Renzi, le riforme istituzionali e il voto inglese

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi con uno sguardo particolare alle elezioni del Regno Unito.
Renzi, le riforme istituzionali e il voto inglese

Riforme costituzionali: l'Italia fa a cambio col Regno Unito

Londra, 8 mag - (Agenzia Nova) - Questa settimana potrebbe segnare il momento dello scambio di identità politiche tra l'Italia e il Regno Unito, osserva il settimanale britannico "The Economist" mettendo a confronto gli ultimi sviluppi nei due paesi: la riforma italiana della legge elettorale e il voto in Gran Bretagna senza una maggioranza assoluta. Il periodico immagina una scena ambientata nel 2023 in un caffè italiano: il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è stato eletto per il terzo mandato mentre al di là della Manica un altro governo è caduto dopo una vita breve a causa della defezione degli indipendentisti gallesi; un uomo legge il giornale ed esclama: "Questi inglesi! Che modo di gestire un paese!".

Continua a leggere l'articolo dell'Economist


In Italia Renzi riforma le istituzioni

Parigi, 8 mag - (Agenzia Nova) - "E ora una legge per regolamentare il conflitto di interessi: la presenteremo in Parlamento nelle prossime settimane". La sua riforma elettorale è stata appena adottata, ed ecco che Matteo Renzi apre un nuovo cantiere. A metà percorso del suo mandato, il presidente del Consiglio italiano raccoglie successo dopo successo, nonostante il crescente scontento. "In materia di riforme costituzionali, Renzi è ancora a metà del guado: i suoi avversari possono ancora neutralizzare o annullare le sue riforme" dice il politologo Angelo Panebianco citato sul quotidiano francese "Le Figaro"; "ma se riuscirà a battere le resistenze, allora potrà dire di aver veramente fatto la Grande Riforma di cui si parla inutilmente da decenni". La prossima tappa cruciale, scrive Richard Heuzé nell'articolo dedicato alla situazione politica italiana, sarà la riforma costituzionale del Senato; ma altre grandi riforme affollano l'agenda di Renzi: vuole abolire il "legame incestuoso" che lega le fondazioni bancarie e gli istituti di credito che esse controllano; intende portare avanti la sua riforma della scuola che punta a dare più autonomia agli istituti, valutare il merito dei professori e promuovere l'insegnamento dell'arte, della musica e della lingua inglese. E infine, appunto, promette di affrontare i conflitti di interesse per lottare contro una corruzione politica che è diventata il vero cancro della democrazia italiana.

Continua a leggere l'articolo del Figaro


Italia: niente vitalizio per i corrotti

Parigi, 8 mag 09:46 - (Agenzia Nova) - Il Parlamento italiano giovedì ha deciso di sopprimere l'erogazione del vitalizio agli ex eletti condannati per reati gravi o che macchiano l'immagine delle istituzioni: "E' un segnale forte di moralizzazione" ha commentato sul suo account Twitter la presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini. La misura entrerà in vigore tra due mesi.

Continua a leggerel'articolo del Figaro


Italia: i migranti devono svolgere lavori di pubblica utilità

Berlino, 8 mag - (Agenzia Nova) - Il governo italiano ha esortato i comuni del Belpaese ad applicare la direttiva che prevede che i profughi durante la procedura di richiesta di asilo politico svolgano gratuitamente dei lavori di pubblica utilità. "Anziché lasciarli a fare niente, dovrebbero lavorare", ha dichiarato il ministro dell'Interno Angelino Alfano. In Italia arrivano ogni giorno centinaia di profughi dall'Africa attraverso il Mediterraneo. Molti centri di accoglienza sono sovraffollati e i procedimenti di richiesta di asilo si protraggono per tempi lunghissimi. Per questo sarebbe importante per i profughi creare un "rapporto migliore" con la popolazione italiana e favorire una "maggiore accettazione", secondo il ministero.

Continua a leggere l'articolo dello Spiegel


Telecom Italia: più vendite, ma crollano gli utili

New York, 8 mag - (Agenzia Nova) - Gli utili netti di Telecom Italia si sono ridotti dei due terzi nel primo trimestre dell'anno (80 milioni di euro, contro i 222 milioni dei primi tre mesi del 2014), a causa degli effetti negativi causanti dal calo dei ricavi e dal buyback obbligazionario. Telecom, che in Italia sconta una crescente competizione da parte di altri operatori delle telecomunicazioni, prevede comunque un “progressivo miglioramento” delle performance operative nel corso dell'anno. Il giro d'affari è calato del 2,6 per cento a 5,05 miliardi di euro, contro un calo del 12 per cento nello stesso periodo dello scorso anno, grazie all'espansione dei servizi a banda larga.

Continua a leggere l'articolo di Bloomberg


Panorama internazionale

 

Regno Unito: Cameron in pista per rimanere a Downing Street

Londra, 8 mag - (Agenzia Nova) - Elezioni politiche in primo piano sulla stampa britannica: i risultati indicano una vittoria dei conservatori ("Financial Times"); David Cameron in pista per rimanere primo ministro mentre l'Snp - il Partito nazionale scozzese - annichilisce il Labour e i liberaldemocratici crollano ("The Guardian", "The Times", "The Telegraph", "Mirror"); il premier governa un paese diviso ("The Independent"). Gli exit poll alla chiusura delle urne attribuivano 316 seggi ai Tory, contro i 239 del Labour, 55 all'Snp, dieci ai Lib Dem e due all'Ukip, il Partito per l'indipendenza del Regno Unito. Dopo lo spoglio in 590 collegi su 650, i conservatori contano 286 seggi, i laboristi 216, l'Snp 56, i liberaldemocratici otto e l'Ukip uno. Occorrono 323 seggi per la maggioranza.

Continua a leggere l'articolo del Daily Telegraph


Regno Unito: tracollo elettorale per i liberaldemocratici

Londra, 8 mag - (Agenzia Nova) - I liberaldemocratici sono crollati nelle elezioni britanniche di ieri e il futuro politico di Nick Clegg è appeso a un filo, anche se il leader è riuscito a mantenere il suo seggio parlamentare vincendo nel collegio di Sheffield Hallam. Hanno perso i loro scranni, invece, altri esponenti di rilievo del partito, come Vince Cable, Danny Alexander, Ed Davey, Simon Hughes e Jo Swinson. I Lib Dem sono passati dal 23 per cento del 2010 all'otto per cento.

Continua a leggere l'articolo dell'Independent


Nucleare Iran: il Senato Usa approva la bozza per la supervisione, accordo più vicino

Washington, 8 mag - (Agenzia Nova) - Il Senato federale degli Stati Uniti ha approvato ieri ad ampia maggioranza un disegno di legge che concederà al Congresso limitati poteri di revisione su un eventuale accordo internazionale relativo al programma nucleare iraniano. Il provvedimento ,frutto di un accordo tra Repubblicani e Democratici, è stato presentato ieri come “una rara riappropriazione dell'autorità del congresso in materia di politica estera”. In realtà, il testo di legge rappresenta un compromesso teso a evitare una guerra aperta col presidente Barack Obama: il Congresso si impegna infatti a rivedere ed approvare un eventuale accordo entro 30 giorni, durante i quali al Casa Bianca non potrà ammorbidire le sanzioni a carico di Teheran. A rafforzare ulteriormente la posizione del presidente Obama, forte sostenitore di un accordo, è una lettera firmata da 151 deputati democratici alla Camera, che esprimono il loro pieno sostegno agli sforzi diplomatici della Casa Bianca ed esortano il presidente a proseguire sulla stessa strada: si tratta di una iniziativa molto più significativa di quanto sembri, sottolinea Greg Sargent sulla “Washington Post”: anche nel caos il Congresso dovesse bocciare un accordo – eventualità ormai remota – Obama potrebbe annullare la bocciatura con un veto, consapevole che i Repubblicani non potranno ignorare il veto con un voto a maggioranza qualificata dei due terzi.

Continua a leggere l'articolo del Washington Post


La polizia di New York smantella una delle reti della droga della Camorra

New York, 8 mag - (Agenzia Nova) - La polizia di New York, in collaborazione con l'Fbi e con le autorità italiane, hanno arrestato i titolari di una pizzeria del Queens, “Cucino a modo mio”, che serviva in realtà da base della Camorra per transito della droga proveniente dal Costarica e diretta in Europa. Almeno 15 persone sono state arrestate negli Usa e in Italia, in Calabria. Nella pizzeria, dove la droga veniva spedita con carichi alimentari refrigerati, gli agenti hanno rinvenuto diverse armi da fuoco e 100 mila dollari in contanti.

Continua a leggere l'articolo del New York Times


Monsanto negozia l'acquisto di Syngenta per 45 miliardi di dollari

New York, 8 mag - (Agenzia Nova) - La multinazionale delle sementi Monsanto ha avanzato un'offerta preliminare da 45 miliardi di dollari per l'acquisto della concorrente svizzera Syngenta, secondo fonti informate consultate da “Bloomberg”. Monsanto ha offerto 450 franchi svizzeri per azione, un premium del 35 per cento rispetto all'ultima chiusura di mercato.

Continua a leggere l'articolo di Bloomberg

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi