Le nuove sanzioni alla Russia, la Ferrari e Cesare Battisti

Da Matteo Renzi al pericolo terrorismo a San Pietro, rassegna della stampa estera a cura dell'Agenzia Nova. Oggi articoli da Washington Post, Times, Libération e Guardian

Le nuove sanzioni alla Russia, la Ferrari e Cesare Battisti

POLITICA

 


Crisi ucraina, i leader occidentali sono pronti a imporre nuove sanzioni alla Russia

Washington, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - I leader dei principali paesi occidentali si sono riuniti in teleconferenza ieri per discutere l'evoluzione della fragile tregua nell'Est ucraino. Il presidente Usa Barack Obama e i leader di Regno Unito, Germania, Francia, Italia e del Consiglio europeo hanno avvertito che una ripresa delle ostilità nella regione del Donbass coinciderebbe con un ulteriore inasprimento della sanzioni a danno della Russia. Il cancelliere tedesco Angela Merkel e i suoi interlocutori hanno citato “sviluppi positivi” nell'implementazione del cessate il fuoco negoziato a Minsk lo scorso 12 febbraio, ma ha aggiunto che l'Occidente non deve far venire meno la pressione politica ed economica a carico di Mosca. “I partner hanno sottolineato la stretta connessione tra le sanzioni e l'implementazione degli accordi di Minsk. Ciò significa che le sanzioni potranno essere revocate soltanto quando gli accordi saranno stati pienamente applicati”, ha riferito in un comunicato il portavoce del cancelliere tedesco.

Continua a leggere l'articolo del Washington Post

 

Per la Libia, Matteo Renzi conta sulla Russia

Parigi, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - Il capo del governo italiano oggi sarà a Mosca, dove incontrerà il presidente russo Vladimir Putin dal quale cercherà sostegno nel dossier della Libia. "L'obbiettivo della visita è coinvolgere la Russia nella questione libica" afferma Ettore Greco, direttore dell’Istituto per gli affari internazionali citato dal quotidano "Libération". L’Italia, che è in prima linea di fronte all'afflusso di decine di migliaia di profughi provenienti dalle coste libiche, spinge per un intervento politico della comunità internazionale per trovare una soluzione che passi attraverso il dialogo tra le principali fazioni del paese nordafricano. "Se la Russia tornasse al tavolo della comunità internazionale saremmo tutti più tranquilli" ha detto Matteo Renzi, "ma per questo è chiaro che Putin deve uscire dall'Ucraina".

Continua leggere l'articolo di Libération

 

Italia, Renzi vuole iniettare 6 miliardi nella banda larga

Parigi, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - L'accesso a internet a banda larga diventa una priorità nazionale nella Penisola: di fronte al ritardo accumulato dalla terza economia della zona euro in materia di accesso a banda larga (l'Italia è 28esima sui 34 paesi dell'Ocse), il governo di Matteo Renzi ieri ha annunciato un piano di investimenti per 6 miliardi di euro in cinque anni, finanziato per 4 miliardi dal Fondo di sviluppo e coesione e per i restanti 2 dal fondo europeo gestito dalle Regioni, per invogliare gli operatori telefonici a passare ad internet rapido. Obbiettivo dichiarato: assicurare un servizio universale a 30 megabite al secondo per la totalità della popolazione italiana (contro il 43 per cento di oggi) e una copertura a 100 megabite al secondo per il 50 per cento degli utenti entro il 2020. In cambio, Roma ha rinunciato all'idea di un "switch off" per assicurare il passaggio dal cavo di rame a quelli a fibra ottica, contestato da Telecom Italia. "Noi siamo disposti a collaborare con altri operatori disponibili a realizzare questo piano, incluso Telecom Italia" ha dichiarato ieri il presidente di Vodafone Italia, Aldo Bisio; che tuttavia si oppone all'acquisizione da parte di Telecom Italia della società Metroweb che gestisce la rete a fibra ottica nella regione milanese e che oggi è detenuta al 46 per cento dalla Cassa depositi e prestiti. Da parte sua Telecom Italia ha già previsto di investire 10 miliardi di euro in tre anni (2015-2017) nelle reti di nuova generazione (4G, fibra), di cui 3 miliardi sulla sola fibra ottica: "Ogni ulteriore incentivo è il benvenuto" dichiarano alla direzione del gruppo.

Continua a leggere l'articolo del Figaro

 

La reazione all'immigrazione alimenta l'ascesa degli apologeti di Mussolini

Londra, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - In Italia, riferisce il quotidiano britannico "The Times", il leader di una nuova alleanza politica anti-immigrazione sta prosperando nei sondaggi dopo aver chiesto che i rifugiati africani e siriani che attraversano il Mediterraneo vengano rimandati a casa. Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, si è alleato col movimento politico di estrema destra CasaPound, che inneggia a Benito Mussolini. Salvini ha dichiarato che l'Unione Europea è peggio della dittatura italiana degli anni Trenta e che sta affamando la gente come il fascismo in due decenni non ha mai fatto.

Continua a leggere l'articolo del Times


 

 

ECONOMIA

 


 

Ferrari, Fiat Chrysler potrebbe vendere una quota superiore al 10 per cento

New York, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - Fiat Chrysler Automobiles Nv (Fca) potrebbe decidere di vendere una quota azionaria di Ferrari superiore al 10 per cento inizialmente programmato per il prossimo ipo della casa di Maranello sulla borsa di New York. “In un mondo ideale vorrei limitarmi al 10 per cento, in linea con quanto abbiamo annunciato”, ha spiegato l'ad di Fca Sergio Marchionne, “ma se emergerà che la quota non garantisce una liquidità sufficiente, potremmo doverla incrementare”. Marchionne, che è anche presidente della Ferrari, non ha nemmeno escluso la vendita dell'intera quota del 90 per cento di Ferrari detenuta da Fca, anche se ha definito tale eventualità “estremamente improbabile”.

Continua a leggere l'articolo del Wall Street Journal

 

I Benetton attendono un'offerta per Wdf entro metà marzo

Parigi, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - La famiglia Benetton attende entro la metà di marzo un'offerta per la cessione della sua partecipazione maggioritaria in World Duty Free (Wdf), numero due mondiale delle vendite al dettaglio ai viaggiatori: "fonti vicine al dossier" lo hanno detto all'agenzia di stampa "Reuters" citata dal quotidiano "Les Echos". I Benetton, il ci impero economico si estende dall'abbigliamento alle autostrade, possiedono il 50,1 per cento di Wdf, che ha una quota dell'8 per cento nel mercato "duty free".

Continua a leggere l'articolo dell'Echos

 

Italia, a gennaio cala il tasso di disoccupazione
New York, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - Il tasso di disoccupazione italiano ha esibito un calo a sorpresa nel mese di gennaio, aggiungendo un altro segnale alle prospettive di graduale ripresa della terza economia dell'eurozona, in caduta libera da 14 trimestri consecutivi. Il tasso di disoccupazione si è ridotto di un decimo di punto rispetto al mese di dicembre, dal 12,7 al 12,6 per cento. Le stime degli economisti interpellati da “Bloomberg” ipotizzavano invece un ulteriore aumento al 12,9 per cento. A febbraio l'Italia ha anche registrato un sensibile aumento della fiducia dei consumatori, legata più a un generale ottimismo circa le prospettive economiche del paese, che al miglioramento della condizione dei singoli cittadini interpellati. In aumento anche la fiducia delle imprese, tanto che Confindustria ha annunciato una correzione al rialzo delle stime di crescita economica per quest'anno. La scorsa settimana, l'Istat ha reso noto che nel primo trimestre dell'anno il pil italiano potrebbe crescere dello 0,1 per cento.

Continua a leggere l'articolo di Bloomberg Business Week


 

 

SOCIETA'

 


 

Brasile, un giudice federale chiede l'espulsione di Cesare Battisti
Parigi, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - Un giudice federale brasiliano ha ordinato l'espulsione dello scrittore italiano ed ex militante di estrema sinistra Cesare Battisti, condannato per omicidio in Italia. Questa sentenza rimette in questione una decisione della Corte suprema brasiliana che aveva rigettato nel giugno del 2010 la richiesta italiana di estradizione. Secondo il giudice Adverci Mendes de Abreu, Battisti è "uno straniero in situazione irregolare che, in quanto condannato per omicidio nel suo paese, non ha il diritto di restare" in Brasile. Raggiunto al telefono dal quotidiano "Le Monde", Cesare Battisti ha confermato che presenterà appello contro quello che definisce "un ennesimo tentativo di destabilizzazione orchestrato" contro di lui.

Continua a leggere l'articolo del Monde

 

Paura terrorismo in Italia: migliaia di telecamere sorvegliano San Pietro
Berlino, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - E' lungo ben 64 pagine il documento scritto in perfetto italiano che negli ultimi tempi circola sui siti e sui blog jihadisti. Intitolato "Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare" e firmato "Il vostro fratello in Allah, Mehdi": un documento che ha messo in allarme i servizi segreti italiani e in cui Mehdi presenta lo "Stato Islamico" come un paradiso in terra: una vita piena di gioia e serenità, grazie alla Sharia senza crimini e dove quelli che vogliono combattere sono i benvenuti. Grandi quantità di armi arrivano sempre nel Regno benedetto, scrive Mehdi, affinché la guerra di conquista possa continuare. Gli inquirenti italiani temono che questi scritti gli Islamisti possano attirare simpatizzanti dall'Italia. Intanto le autorità del Belpaese hanno deciso di aumentare le misure di sicurezza, soprattutto intorno agli obiettivi più sensibili come gli aeroporti, le stazioni dei treni e delle metropolitane. Anche l'esposizione mondiale dell'Expo, che partirà il prossimo 1° maggio, potrebbe essere un obiettivo allettante per i terroristi. Ma l'obiettivo più importante per gli attentatori rimane la Basilica di San Pietro e Papa Francesco: per questo negli ultimi giorni sono state installate "migliaia di telecamere di sorveglianza", affinché ogni metro quadrato possa essere controllato a distanza.

Continua a leggere l'articolo dello Spiegel

 

Quali sono i migliori paesi al mondo per invecchiare?

Londra, 4 mar 08:26 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano britannico "The Guardian" mette a confronto la previdenza e l'assistenza sanitaria per gli anziani in vari paesi del mondo. La pensione riconosciuta dallo Stato italiano, riferisce il giornale, è di 219-230 euro a settimana per gli under 80 e di 240 per gli over 80; le cure mediche, come per tutta la popolazione, sono gratuite o rimborsabili; gli altri benefit variano da regione a regione: a Roma, per esempio, i settantenni non pagano il trasporto pubblico.

Continua a leggere l'articolo del Guardian

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi