L'Italicum tra Renzi e il Pd, il Qe di Draghi e i migranti

La rassegna della stampa internazionale a cura di Agenzia Nova sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di New York Times, Figaro, Financial Times e Frankfurter Allgemeine Zeitung
L'Italicum tra Renzi e il Pd, il Qe di Draghi e i migranti

POLITICA


 

Italia: il premier Matteo Renzi alle prese con la rivolta del suo partito contro la riforma elettorale
New York, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Roberto Speranza, capogruppo alla Camera del Partito democratico italiano – il partito del premier Matteo Renzi – si è dimesso ieri, in segno di protesta contro la proposta di riforma elettorale avanzata dal presidente del consiglio e osteggiata da una nutrita componente del suo stesso partito. “Rimarrò leale al mio gruppo e al mio partito, ma voglio essere egualmente leale alle mie profonde convinzioni”, ha dichiarato Speranza. Sarebbero almeno un centinaio i deputati del Pd contrari alla riforma della legge elettorale, e non è chiaro se accetteranno o meno di seguire le indicazioni di voto del leader di partito e primo ministro. Renzi ha messo le mani avanti, avvertendo che la vita della legislatura è indissolubilmente connessa al varo di questa ed altre riforme. E su Roma incombe sempre la velata minaccia dei mercati: nonostante il piano di quantitative easing della Banca centrale europea abbia spinto i rendimenti sui titoli di Stato a minimi record, una crisi politica potrebbe assestare un colpo durissimo al paese e a un'eurozona già scossa dal braccio di ferro sul debito greco.

Leggi l'articolo del New York Times

 

Italia: Berlusconi può ricoprire cariche pubbliche, ma ancora non può candidarsi
Madrid, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - A 78 anni, nonostante i suoi insuccessi elettorali e le condanne giudiziarie, Silvio Berlusconi non abbandona la scena politica e d'ora in poi avrà un più ampio margine di manovra. Il Tribunale di sorveglianza di Milano martedì ha dichiarato "estinta" la pena inflitta all'ex primo ministro italiano per frode fiscale, e così l'ex premier italiano ha recuperato la sua piena libertà di movimento e potrà anche ricoprire cariche pubbliche. Tuttavia avrà ancora il divieto di candidarsi a qualsiasi tipo di elezione fino a novembre 2019 (quando avrà 83 anni). Questa misura è il risultato di una legge approvata durante il governo di Mario Monti alla quale Berlusconi fece ricorso, per il suo carattere retroattivo, davanti alla Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo.

Leggi l'articolo del Vanguardia

 

Pressione migratoria: l'Italia lancia il segnale d'allarme

Parigi, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano francese "le Figaro" dà grande spazio alla crisi dell'immigrazione attraverso il Mar Mediterraneo che settimana dopo settimana si sta degradando drammaticamente in Italia: dall'inizio del mese di aprile, quasi 10 mila persone sono state soccorse in mare, oltre 6.500 solo domenica e lunedì scorsi. La Guardia costiera moltiplica senza sosta le uscite alla ricerca di decine di imbarcazioni di fortuna in difficoltà. Dall'inizio dell'anno sono già 1.200 le imbarcazioni arrivate in Italia, trasportando il 20 per cento di immigrati più dell'anno precedente spesso costretti ad imbarcarsi a forza in Libia dalla polizia o dalle milizie islamiche. L'Agenzia europea di sorveglianza delle frontiere (Frontex) valuta tra 600 mila ed un milione i migranti che attendono di attraversare il Mediterraneo nei campi di internamento in Libia: cifre che spaventano gli italiani, i cui centri di accoglienza sono già soverchiati; anche nelle regioni del Nord, dove sale la rabbia dopo la direttiva emanata ai prefetti dal ministero dell'Interno per trovare urgentemente 6.500 posti letto negli alberghi o presso famiglie private. Nel Nord-Est, il governatore leghista del Veneto ribatte che "non c'è più neppure un posto"; mentre nel Nord-Ovest le regioni Piemonte, Liguria e Lombardia si oppongono all'idea di creare dei grandi campi in grado di ospitare ciascuno migliaia di immigrati, lanciata dalle organizzazioni umanitarie. E' un vero e proprio "tsunami" di disperati quello che rischia di sommergere la Penisola, secondo fonti dei servizi segreti italiani citate dal quotidiano "Les Echos". "L'Italia è sotto pressione e noi dobbiamo sostenerla" ha avvertito il commissario Ue all'Immigrazione, il greco Dimitris Avramopoulos. Il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha convocato per martedì prossimo un Consiglio supremo della Difesa per affrontare la crisi; ne aveva già parlato il 30 marzo scorso con il presidente francese Hollande, nel corso della sua visita a Parigi: "L'Europa deve dare una risposta collegiale" avevano chiesto allora nella conferenza stampa comune. Grande spazio anche su quotidiano "Libération", che pubblica drammatiche testimonianze sull'ultimo naufragio nel Canale di Sicilia e un'intervista con Florence Kim, portavoce dell'Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim).

Leggi l'articolo del Figaro

 

 

ECONOMIA


 

Fmi: il quantitative easing dannoso se non sostenuto dalle riforme

New York, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Le misure di alleggerimento quantitativo della Banca centrale europea (Bce), così come quelle adottate in diversi altri paesi del mondo, rischiano di produrre gravi effetti destabilizzanti per l'economia e i mercati finanziari, a meno di essere sostenute da riforme strutturali di vasta portata, ha avvertito il Fondo monetario internazionale (Fmi) nella giornata di ieri. “Il mancato sostegno alle attuali politiche monetarie esporrà l'economia al rischio di imboccare uno scenario negativo di accresciuta pressione deflazionaria, perdurante indebitamento privato e appiattimento dei bilanci bancari. Il Qe – sottolinea il Fondo – prevede un ambiente di perdurante compressione dei tassi d'interesse: “Ciò dovrebbe aiutare l'economia, ma pone anche difficili sfide agli investitori istituzionali, specie i deboli assicuratori europei, ponendo un peso ulteriore sulla loro capacità di rimodulare i loro bilanci a sostegno della politica di Qe”. Uno dei fattori determinanti per l'effettivo successo delle politiche della Bce, aggiunge il fondo, sarà la capacità del settore bancario di far fronte al monte delle sofferenze bancarie: ne sono concentrate per oltre 900 miliardi soltanto a Cipro, in Grecia, in Irlanda, Italia, Portogallo e Slovenia.

Leggi l'articolo del Wall Street Journal

 

Monte dei Paschi rimarrà vulnerabile anche dopo l'aumento di capitale

New York, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Monte dei Paschi di Siena, che dal 2009 è stata soccorsa due volte dallo Stato italiano intende procedere a un nuovo aumento di capitale da 3 miliardi di euro nei prossimi mesi, ma così facendo – scrive “Bloomberg” - la banca italiana non risolverà il problema della sua elevatissima esposizione agli incagli netti. I dati della banca mostrano che dopo l'aumento di capitale, i 23 miliardi di euro di crediti deteriorati supereranno di 2,7 volte il suo Tangible common equity (Tce). “Il rapporto indica che in caso di peggioramento dell'ambiente economico generale, la banca rischia di esaurire il capitale”, avverte Stefano Girola, asset manager presso Syz Asset Management Sa a Lugano, Svizzera.

Leggi l'articolo del Bloomberg Business Week

 

 

SOCIETA'



 
L'Opera di Roma trova l'equilibrio tra tagli e contributi pubblici

New York, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Il teatro dell'Opera di Roma ha fatto calare il sipario su anni di perdite e turbolenze interne, dopo dolorosi interventi di tagli dei costi e un'iniezione speciale di contributi da parte dello Stato che ha convinto i sindacati dei dipendenti a seppellire l'ascia di guerra, almeno per il momento. Lo scorso anno l'Opera aveva accumulato milioni di euro di perdite ed era stata costretta a licenziare centinaia di orchestrali e coristi; la crisi era culminata con le dimissioni dell'allora direttore onorario, il celebre direttore d'orchestra italiano Riccardo Muti.

Leggi l'articolo del New York Times

 

La vergogna d'Europa sui barconi dei migranti

Londra, 16 apr 08:32 - (Agenzia Nova) - Il flusso in continua crescita di migranti e profughi che attraversano il Mar Mediterraneo diretti verso l'Europa rappresenta, secondo un editoriale del "Financial Times", una delle sfide più impegnative per l'Unione Europea. Solo nell'ultima settimana circa 400 persone sono annegate e 8.500 sono state tratte in salvo dalla Guardia Costiera italiana. La risposta europea è inadeguata e disumana. La fine dell'operazione italiana Mare Nostrum non ha scoraggiato le partenze, ma ha fatto aumentare il tasso di mortalità di cinquanta volte. È necessario che gli Stati membri dell'Ue trovino un accordo per finanziare una missione di soccorso. Gli europei non possono definirsi civili se non rispondono con generosità a chi cerca salvezza nel Vecchio Continente. Anche per "The Guardian" la questione mette sotto pressione l'Ue: i migranti non possono essere lasciati a morire nei mari europei.

Leggi l'articolo del Financial Times

 

 

PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Il disastro della politica dei rifugiati

Berlino, 16 apr 09:47 - (Agenzia Nova) - E' una terribile tragedia, quella che negli ultimi giorni nel Mediterraneo ha visto la morte di centinaia di persone che cercavano di raggiungere l'Europa. Non tutti coloro che salpano dalle coste africane sono necessariamente perseguitati politici, scrive il quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung", ma nessuno dovrebbe morire solo perché cerca asilo in un altro paese. La tragedia avvenuta con l'inizio del bel tempo fa pensare a che quest'estate il bilancio delle morti nel Mediterraneo diverrà ancor più pesante. E poco cambia se gli europei intraprendono operazioni di salvataggio, come quella italiana "Mare Nostrum" dello scorso anno, o sorvegliano solamente le frontiere esterne, come sta facendo la Ue negli ultimi tempi. I profughi, scrive l'opinionista Nikolas Busse, arriveranno in ogni caso. La politica dell'immigrazione europea è un disastro, accusa il quotidiano: l'Italia e altri Paesi del Sud Europa si sentono lasciati soli di fronte alle ondate di migranti, alcuni Stati come la Germania accolgono un numero di profughi più alto della media, ma quasi mai si risolve il problema alla radice: nei paesi di provenienza o nei paesi di transito.

Leggi l'articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

 

Francia, i deputati approvano il sistema di sorveglianza del traffico internet

Parigi, 16 apr 09:47 - (Agenzia Nova) - L'Assembea Nazionale francese, al terzo giorno del dibattito sulla legge per le intercettazioni proposta dal governo per dare nuovi strumenti di indagine alle forze dell'ordine nella lotta al terrorismo, ha approvato l'installazione nei server dei provider internet delle ormai famose "scatole nere": si tratta di un sistema di controllo del traffico sul web capace di tracciare automaticamente i comportamenti "sospetti" degli internauti; un sistema fortemente contestato da diversi partiti ed organizzazioni dell'opposizione di destra e di sinistra, perché accusato di ledere le libertà fondamentali dei cittadini.

Leggi l'articolo del Monde

 

Scontro diplomatico tra Spagna e Venezuela

Madrid, 16 apr 09:47 - (Agenzia Nova) - La risoluzione della Camera dei deputati spagnola approvata martedì, per chiedere il rilascio immediato dei leader incarcerati dell'opposizione venezuelana, ha scatenato uno scontro diplomatico tra i due paesi. Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha definito la mozione "una aggressione" e ha annunciato "una serie di risposte" da parte del suo esecutivo. Inoltre, ha accusato il premier Mariano Rajoy di essere "razzista". Sebbene il governo di Madrid inizialmente abbia scelto di non rispondere alle provocazioni di Maduro ed evitare un'escalation di tensione nelle relazioni bilaterali, ieri ha convocato l'ambasciatore del Venezuela a Madrid, Ricardo Mario Isea, per protestare formalmente contro le dichiarazioni di Maduro. La risposta del Venezuela è giunta nella stessa giornata: il ministero degli Esteri venezuelano ha convocato l'ambasciatore spagnolo a Caracas, Antonio Pèrez-Hernandez y Torra.

Leggi l'articolo del Mundo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi