La mulattiera e il Piano paesaggistico della Toscana

Ieri, con altri cinque volontari, abbiamo costruito una mulattiera. Parte dalla Valle d’Aosta e arriva in Toscana. Qui ci dovrebbero fermare, perché c’è il Piano paesaggistico della regione (che non vuole).

Ieri, con altri cinque volontari, abbiamo costruito una mulattiera. Parte dalla Valle d’Aosta e arriva in Toscana. Qui ci dovrebbero fermare, perché c’è il Piano paesaggistico della regione (che non vuole). Comunque prima che arriviamo con la mulattiera fanno a tempo a cambiare quattro presidenti di regione, per cui noi andiamo avanti (Dc).

 

Altro pezzo

 

Dispiace pubblicare una circolare riservata mandata da un provveditore agli studi ai suoi dirigenti scolastici: “Si fa divieto di perdere ore scolastiche a discapito del programma ministeriale, per ospitare nelle scuole cantanti o sportivi vari. Anche perché fanno innamorare le professoresse giovani che potrebbero diventare comuniste, se già non lo sono (ma non penso). Comunque fate quel che volete, se volete organizzare tali incontri fate pure, a me interessa ma fino a un certo punto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi