Il lavoro aumenta in Italia, Putin riabbraccia Berlusconi

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Guardian, Pais, Figaro e Washington Post.
Il lavoro aumenta in Italia, Putin riabbraccia Berlusconi

POLITICA


 

Putin conclude l'impegnativa visita in Italia con un abbraccio a Berlusconi

Londra, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Al termine della sua visita in Italia, il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha trovato anche il tempo di incontrare il suo vecchio amico Silvio Berlusconi, ex presidente del Consiglio e leader di Forza Italia. I due, riferisce il quotidiano britannico "The Telegraph", si sono incontrati all'aeroporto di Fiumicino, prima della partenza per Mosca di Putin, e si sono abbracciati calorosamente. Berlusconi ha annunciato che il suo partito presenterà una mozione parlamentare per revocare le sanzioni alla Russia.

Leggi l’articolo del Daily Telegraph

 

Ministro Padoan: un'Europa più ambiziosa

Madrid, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Nonostante i segnali di ripresa, i dati economici e occupazionali nella zona euro restano "deludenti", a causa della debolezza della domanda e gli ostacoli strutturali persistenti, scrive il ministro dell'Economia italiano, Pier Carlo Padoan, in un editoriale pubblicato da diversi quotidiani europei. L'elevato tasso di disoccupazione e la perdita di livello di benessere imputabile alla crisi hanno portato ad "una diffusa diffidenza nei confronti del progetto europeo", e in particolare verso "l'euro". Per questo, molti cittadini europei ritengono che il modo migliore per risolvere questi problemi sia "rallentare il processo di integrazione" e "trincerarsi ancora dietro le frontiere nazionali". Tale diffusa disaffezione, spiega il ministro, deve essere "affrontata con risposte concrete". L'urgenza e la complessità delle questioni all'ordine del giorno richiedono "una strategia più ambiziosa" che sia in grado di "affrontare l'emergenza sociale generata dalla crisi" e "ricostruire una comune identità europea". Tra le tante cose, la crisi ha evidenziato la "necessità di una riforma della governance economica europea" per "fornire meccanismi di adeguamento dell'Unione monetaria più efficaci e simmetrici". I processi di riforma strutturale a livello nazionale dovrebbero essere soprattutto "meglio coordinati" per ottenere effetti positivi anche sugli altri paesi. Certamente, spiega Padoan, sostenere il consolidamento dell'Unione monetaria dipende in modo cruciale da una condizione e cioè che non venga concepita come un fine in sé ma come un "mezzo per creare occupazione, benessere e sicurezza per i cittadini" di tutti gli Stati membri.

Leggi l’articolo del Pais

 

Alle comunali di Venezia in gioco l'accesso delle navi da crociera in laguna

Londra, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Dopo anni di dibattito sull'ingresso delle navi da crociera nella laguna di Venezia, si avvicina un momento decisivo. Domenica, infatti, i veneziani voteranno per eleggere il nuovo sindaco, dopo le dimissioni, l'anno scorso, di Giorgio Orsoni, coinvolto in uno scandalo di corruzione. La contesa elettorale è tra l'imprenditore Luigi Brugnaro, a favore dell'accesso delle grandi navi turistiche, e il senatore democratico Felice Casson, che sostiene la necessità della prudenza e di una rotta alternativa.

Leggi l’articolo del Guardian

 

 

ECONOMIA


 

Italia: in aprile 200 mila nuovi posti di lavoro

Parigi, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - L'Italia ha creato quasi 200 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato ad aprile, cioè il 41 per cento in più rispetto all'anno precedente, appena un mese dopo il lancio della controversa riforma del mercato del lavoro, il "Jobs Act": lo ha annunciato giovedì il ministero del Lavoro. "Si tratta di un aumento davvero significativo", ha commentato davanti alla stampa straniera Roberto Monduci, responsabile delle statistiche economiche dell'Istituto nazionale di statistica (Istat). Il Jobs Act, una legge ardentemente difesa dal capo del governo italiano Matteo Renzi ma contrastata dai sindacati e da una parte della sinistra, è in vigore da marzo. Il successo del "Jobs Act" è soprattutto politico per Renzi, in un paese nel quale nessun governo di destra, inclusi quelli diretti da Silvio Berlusconi, è mai riuscito a riformare il mercato del lavoro.

Leggi l’articolo del Figaro

 

Italia, braccio di ferro sulla nuova direzione della Cassa Depositi e Prestiti

Parigi, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Grandi manovre in Italia intorno alla Cassa Depositi e Prestiti (Cdp): benché tutti considerassero "inamovibile" il suo attuale presidente Franco Bassanini, 65enne costituzionalista assai rispettato e padre della riforma della funzione pubblica nel 1997, il governo Renzi ha suscitato grande sorpresa lanciando l'idea di un cambio alla testa della Cdp, a un anno dalla scadenza del mandato dei vertici di questa vera potenza finanziaria che nella Penisola dispone di attivi per 350 miliardi di euro. Nonostante le riserve delle fondazioni bancarie, che detengono il 18,4 per cento del capitale della Cdp, a prendere le redini del "braccio armato" economico dello Stato italiano potrebbe essere Claudio Costamagna, 59 anni, ex-presidente di Goldman Sachs Europe dal 2001 al 2006; al quo fianco ci potrebbe essere Fabio Gallia, attuale amministratore delegato e direttore generale della Banca Nazionale del Lavoro (Bnl) controllata dal gruppo francese Bnp Paribas. Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, sembra dunque deciso a "ringiovanire" i vertici della Cdp, seguendo le indicazioni del suo consigliere speciale per le politiche industriali, Andrea Guerra. Tuttavia l'Associazione delle fondazioni bancarie (Acri) intende precauzionarsi ed ha dato mandato al suo presidente, Giuseppe Guzzetti, di verificare quale sia il nuovo ruolo che il governo intende conferire alla Cdp e le "eventuali modifiche della sua missione": il loro timore è che una gestione più "interventista" possa mettere a repentaglio la profittabilità della Cassa, che nel 2014 ha registrato un risultato netto di 2,2 miliardi di euro per un patrimonio netto di 19,5 miliardi.

Leggi l’articolo dell’Echos

 

 

SOCIETA’


 

Milano si piega sotto il peso dell'emergenza migratoria

Washington, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - L'amministrazione della città di Milano ha rivolto un appello al governo affinché l'assista nella gestione dei flussi sempre più massicci di migranti provenienti dal Sud Italia, dove vengono depositati dalle navi italiane ed europee che li prelevano in mare. Le strutture di accoglienza cittadine sono al completo, e centinaia di immigrati e profughi dormono presso la Stazione centrale o nelle strade, in attesa che si liberino posti letto. Ieri la Croce Rossa ha inviato una squadra dopo i rapporti sulla diffusione di malattie dermatologiche come la scabbia. L'assessore dei Servizi sociali, Pierfrancesco Majorino, che nei giorni scorsi ha chiuso l'accesso ai centri di accoglienza e denunciato che la città non è più in grado di accogliere nuovi migranti in condizioni dignitose e che il governo ignora l'emergenza vissuta dalla città, ha rivolto un appello ai funzionari della stazione affinché facciano fronte in qualche modo all'emergenza. Per l'Italia si tratta anche di un gravissimo danno d'immagine, sottolinea la stampa statunitense: la città ospita proprio in questi mesi l'Esposizione universale di Milano, e dalla stazione centrale transitano ogni giorno migliaia di turisti. Negli ultimi 20 mesi sono arrivati alla Stazione centrale ben 64mila migranti, 10 mila dall'inizio del mese.

Leggi l’articolo del Washington Post

 

Nuovo scandalo in Italia: Tavecchio interrogato, Lotito sotto pressione

Berlino, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio (Figc), Carlo Tavecchio, è stato interrogato dagli inquirenti in merito allo scandalo di tangenti che avrebbe coinvolto diverse squadre italiane. Tavecchio avrebbe risposto alle domande in qualità di testimone e non di imputato, ha riportato ieri il quotidiano "La Repubblica". Mercoledì è stata perquisita la sede della federazione e diversi documenti sono stati sequestrati. Le indagini in corso riguardano il presidente della Lazio Claudio Lotito, accusato di tentata estorsione.

Leggi l’articolo del Handelsblatt

 

Rientrati, con un record imprevisto, gli astronauti della Stazione spaziale internazionale

Londra, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Sono rientrati sulla Terra, riferiscono i quotidiani britannici "The Independent" e "Mirror", i tre astronauti impegnati nell'ultima missione sulla Stazione spaziale internazionale: Terry Virts della Nasa, Samantha Cristoforetti dell'Agenzia spaziale europea e Anton Shkaplerov dell'Agenzia spaziale russa. Con 199 di permanenza nello spazio, Cristoforetti ha battuto il precedente record femminile di Suneti Williams (194), anche se il primato non è stato intenzionale: il rientro, previsto prima, è stato rinviato di un mese a causa di un problema tecnico verificatosi ad aprile.

Leggi l’articolo dell’Independent

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

L'Ukip è il partito più pigro d'Europa

Londra, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Secondo i dati di VoteWatch Europe, riferiti dal quotidiano britannico "The Guardian", sulla partecipazione ai lavori del Parlamento europeo dei partiti dei sette Stati membri più grandi – Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Spagna, Polonia e Romania – i meno assidui sono l'Ukip (62,3 per cento di presenze), Die Linke (78) e Forza Italia (78,9). Il più partecipe è, invece, il romeno Udmr (98,8); al quarto posto il Movimento 5 Stelle (95,5).

Leggi l’articolo del Guardian

 

Le agenzie spaziali messicana e italiana lavoreranno insieme

Città del Messico, 12 giu 08:28 - (Agenzia Nova) - Messico e Italia lavoreranno insieme ad una serie di progetti specifici di collaborazione di alto livello in materia scientifica e tecnologica spaziale, secondo quanto annunciato dall'Agenzia spaziale messicana (Aem). Lo riporta il quotidiano “El Universal”. Il direttore dell'Agenzia spaziale italiana (Asi), Roberto Battiston, ha affermato che il settore aerospaziale è strategico nella collaborazione bilaterale Messico-Italia. A suo avviso, questa collaborazione apporterà benefici economici e sociali sostanziali al Messico, nel quadro delle riforme strutturali intraprese dall'attuale governo del presidente Enrique Pena Nieto.

Leggi l’articolo dell’Universal

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi