Gli ambientalisti imbrattano la Sirenetta di Copenaghen

Davanti alla statua è stato rinvenuto un messaggio (dello stesso colore usato per pitturare la Sirenetta): "Danimarca, difendi le balene delle Isole Faroe"

La Sirenetta simbolo di Copenaghen è stata imbrattata nella notte con vernice rossa dagli ambientalisti per protestare contro la caccia alle balene. L'opera dello scultore Edvard Eriksen e omaggio alla famosa fiaba di Hans Christian Andersen è stata trovata così da alcuni turisti in mattinata.

 

Davanti alla statua è stato rinvenuto un messaggio (dello stesso colore usato per pitturare la Sirenetta): "Danimarca, difendi le balene delle Isole Faroe". Nell'arcipelago delle Faroe, nel nord dell'Atlantico, è consentito agli isolani di intrappolare le balene pilota, la cui popolazione conta circa 778mila esemplari, in acque poco profonde, per poi ucciderle con lunghi coltelli. Nelle Isole Faroe vengono cacciate 800 balene pilota ogni anno.

 

I funzionari danesi si sono subito attivati per ripulire la statua, che dal 1913 saluta i naviganti dalla cima di una roccia nel porto della capitale.

 

La Sirenetta è stata più volte vittima di atti vandalici o azioni di protesta: in due occasioni, nel 1964 e nel 1988 è stata rubatala la testa della statua. Nel 1984 sparirono le braccia. Nel 2004 invece la statua è stata rivestita con un burqa, in segno di protesta contro la richiesta della Turchia di entrare a far parte dell'Unione Europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • michellario

    31 Maggio 2017 - 08:08

    ambientalioti, fate qualcosa per l'ambiente, buttatevi in un vulcano attivo

    Report

    Rispondi

  • marco.ullasci@gmail.com

    marco.ullasci

    30 Maggio 2017 - 17:05

    Sicuramente la vernice usata era prodotta in modo ecologico e non risultava tossica per gli animali acquatici.

    Report

    Rispondi

Servizi