Il Giubileo, i terroristi e cosa farà l'Italia

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di New York Times, Spiegel, Monde e Libération
Il Giubileo, i terroristi e cosa farà l'Italia

POLITICA


 

L'Italia rafforza la sicurezza negli aeroporti dopo gli attentati di Parigi

New York, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Le autorità italiane hanno incrementato le misure di sicurezza negli aeroporti ieri, in risposta ai gravissimi attentati che hanno sconvolto Parigi venerdì scorso. L'autorità italiana per l'aviazione civile, che aveva annunciato un potenziamento delle misure di sicurezza subito dopo gli attentati, ha comunicato di aver ordinato alle dirigenze degli aeroporti ulteriori misure cautelari, e ha consigliato ai passeggeri dei voli in partenza di recarsi negli aeroporti con largo anticipo dati i tempi delle nuove procedure ci controllo. Il premier italiano, Mattero Renzi, ha confermato ieri che il paese ha rafforzato i presidi sul territorio e i controlli. Il sindacato delle forze di polizia italiane, però, ha denunciato con un comunicato che nella giornata di domenica il governo non aveva ancora schierato alcun presidio addizionale lungo il confine tra la Francia e la regione Liguria.

Leggi l’articolo del New York Times

 

L’Italia innalza il livello di allerta nella prospettiva dell'Anno Santo

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - La minaccia è vaga ma il pericolo è grande: pur sottolineando che al momento nessuna informazione faccia pensare ad un rischio imminente di attentati in Italia, il governo ha deciso di innalzare l'allerta dei servizi di sicurezza al livello 2, cioè appena aldisotto del livello massimo che verrebbe dichiarato in caso di attacco; la decisione è stata presa dal Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Di conseguenza saranno rafforzati i controlli alle frontiere, in particolare tra la Penisola e la Francia; 700 militari supplementari saranno dispiegati sul territorio italiano e soprattutto a Roma dove l'8 dicembre si aprirà l’Anno Santo, un avvenimento che dovrebbe milioni di pellegrini nella Città Eterna.

Leggi l’aticolo del Monde

 

Tra la Francia e l’Italia, "controlli sistematici nei due sensi"

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Abituati ad attraversare la frontiera franco-italiana senza intralci, gli abitanti della regione sono stati sorpresi dal rigore delle misure di sicurezza messe in opera sia dalla Francia che dall'Italia: i controlli, decisi dal governo francese in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima (COP21), sono stati ulteriormente rafforzati nei due sensi dopo le stragi di Parigi. Il quotidiano "Libération" pubblica un reportage della sua corrispondente da Nizza, Mathilde Frénois.

Leggi l’articolo di Libération

 

Attentati di Parigi: il primo ministro italiano difende i rifugiati

Rio de Janeiro, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Di fronte alla maggiore crisi migratoria dalla fine della Seconda guerra mondiale, il primo ministro italiano, Matteo Renzi, ha nuovamente esorcizzato la paura, rafforzata a causa degli attacchi di venerdì scorso a Parigi, cui avrebbe preso parte anche un rifugiato siriano, e ha avvertito che è "molto facile" tracciare un parallelo tra migranti e terroristi. "Quasi tutti i rifugiati stanno fuggendo dagli stessi animali che abbiamo visto in azione nelle nostre città", ha dichiarato Renzi al G-20, riferendosi agli attacchi parigini che hanno ucciso almeno 129 persone. Negli ultimi anni, si sono moltiplicati i movimenti anti-immigrazione nell'Unione Europea. I recenti attentati alla "ville lumiere" rafforzano la retorica dei movimenti populisti, che imputano alle leadership europee una posizione troppo lassista in materia d'immigrazione e sicurezza.

Leggi l’articolo del Jornal do Brasil

 

 

ECONOMIA


 

Economia e mercati preoccupano i direttori finanziari europei

Londra, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - La fiducia e la propensione per il rischio nelle imprese europee sono diminuite negli ultimi sei mesi, a causa delle preoccupazioni per l'economia globale, la volatilità dei mercati, la debolezza della valuta e l'instabilità geopolitica. È quanto emerge da una ricerca di Deloitte Uk, riferita dal "Financial Times", che ha coinvolto duemila direttori finanziari di quindici paesi europei, tra i quali l'Italia.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

G20: Italia interessata ad investire in Messico

Città del Messico, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Nell'ambito del secondo e ultimo giorno del Vertice del G20 in Turchia, il presidente messicano Enrique Pena Nieto ha tenuto in incontro bilaterale con il premier italiano Matteo Renzi, durante il quale i due capi di governo hanno affrontato i temi principali dell'agenda bilaterale e le azioni per rafforzare i vincoli economici e commerciali tra i due paesi. All'incontro ha partecipato anche l'amministratore delegato Eni, Claudio Descalzi. In particolare il governo di Roma ha manifestato al presidente messicano il proprio interesse ad incrementare gli investimenti delle imprese italiane nel paese centramericano, soprattutto nel settore energetico. Da parte sua la compagnia Eni, principale azienda del settore, ha reso noto che negozierà un accordo di partenariato strategico con la compagnia statale messicana Pemex. Enel invece, è in contatto con la Commissione federale per l'energia elettrica messicana (Cfe) per lo scambio di competenze nel settore dell'energia.

Leggi l’articolo del Universal

 

Italia: lanciata la privatizzazione di Grandi Stazioni Retail

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - L'Italia ha lanciato lunedì 16 novembre la privatizzazione di Grandi Stazioni Retail, la società che affitta gli spazi di vendita ai negozi e gli spazi pubblicitari in 14 grandi stazioni ferroviarie italiane ed in due della Repubblica Ceca: i potenziali acquirenti hanno un mese di tempo per depositare ufficialmente le loro manifestazioni di interesse. La vendita di Grandi Stazioni Retail, la cui maggioranza del capitale è detenuta dal gruppo pubblico di trasporti Ferrovie dello Stato, si inscrive nel quadro della nuova ondata di privatizzazioni decisa dal governo del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

Enel crea una joint-venture per sviluppare la fibra ottica

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Il gigante italiano dell'energia diventa un attore nello sviluppo della banda larga: Enel ha annunciato la creazione di una nuova società che si occuperà della installazione dei cavi a fibra ottica negli edifici di abitazione e commercio, come sperato da governo. La società si appoggerà sulla rete elettrica esistente ed approfitterà del programma di rinnovo dei contatori, previsto nel 2016, per stendere l'infrastruttura. La nuova società potrà in seguito affittare i suoi cavi agli operatori delle telecomunicazioni che potranno poi anche entrare nel capitale.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

 

SOCIETA’


 

Attentati Parigi: la caccia si sposta in Italia, la polizia cerca un sospetto alla guida di una Seat nera "vicino Torino"

Londra, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - La polizia italiana, riferiscono i quotidiani britannici "The Independent" e "Mirror", è in cerca di uno dei sospetti terroristi degli attentati di Parigi: Baptiste Burgy, 32 anni, alla guida di una Seat Ibiza nera targata GUT18053. L'auto potrebbe essere stata avvistata nell'area di Torino.

Leggi l’articolo del Daily Mirror

 

Esponente della Sacra Corona Unita arrestato a Monaco di Baviera

Berlino, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - Patrizio Pellegrino è stato latitante per un anno fino a ieri, quando è stato arrestato dagli inquirenti tedeschi alla stazione dei treni di Monaco di Baviera. Il 44enne è un membro di spicco dell'organizzazione mafiosa pugliese "Sacra Corona Unita". L'11 novembre 2014 lui e suo fratello Antonio erano riusciti a darsi alla latitanza, mentre la polizia italiana portava avanti retate e arresti nell'ambito dell'operazione "Vortice - Déja vu". Pellegrino è riuscito evidentemente a scappare in Germania dove, secondo le autorità tedesche, si sarebbe trattenuto a Magonza con un passaporto romeno falso.

Leggi l’articolo dello Spiegel

 

Materia nera: con i cacciatori del Gran Sasso

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - E' in Italia, ed in particolare sotto il massiccio montuoso del Gran Sasso, il più grande laboratorio mondiale per la scoperta e l'individuazione della "materia nera", la sfuggente sostanza che secondo le ultime teorie astrofisiche costituirebbe l'83 per cento dell'intera massa del cosmo. Il quotidiano francese "Le Monde" dedica a questa ricerca, ed ai laboratori italiani del Gran Sasso, un reportage nella sezione "Scienze e Tecnologie" a firma dell'inviato Nathaniel Herzberg.

Leggi l’articolo del Monde

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Spagna: ministro Morenes, "non dobbiamo indentificare il rifugiato con il terrorista"

Madrid, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - "Non dobbiamo identificare gli immigrati con i terroristi": è quanto ha dichiarato ieri il ministro della Difesa spagnolo, Pedro Morenes, a Catania (Italia) dove ha visitato la fregata Canarias impegnata nella missione Sofia dell'Unione Europea (Ue). L'operazione umanitaria dell'Ue mira a combattere le mafie dell'immigrazione clandestina al largo delle coste della Libia e salvare le persone che intraprendono un pericoloso viaggio in mare per raggiungere l'Europa. La fregata Canarias ha già soccorso 629 persone dall'inizio del mese di novembre. Gli immigrati, per la maggior parte originari della regione sub-sahariana e del Marocco, viaggiavano a bordo di due barconi. "Non possiamo fermare una azione umanitaria solo per il fatto che potrebbe essere un rischio. Quello che dobbiamo fare è ridurre il rischio al minimo per evitare che possa arrecare danni enormi alla nostra società", ha detto il ministro.

Leggi l’articolo di Abc

 

L'aereo russo abbattuto nel Sinai: l'inchiesta entra nella sua "fase finale"

Parigi, 17 nov 08:28 - (Agenzia Nova) - L'inchiesta sul disastro dell'Airbus russo della compagnia Metrojet, precipitato nel Sinai egiziano il 31 ottobre scorso uccidendo tutti i 224 tra passeggeri e membri dell'equipaggio, è entrata nella sua "fase finale": lo ha annunciato lunedì 16 novembre il presidente russo, Vladimir Putin. "L'esame di tutte le informazioni di cui disponiamo è arrivato nella sua fase finale" ha detto Putin nel corso di un incontro con il primo ministro italiano Matteo Renzi a margine del vertice del G20 in Turchia. da parte sua Renzi ha espresso le sue "condoglianze" e la "solidarietà di tutto i popolo italiano" alla Russia.

Leggi l’articolo del Parisien

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi