La tv di Giacobbo

Con la bella stagione esco e passo dalle solite 16 ore al giorno a guardare la tv a una sola. Cosa mi rimane impresso di questa stagione tv?

Con la bella stagione esco e passo dalle solite 16 ore al giorno a guardare la tv a una sola. Cosa mi rimane impresso di questa stagione tv? L’immagine di Giacobbo che in una puntata di “Voyager” è dentro la O di Hollywood sulla collina omonima. Fantastico. I turisti da Los Angeles guardavano la collina e dicevano: “Ma la O di Hollywood è strana”. Un italiano: “Per forza, c’è dentro Giacobbo”.

 

La povertà del comico comunista. Gli telefona la fidanzata: “Stasera cosa mangi?”. “Metto su l’acqua con mezzo dado e quando bolle ci metto il pane raffermo”. “Caspita, piatto da re. Quando ti iscrivi al partitone?”. Io: “Vado ora”. “Ma adesso è chiuso”. “Suono il campanello, in sede c’è qualcuno sempre”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi