Cara Anna Falchi, come lavoro facevo il sosia

Ai tempi d’oro giravano decine di suoi sosia

Cara Anna Falchi, come lavoro facevo il sosia

Anna Falchi (foto LaPresse)

Gentile signora Anna Falchi,

Ho 39 anni, abito dentro le terme di Chianciano. Per alcuni anni come lavoro ho fatto il sosia di mio zio, personaggio abbastanza famoso nel mondo dello spettacolo. Adesso meno: non lavora nemmeno lui, figurati i sosia. Ai tempi d’oro giravano decine di suoi sosia. Io pur essendo suo nipote non ero quello ufficiale. Sono innamorato di lei. Attualmente mi occupo di nonotecnologie, non avendo fondi per la ricerca guardo gli insetti con una lente. Come ragazzo non ho mai buttato via niente. Adesso mi ritrovo ad avere tutto. Sono iscritto ai Cobas Latte. Mi sono occupato di mangimi per cani, poi ho fallito anche lì. Tenevo tutti i sacchetti vuoti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi