ambito delle politiche migratorie.

Leggi l’articolo del Pais

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi