C'è posta per Belen

Sono il portinaio del palazzo dove abita Belen. Riceve ogni giorno diverse lettere, tutte d’amore. Penso di non mancare di rispetto se le apro con il vapore (sono un ex agente della Stasi). Le leggo e poi le richiudo. Ecco il contenuto di alcune.  
C'è posta per Belen

Sono il portinaio del palazzo dove abita Belen. Riceve ogni giorno diverse lettere, tutte d’amore. Penso di non mancare di rispetto se le apro con il vapore (sono un ex agente della Stasi). Le leggo e poi le richiudo. Ecco il contenuto di alcune.

 

1) Gentile Belen, ho 53 anni appena compiuti. Svolgo la mansione di dietologo per il Circo Medini. Recentemente siamo stati invitati come attrazione su una prestigiosa nave da crociera. Inutile dire che è stato un casino: gli orsi non gradivano il tipo di miele normalmente servito ai croceristi; le gazzelle di Thomson si sentivano trascurate e facevano lo sciopero della fame; i pachidermi (che di solito gli va bene tutto) continuavano a bere come scemi. Insomma bella esperienza, ma il circo tradizionale in crociera non funziona. Inutile dirti Belen che ti amo. Ieri un noto allevatore di tori mi ha contattato su internet per modificare la dieta a questi stupidi animali. Non ho nemmeno risposto. L’unica cosa che gli consiglio sono delle pastiglie per far stare calmi i tori. In commercio ne esistono due tipi, entrambe ottime. Come ragazzo ho sempre puzzato di grappa. Ma amore ti giuro che non sono un bevitore di grappa. Chissà perché… forse perché ho lavorato in una distilleria di grappa? Ma io non ho mai lavorato in una distilleria di grappa. Comunque questo è. Ieri ero a cena con una cameriera. Non sapendo cosa fare ci siamo misurati la febbre. Niente, tutto regolare. Belen, amore, scusa se ti dico così tante cose, ma sono pochissime rispetto a tutto quello che vorrei: parlare fisso di amore. Amore puro. Sono stato bocciato diverse volte presso la scuola dell’obbligo di viale Filippo il Bello a Milano. Ieri a distanza di anni sono andato a lamentarmi: “Mi bocciavate perché non ero raccomandato, eh?!”. Tutte balle: avevano ragione, oltre a non applicarmi a scuola non capivo niente. Belen, tu sei a favore dei treni diesel? Per me andrebbero potenziati. Tanti sono contrari. Niente, spero di incontrarti un giorno. Ho la testa conformata a pera, questo mi dà un aspetto più gradevole. Ancora ciao!

 

2) Carissima Belen, sono un tuo fans. Uno dei più convinti, anche perché ti amo. Sono titolare di capannone alla periferia di Milano, mappiamo il Dna dei cani. Lavoro ce n’è pochissimo, per cui domani chiudo. Mia sorella si è laureata ieri sugli starnuti degli animali (alce, gorillino, eccetera). Adesso voglio vedere chi la assume. Anche la storia dei neutrini per me sono tutte balle. Belen, amore, vorrei incontrarti. Come ragazzo sono contro il relativismo, però mi adatto agli usi e costumi del luogo dove di solito vado a rubare. Scusa la franchezza. Un bacio grande, tuo Maurizio.

 

P.S. Belen, amore, non è che quel pirla del tuo portinaio legge le lettere che ti arrivano? Lo vedo sempre al bar, è un continuo vantarsi e dire che lui era concessionario per l’Italia della Veuve Clicquot…

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi