Lettera d’amore a Giorgia

Lettera d’amore a Giorgia. Giorgia, amore, da sempre sono innamorato di te. Ho 46 anni (li compio oggi), sono escavatorista (lavoro di ruspa) presso una ditta molto bella. La contessa d’Alba è mia sorella. Non mi sono mai vantato in discoteca che mia sorella è la contessina d’Alba. Giorgia, vuoi ve

Lettera d’amore a Giorgia.

Giorgia, amore, da sempre sono innamorato di te. Ho 46 anni (li compio oggi), sono escavatorista (lavoro di ruspa) presso una ditta molto bella. La contessa d’Alba è mia sorella. Non mi sono mai vantato in discoteca che mia sorella è la contessina d’Alba. Giorgia, vuoi venire in gita ad Amalfi con me medesimo? Ho già prenotato con la mia ragazza ma non c’è problema: prendo una scusa. Fammi sapere una risposta entro adesso. In questo momento, amore.

Però no, sono indeciso se confermare ciò che ti ho detto. Dammi un po’ di tempo per riflettere. Ti scrivo entro sera. Giorgia ho in mente solo te, e nessun’altra. Come ragazzo sono separato. Mia moglie oggi esce con un ingegnere minerario di 71 anni (li compie oggi). La porta a vedere il mondo, scende dall’auto per aprirle la portiera o altri gesti come il baciamano. Scusa l’esempio, ma sai la gelosia fa diventare scemi.

Ti mando un potentissimo bacio
Tuo Maurizio

No Giorgia, scusa, proseguo a fare questa lettera d’amore che vorrei non finisse mai. No, è finita. Ancora un bacio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi