Intercettazioni d'amore

Intercettazioni d'amore

Prima telefonata d’amore

 

“Pronto, Beyoncè?”.
“No, chi parla?”.
“Sono un ragazzo che è veramente innamorato di Beyoncè…”.
“Sono il suo ufficio stampa, un attimo che le passo l’artista”.
Beyoncè: “Hallo? What your name?”.
Io: “Abito a Vicenza amore, vorrei sposarti…”.
Beyoncè: “One moment, please…”
Sto al telefono ad aspettare. Aspetto e ancora aspetto. Il telefono è ancora in linea adesso.

 

 

Seconda telefonata d’amore

 

“Pronto Julia?”.
“Sì, ha bisogno?”.
“Sì, amore, ti amo!”.
“Se permette non corrispondo il suo amore, per cui gentilmente le sbatto giù il telefono”.
Io: “Va bene amore, posso richiamarti?”.
Lei: “No, ti richiamo io”.
Dovrebbe chiamarmi. Intanto che aspetto chiamo Sandra Bullock.

 

 

(foto di Nate Steiner via Flickr)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi