L'Italia tra immigrazione e Grexit aspetta l'Europa

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Monde, Wall Street Journal e Guardian.
L'Italia tra immigrazione e Grexit aspetta l'Europa

POLITICA


 

Il grido di rabbia dell'Italia sull'emergenza migranti

Londra, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Dall'inizio dell'anno più di centomila migranti partiti dal Nord Africa e dal Medio Oriente hanno attraversato il Mediterraneo per raggiungere l'Europa in cerca di una vita migliore. Questo enorme afflusso, secondo un editoriale del "Financial Times", rappresenta una sfida per l'Unione Europea, ma nell'immediato il peso grava "in modo sproporzionato" sui paesi membri alla frontiera meridionale: la Grecia, la Spagna e, soprattutto, l'Italia. È una situazione che il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, non intende subire in silenzio: infatti, ha avvertito i partner europei che, in mancanza di un accordo su un sistema di quote, saranno rilasciati permessi temporanei per circolare nell'area Schengen, di fatto smantellando la Convenzione di Dublino. "L'impazienza di Renzi è comprensibile", riconosce il commento non firmato, attribuibile alla direzione; "le sue preoccupazioni devono essere ascoltate", aggiunge, proponendo che l'Ue stabilisca in Italia, Grecia e Spagna centri di identificazione dei rifugiati e provveda al rimpatrio dei migranti economici e alle azioni di contrasto ai trafficanti. Su "The Guardian" un reportage dal "limbo" dei migranti al confine italo-francese.

Leggi l’articolo del Financial Times

 

La crisi greca incombe sull'agenda riformatrice italiana

New York, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Lo sforzo riformatore del premier italiano Matteo Renzi non deve fare i conti soltanto con la maggior precarietà del governo conseguenza delle ultime elezioni amministrative, ma anche e soprattutto con “forze esterne” che il “Wall Street Journal” identifica anzitutto con la crisi finanziaria della Grecia. Gli occhi dell'Italia, più di quelli di altri paesi europei, guardano con ansia agli sviluppi della difficile trattativa tra Atene e i suoi creditori. Spagna e Portogallo, già ben avviati dalle loro dolorose riforme sulla via della ripresa hanno assunto una posizione intransigente nei confronti delle istanze di Atene; l'Italia, invece, dove le riforme sono un cantiere aperto che prosegue a rilento, e dove la crescita economica si conta nell'ordine di pochi decimali di punto in un contesto di favorevole congiunture internazionali, appare ben più vulnerabile a quel “contagio” che l'establishment europea e quella italiana da mesi esorcizzano con rassicurazioni che fortunatamente, non si sono ancora misurate appieno coi mercati. Dal punto di vista di Roma, la crisi greca giunge in un momento delicatissimo proprio quando l'anemica crescita conseguita dal governo dopo tre anni di recessione può concretizzarsi in una vera ripresa, oppure essere spazzata via da forze sterne che Renzi e il suo esecutivo non possono in alcun modo influenzare. Per tener fede alle sue promesse, il premier italiano “non può prescindere dai venti favorevoli” provenienti dall'esterno. Le sue fortune – avverte il quotidiano Usa – sono indissolubilmente legate a quelle dell'economia, e in particolare di crescita e occupazione. La prospettiva di una Grexit e la crisi migratoria, però, sono due ipoteche pesantissime sulla stabilit politica di cui Renzi ha assoluto bisogno per proseguire il suo lavoro.

Leggi l’articolo del Wall Street Journal

 

Le indispensabili e attese riforme dell'Italia potrebbero dipendere dalla Grecia

Londra, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Tutti gli occhi europei saranno puntati sulla Grecia nei prossimi giorni, quelli italiani in modo più ansioso, scrive Simon Nixon, commentatore per l'Europa del "Wall Street Journal", in un articolo pubblicato sul quotidiano "The Times". Diversamente dalla Spagna e dal Portogallo, la cui disponibilità a sostenere la linea dura contro Atene riflette la fiducia nella loro ripresa, l'Italia è consapevole di essere appena riemersa da una lunga recessione, di avere il secondo maggior debito dell'area dell'euro e che l'eventuale Grexit alimenterebbe i sentimenti antieuropei. Dal punto di vista italiano, la crisi greca cade in un momento delicato. L'evoluzione della ripresa dipenderà soprattutto da come il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, andrà avanti col programma di riforme.

Leggi l’articolo del Times

 

 

ECONOMIA


 

La rinascita economica dell'Italia?

Londra, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - L'Italia cerca di tornare alla crescita dopo una lunga recessione: l'opinione di Luigi Speranza, capo economista di Bnp Paribas per l'Europa, in un'intervista video al "Financial Times".

Leggi l’articolo del Financial Times

 

Italia, sale l'eccedenza commerciale

Parigi, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - L'eccedenza commerciale dell'Italia è aumentata ad aprile rispetto all'anno precedente, raggiungendo la cifra di 3,7 miliardi di euro contro i 3,5 miliardi dell'aprile 2014: lo ha comunicato mercoledì l'Istituto nazionale di statistica (Istat). Le esportazioni sono calate dello 0,8 per cento sul mese di marzo, ma sono aumentate del 9 per cento nell'anno; mentre le importazioni sono rimaste invariate sul mese precedente ed aumentate del 9,3 per cento sull'anno.

Leggi l’articolo del Figaro

 

"Peste degli ulivi": l'Italia trema per il suo oro verde

Parigi, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano economico francese "Les Echos" pubblica un reportage del suo corrispondente a Roma, Pierre De Gasquet, realizzato in Puglia e dedicato alla crisi provocata dal batterio Xylella che uccide gli alberi di ulivo. Il parassita continua a propagarsi ad una velocità esponenziale nel Salento, una delle principali regioni olivicole d'Italia; l'Europa è impotente, il turismo è minacciato e gli scienziati sono scoraggiati: tutti i fattori, scrive De Gasquet, sono riuniti perché scoppi una bomba ecologia dalle origini misteriose.

Leggi l’articolo dell’ Echos

 

 

SOCIETA’


 

La first lady Michelle Obama a Milano per promuovere la salute alimentare

Chicago, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - La first lady statunitense Michelle Obama ha portato la sua campagna per la salute alimentare sino in Italia. La moglie dell'inquilino della Casa Bianca ha preparato un'insalata al James Beard American Restaurant di Milano, e in un incontro con 20 studenti internazionali dell'American School of Milan ha rimarcato l'importanza di sedere a tavola con la famiglia durante i pasti. Durante la visita al capoluogo lombardo, Obama e le sue figlie sono state accolte dal premier italiano Matteo Renzi e dalla sua famiglia. La first lady guida una delegazione presidenziale all'Esposizione universale di Milano nell'ambito del suo programma quinquennale “Let's Move”, che affronta i problemi del cibo e della nutrizione con una particolare attenzione all'obesità infantile.

Leggi l’articolo del Chicago Tribune

 

Tre pilastri della mafia calabrese arrestati in Costa Azzurra

Parigi, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Tre presunti pilastri della 'ndrangheta, la mafia calabrese, sono stati arrestati in altrettante località della Costa Azzurra dalla polizia giudiziaria di Nizza. Gli arresti sono stati effettuati nel quadro di un'operazione antidroga battezzata "Trattino" in riferimento all'eccezionale cooperazione giudiziaria franco-italiana che l'ha resa possibile.

Leggi l’articolo del Monde

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

La crisi dei migranti si scontra con i tentativi di riforma di Cameron

Londra, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, che ieri ha incontrato il primo ministro britannico, David Cameron, a Milano, ha promesso di appoggiare le sue istanze di riforma dell'Unione Europea, affermando che ci sono "molti punti su cui è possibile collaborare" e che "non c'è futuro per l'Europa senza il Regno Unito come partner chiave", ma ha ribadito che la Gran Bretagna dovrebbe fare di più nell'emergenza migrazioni. Ciò che il governo di Londra ha offerto, riferiscono i quotidiani "Financial Times", "The Guardian" e "The Times", è un aiuto contro i trafficanti: sei addetti della National Security Agenncy potrebbero lavorare con l'Europol. Continuerà, inoltre, la partecipazione alle operazioni di soccorso nel Mediterraneo anche se il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, ha confermato che la nave ammiraglia, la Hms Bulwark, terminerà a breve la sua missione.

Leggi l’articolo del Guardian

 

Nutella, le scuse di Ségolène Royal

Londra, 18 giu 08:31 - (Agenzia Nova) - Si conclude con "mille scuse" del ministro dell'Ambiente della Francia, Ségolène Royal, la polemica sulla Nutella. L'esponente del governo francese, ricorda il quotidiano britannico "The Guardian", aveva esortato a evitare il consumo della celebre crema di nocciole prodotta dall'azienda italiana Ferrero a causa della presenza di olio di palma tra gli ingredienti: la coltivazione di palme da olio, sottraendo spazio ad altri alberi, contribuirebbe alla deforestazione.

Leggi l’articolo dell’ Independent

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi