Così a Caracas continuano gli scontri per strada

Contro il governo di Nicolas Maduro si protesta da quasi tre mesi. Centinaia i feriti e decine i morti 

Dopo quasi tre mesi di manifestazioni violente a Caracas, in Venezuela, il bilancio è di centinaia di feriti e decine di vittime, circa 80, secondo Reuters. I manifestanti continuano a scendere in piazza per esprimere il loro dissenso contro il presidente Nicolas Maduro, dopo la sua proposta di riscrivere la Costituzione attraverso una nuova Assemblea popolare. Quella di oggi è una nuova giornata di repressione nel Paese, dove polizia e Guardia nazionale si stanno scontrando con manifestanti, intervenendo con un uso massiccio di gas lacrimogeni.

  

Foto LaPresse/Reuters

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi