Lo sciopero contro Maduro in Venezuela finisce a fuoco e fiamme

Nel primo giorno dello sciopero generale di 48 ore contro la riforma costituzionale di Maduro manifestanti e polizia si sono scontrati in molte città del paese. Un uomo è rimasto ucciso e molte persone sono rimaste ferite nei disordini scoppiati nella città di Ejida, nello stato occidentale venezuelano di Merida. La vittima è un uomo di 30 anni e la sua morte fa salire a 102 il
bilancio delle persone uccise in quattro mesi di proteste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi