Lettera d’amore a una cantante famosa italiana che non se la sente di essere qui citata

Gentile A, anzi, gentile T, non ho mai provato nulla di simile per una donna. Sono un rappresentante di mobilia rubata in pensione. Sono separato da poco, mia moglie non vuole darmi il divorzio. Per me fa bene.

Lettera d’amore a una cantante famosa italiana che non se la sente di essere qui citata. I motivi li spiegheremo bene in fondo a tale lettera d’amore.

 

Gentile A, anzi, gentile T,
non ho mai provato nulla di simile per una donna. Sono un rappresentante di mobilia rubata in pensione. Sono separato da poco, mia moglie non vuole darmi il divorzio. Per me fa bene. Recentemente, influenzato da un programma televisivo, ho messo tutti i miei risparmi per l’acquisto e il restauro di una Porsche Carrera del 1962. Ho speso tutto, per cui da domani ritorno a vendere mobilia. La mia zona di competenza è la provincia di Benevento. Non ho comunque problemi a incontrarvi anche a Bristol, dove so che voi avete un cottage. Amore, vediamoci anche adesso. Qualsiasi posto per me va bene, basta vedervi e poterti dire di persona che ti amo.

 

Oggi ho mangiato merluzzo fritto, è tanto che non lo mangiavo. Mi sono trovato bene. Amore, tu dirai: “Ma che ragionamento è?”. Come tu sai, noi con carenze affettive ci buttiamo sul cibo. Stasera per esempio faccio fuori da solo una torta da 2 kg.

 

Amore, adesso ti saluto in modo sincero e onesto dicendoti che ti amo.


Tuo Maurizio

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi