La Grecia approva nuovi tagli. Scontri ad Atene

Alla manifestazione hanno partecipato 10mila persone. Tensione con la polizia mentre il parlamento votava sul nuovo pacchetto di austerity

Il parlamento greco ha approvato un nuovo pacchetto di misure di austerity, che prevedono un incremento delle tasse e tagli alle pensioni. Durante il voto in aula circa 10mila persone hanno manifestato nel centro di Atene contro i provvedimenti economici adottati. Un gruppo di manifestanti è stato coinvolto in duri scontri con la polizia. Già nei giorni scorsi uno sciopero generale aveva portato in piazza 14mila persone. 

       

Le misure sono state adottate in vista delle prossime decisioni dell'Eurogruppo, che si riunirà lunedì per decidere se elargire al paese una nuova tranche del prestito da 7,5 miliardi. "Dall'incontro dell'Eurogruppo ci aspettiamo una decisione per regolare il debito che sia all'altezza del sacrificio del popolo greco", ha detto il primo ministro Alexis Tsipras. Intanto, secondo i dati Eurostat, il paese è tornato in recessione per la prima volta dal 2012. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi