Lavorare alle fiere del bestiame

Ogni paese ha la sua fiera di bestiame. Si lavora bene. Come presentatori di fiere di bestiame non siamo in molti

Lavorare alle fiere del bestiame

Foto di Rachel Kramer via Flickr

Essendo stato tagliato fuori dai circoli culturali che contano, mi sono ridotto a presentare le fiere del bestiame. In smoking, con il microfono che pende dall’alto, presento le aste del bestiame. Davanti ho una platea di allevatori o curiosi.

Ogni paese ha la sua fiera di bestiame. Si lavora bene. Come presentatori di fiere di bestiame non siamo in molti. Recentemente ho battuto all’asta un cane per 1.200 euro. Compratore anonimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi