Clamoroso al Giro d'Italia

Un curioso episodio si è svolto nella preparazione dell’ultima tappa del Giro d’Italia, ma solo oggi ne siamo venuti a conoscenza: non si trovava nessuno che suonasse la campanella dell’ultimo giro.

Un curioso episodio si è svolto nella preparazione dell’ultima tappa del Giro d’Italia, ma solo oggi ne siamo venuti a conoscenza: non si trovava nessuno che suonasse la campanella dell’ultimo giro. Fino a qualche anno fa suonare la campanella dell’ultimo giro era un onore, c’era la fila per poterlo fare. Adesso sono tutti miliardari con la puzza sotto il naso: “No, io devo andare a vedere la mostra di pittura di Dario Fo”, “io devo andare al ristorante vegano”, “io devo andare alla Conferenza sulla Terra”, “io devo andare al dibattito sul libro di Guccini”. Insomma, tutti impegnati con la cultura alta. Per la campanella abbiamo trovato un ragazzo straniero che era ancora contento di partecipare al Giro d’Italia con quel ruolo. Titolo del pezzo: miliardari comunisti con la puzza sotto il naso (ma nemmeno, non sanno nemmeno loro cosa fanno). Firmato: Dc.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi