Lettera d'amore a Benedetta Rinaldi

Siete sicuri che è una Gazzella di Thompson?

Lettera d'amore a Benedetta Rinaldi

Benedetta Rinaldi (foto LaPresse)

Gentilissima Benedetta Rinaldi siete molto bella. Non ho mai visto in tv una donna così bella. Ecco il motivo di questo innamoramento verso di lei. Mi chiamo Palomo Vincenti nato a Trani il 16/04/63. E residente a Milano. Sono titolare di una mescita di vino in località Gazzelle di Thompson a 1 km da Milano. Il nome del posto è stato dato da Napoleone nel 1805 quando in zona i francesi trovarono una Gazzella di Thompson (che allora non si chiamava così in quanto l’etologo Thompson non era ancora nato). Infatti all’inizio fu chiamata località 4 tori. La Gazzella fu subito portata a Castelporziano e oggi ci sono i suoi eredi. Nel 1960 il presidente dello Zambia in visita in Italia era ospite a Castelporziano e vedendo la Gazzella di Thompson disse: non ho mai visto una Gazzella di Thompson così grossa. Siete sicuri che è una Gazzella di Thompson?

 

Amore, ho un’altra mescita di vino semper a un chilometro da Milano in località 4 orsi. Poi nella prossima letterina d’amore ti spiego. Un bacio. Tuo, Maurizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi