Lettera d'amore a Jane Fonda

Gentile signora Jane Fonda, sarei molto innamorato di lei. Sono un italiano diplomato di 59 anni (li compio oggi), abito a Macerata con mia sorella divorziata. Anche lei dice di avere 59 anni, ma per me ne ha 71.

Lettera d'amore a Jane Fonda

Gentile signora Jane Fonda,


sarei molto innamorato di lei. Sono un italiano diplomato di 59 anni (li compio oggi), abito a Macerata con mia sorella divorziata. Anche lei dice di avere 59 anni, ma per me ne ha 71.

 

Ieri mi sono licenziato dal lavoro. I motivi sono:
- perché Jane sono innamorato di lei;
- per avere il tempo per costruire il modellino del Tomcat, l’aereo da combattimento che sta uscendo a pezzi in edicola; oggi per esempio sono stato tutto il giorno al telefono per parlare con il numero verde dell’azienda che vende il modellino in edicola. Volevo farmi spiegare come inserire il seggiolino del pilota nella carlinga dell’aereo. Da solo non riesco. Ho provato e riprovato, ma non c’è verso. L’operatore al telefono dopo un’orami fa: “Senta, buonuomo! Le ho spiegato diverse volte come deve fare per inserire tale componente nel modellino. Dispiace dirlo a un cliente, ma non ha niente altro da fare?”. Io: “Ha ragione, mi scusi! Adesso scrivo una lettera d’amore a Jane Fonda”.

 

Invece, amore, prima di scriverti questa lettera ho telefonato direttamente alla ditta che fabbrica i veri aerei Tomcat. E’ una ditta americana molto bella. Loro sono stati gentilissimi e hanno detto che manderanno i progetti originari dell’aereo, lì c’è spiegato tutto. In più mi hanno dato il numero di telefono dell’ingegnere che lo ha progettato. Dopo lo chiamo anche se in America sono le quattro di notte. Se non ti dispiace Jane il numero di telefono dico che me l’hai dato tu.

 

Amore, vediamoci oggi stesso. Vengo dove mi dici tu. Potremmo vederci a Stoccarda, cosa dici? Ti penso sempre, mi immagino di baciarti lungo la passeggiata degli innamorati di Pechino. Come tu ben sai le passeggiate per potenti innamorati sono cinque al mondo: la passeggiata per amanti di Bristol; la passeggiata per innamorati di Saragozza; quella di Imperia; quella di Pechino; infine quella del lago dei Fratelli Testagrossa, già lago Aurora. Però quella più bella è quella di Pechino anche perché è lunga 35 chilometri.

 

Jane, amore, come vedi sono un ragazzo molto emotivo e di passioni esagerate. Ieri ho sfidato a duello un altro tuo pretendente. Siamo andati un un campo a tirare di scherma per te. Però prima di iniziare ci siamo detti: “Scusa un attimo, ma prima di infilzarci tra noi come vecchi tori informiamoci con l’oggetto del nostro amore se almeno uno di noi due a lei interessa come moroso, altrimenti è tutto lavoro inutile”.

 

Jane aspettiamo una tua risposta. Vuoi sposare me, Carlo di 59 anni o Maurizio di 41? Tieni conto che non dimostro la mia età, mentre l’altro sembra più grande di dieci anni. Amore, facci sapere se dobbiamo duellare per te o no. Intanto nell’attesa io cerco di finire il modellino e Maurizio la ruspa caterpillar.

 

Un bacio, tuo sempre Carlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi