Così il mondo guarda e commenta la strage di migranti nel Mediterraneo

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese a cura di Agenzia Nova. Oggi articoli di Financial Times, New York Times, Pais e Spiegel
Così il mondo guarda e commenta la strage di migranti nel Mediterraneo

POLITICA



Immigrazione: Mogherini, "abbiamo già detto 'mai più' troppe volte"

Madrid, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - L'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione Europea, l'italiana Federica Mogherini, ha assicurato che approfitterà del consiglio dei ministri degli Esteri della Ue previsto per oggi in Lussemburgo per chiedere "azioni" concrete ai paesi membri, per evitare che si ripetano tragedie come quella del naufragio di ieri in cui hanno perso la vita circa 700 persone. Lo riferisce la stampa spagnola. "Chiederò a tutti i paesi europei di mostrare e dimostrare attraverso azioni concrete che aderiscono ai valori fondamentali condivisi e che hanno dichiarato come propri quando hanno aderito all'Unione Europea", ha spiegato Mogherini. Secondo il capo della diplomazia europea "è ora che l'Ue affronti senza ritardi questa tragedia", da lei stessa definita "inaccettabile". "Abbiamo detto 'mai più già troppe volte", ha affermato Mogherini, secondo la quale è indispensabile "salvare vite umane, proteggere i nostri confini e contrastare la tratta di esseri umani".

Leggi l'articolo di Abc

 

I ministri europei cercano una risposta comune all'ennesima ecatombe nel Mediterraneo

New York, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - I ministri degli Esteri dell'Unione Europea si incontrano oggi, dopo un vertice d'emergenza convocato a Roma dal governo italiano, per tentare di formulare una risposta concreta e comune alla gravissima crisi umanitaria innescata dagli incessanti flussi migratori attraverso il Mediterraneo, che i critici imputano alle politiche lassistiche degli stessi governi dell'Unione. Dopo il tragico incidente di ieri, in cui un peschereccio carico di migranti è affondato al largo della Libia, causando forse 700 vittime, la classe dirigente europea pare sempre più convinta dell'esigenza di gestire la crisi proprio nel paese nordafricano, divenuto il porto di partenza per i disperati del Continente africano e del Medio Oriente per il suo gravissimo collasso istituzionale. “Presenterò una proposta per la Libia, una delle rotte principali del traffico di migranti”, ha annunciato l'Alto commissario per la politica estera dell'Unione Europea, Federica Mogherini. Matteo Renzi, premier dell'Italia, paese in prima linea nella gestione dell'emergenza, ha dichiarato che “agire contro il traffico di esseri umani non può più essere una priorità esclusivamente italiana o esclusivamente maltese”. Renzi ha chiesto una missione europea per la stabilizzazione della Libia, e ha dichiarato che l'Italia è pronta a guidare una missione Onu in quel paese nel caso gli sforzi diplomatici dovessero fallire.

Leggi l'articolo del New York Times

 

Renzi chiede un vertice europeo di emergenza dopo l'ultima strage di migranti

Londra, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, ha chiesto la convocazione di un vertice europeo urgente, questa settimana, per affrontare l'emergenza migrazioni, dopo l'ultimo disastro marittimo costato la vita a centinaia di persone. Per il capo del governo italiano, riferisce la stampa britannica, un'azione concertata dell'Ue deve essere una priorità. "Com'è possibile che quotidianamente siamo testimoni di una tale tragedia?", ha domandato Renzi. Nel Regno Unito il Labour ha esortato l'esecutivo a un ripensamento sulla revoca "immorale" delle missioni di recupero e soccorso nel Mediterraneo.

Leggi l'articolo del Guardian

 

 

ECONOMIA


 

Descalzi esorta l'Opec e gli altri produttori di petrolio a collaborare

Londra, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Intervistato dal "Financial Times", l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha auspicato la cooperazione tra i maggiori produttori petroliferi del mondo – l'Opec, gli Stati Uniti e la Russia – per evitare il ripetersi di destabilizzanti oscillazioni dei prezzi dopo il recente crollo delle quotazioni del greggio. Il manager si aspetta una ripresa dei prezzi nel corso dell'anno, intorno a 70 dollari al barile, per effetto del calo della produzione statunitense di petrolio da scisti e della riduzione degli investimenti.

Leggi l'articolo del Financial Times

 

L'economia italiana torna a crescere

Berlino, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Secondo Bankitalia nel primo semestre dell'anno l'economia italiana è tornata a crescere: da gennaio a marzo la produzione industriale è aumentata e il Pil ha registrato una "leggera" crescita, si legge nel rapporto mensile pubblicato venerdì dalla Banca d'emissione italiana. La terza economia dell'eurozona dopo Germania e Francia si trova in una fase di recessione da tre anni: secondo i dati della Commissione europea, nel 2015 l'Italia potrebbe registrare una crescita dello 0,6 per cento.

Leggi l'articolo del Handesblatt

 

 

SOCIETA'


 

Immigrazione: morire per l'Europa

Madrid, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - In soli cinque giorni, più di 10 mila immigrati clandestini sono approdati sulle coste italiane. La cifra, secondo un editoriale del quotidiano "El Pais", dà un'idea della "enormità" che sta assumendo un "problema sociale e umanitario" che l'Europa finora "non è riuscita ad affrontare adeguatamente". Il Mediterraneo sta diventando "la più grande tomba di vite e speranze". I conflitti in Medio Oriente hanno spinto nei corridoi dell'immigrazione economica centinaia di migliaia di profughi. Solo la guerra civile in Siria ha disseminato nei paesi limitrofi quattro milioni di persone. A questo bisogna aggiungere la nuova ondata migratoria proveniente dai Balcani. Un problema di questa natura, sostiene il quotidiano, richiede un "cambio di strategia". La Commissione europea ha finalmente preso consapevolezza di questa emergenza e studia un "nuovo modello di gestione". Questa volta l'Europa "non può permettersi di perdere un'altra occasione" per affrontare e risolvere il problema.

Leggi l'articolo del Pais

 

Immigrazione: cinque domande per capire il dramma delle migrazioni verso l'Europa

Bogotà, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Si è consumata ieri quella che potrebbe essere la peggior strage di Migranti mai registrata nel Mediterraneo: si teme che circa 700 immigrati clandestini siano annegati nel tentativo di raggiungere l'Europa. La barca sulla quale viaggiavano si è capovolta ed è naufragata a circa 210 miglia dall'isola italiana di Lampedusa. Si stima che quest'anno fossero già morte 900 persone provenienti dal Nord Africa impegnate nella pericolosa traversata delle acque del Mediterraneo. Le cifre mostrano un drammatico aumento del numero di migranti che fuggono dai propri paesi per cercare di iniziare una nuova vita nel Vecchio continente, dove pensano di trovare migliori opportunità. Secondo il quotidiano "La Nacion" bisogna porsi cinque domande per capire il dramma vissuto da queste persone: da dove vengono gli immigrati; se il loro numero è aumentato nel corso del tempo; perché giungono all'isola italiana di Lampedusa; capire se la rotta del mediterraneo è l'unica via percorribile per giungere in Europa; perché è aumentato il numero di clandestini.

Leggi l'articolo della Nacion

 
Italia: ministro Franceschini, "la ricostruzione dell'arena del Colosseo si farà"

Madrid, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Il ministro italiano della Cultura, Dario Franceschini, ha confermato venerdì che l'arena del Colosseo, a Roma, dove si svolgevano gli spettacolari combattimenti tra i gladiatori, verrà ricostruito per renderlo "più accessibile e comprensibile ai visitatori". "Ricostruire l'arena del Colosseo com'è stata fino alla fine dell'Ottocento, è un modo per preservare il monumento, e noi lo faremo", ha dichiarato Franceschini ai media locali. Il ministro ha confermato così che il governo Matteo Renzi renderà effettiva la proposta lanciata dallo stesso Franceschini lo scorso 2 novembre quando, in un messaggio pubblicato su Twitter, si dichiarò a favore del restauro dell'Anfiteatro Flavio, così come aveva suggerito l'archeologo Daniele Manacorda.

Leggi l'articolo del Pais

 

 

VATICANO


 

Un milione di persone attese all'ostenzione della Sindone a Torino

Parigi, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Un milione di persone hanno già prenotato il posto per vederla: a partire da domenica e per i prossimi due mesi, la Sindone, un lenzuolo che si dice abbia avviluppato il corpo di Gesù Cristo dopo la morte sulla croce, viene presentata al pubblico nella cattedrale di Torino; l'ultima ostensione risale al 2010. Il quotidiano francese "Le Monde" torna anche sulle polemiche scientifiche e religiose sull'autenticità della reliquia.

Leggi l'articolo del Monde

 

Italia: il Papa chiede aiuto per far fronte all'emergenza profughi

Berlino, 20 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Solo quest'anno nel Mediterraneo sono morte già 900 persone: nel 2014 le autorità hanno contato 3.500 vittime e sulle coste italiane continuano ad arrivare migliaia di profughi. L'Italia accusa l'Unione Europea di averla lasciata sola a far fronte a questa catastrofe immane. Proprio per questo Papa Francesco ha chiesto maggiore sostegno per l'Italia: "E' evidente che la dimensione di questo fenomeno richiede una partecipazione maggiore", ha dichiarato il Pontefice sabato al termine dell'incontro con il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella: "Non possiamo stancarci di chiedere un vasto impegno a livello europeo ed internazionale", ha aggiunto Papa Francesco.

Leggi l'articolo dello Spiegel

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Regno Unito: sondaggi, Tory in vantaggio sul Labour

Londra, 20 apr 09:42 - (Agenzia Nova) - Secondo l'ultimo sondaggio di Opinium per "The Observer", settimanale del quotidiano "The Guardian", i Tory hanno quattro punti di vantaggio sul Labour, a poco più di due settimane dalle elezioni politiche britanniche: 36 contro 32 per cento. I conservatori sono rimasti stabili rispetto al precedente rilevamento, mentre i laboristi hanno perso due punti. L'Ukip, il Partito per l'indipendenza del Regno Unito, ha guadagnato due punti, salendo al 13 per cento, e i liberaldemocratici un punto, all'otto per cento. I verdi sono al cinque per cento, in ribasso; il Partito nazionale scozzese (Snp) si conferma al quattro per cento. Un'indagine di YouGov per "The Sunday Times" vede i Tory e il Labour distanziati di tre punti mentre una ricerca di Icm per "The Sunday Telegraph" attribuisce a entrambi i partiti il 32 per cento. Da un sondaggio effettuato tra gli studenti, riferito da "The Independent", emerge che questo segmento di elettori non ha perdonato ai Lib Dem l'aumento delle tasse universitarie: solo il sei per cento dei laureandi è disposto a votare per il partito di Nick Clegg, contro il 23 per cento del 2010. Un'inadgine di YouthSight, riportata da "The Times", rivela, infine, che i giovani hanno voltato le spalle anche ai verdi: nei campus il gradimento del partito è sceso rispetto a febbraio dal 28 al 15 per cento.

Leggi l'articolo dell'Observer

 

Spagna: elezioni, per Rajoy solo il Pp garantisce "stabilità" al paese

Madrid, 20 apr 09:42 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ieri ha puntato l'indice contro chi compie "sforzi indicibili" per affermare che "tutto va male" e ha lanciato un appello alla "unità" e alla sovranità nazionale di tutto il Paese. Intervenendo alla riunione del Partito popolare ad Alicante insieme al presidente della comunità e candidato regionale, Alberto Fabra, Rajoy ha insistito nel dire che la Spagna ha bisogno della "stabilità politica" che solo il suo partito può garantire. Una stabilità, ha sostenuto il premier, che non può arrivare dalle ricette socialiste, né tantomeno dagli "eventi" scatenati dai nuovi partiti che generano solo "instabilità e insicurezza". Rajoy si è anche detto "meravigliato" delle ricette dei partiti avversari del Pp: governare è una "cosa seria" e "richiede partiti seri" che abbiano "esperienza, determinazione" e sappiano dove andare, ha dichiarato il primi ministro.

Leggi l'articolo del Mundo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi