Alluvione in Piemonte, esonda il fiume Tanaro, nei pressi di Ceva

Particolarmente critica in alta Valle Tanaro, dove le intense precipitazioni hanno determinato un notevole incremento dei livelli idrometrici del Tanaro e dei suoi affluenti che hanno superato le soglie di pericolo e sono esondati in molti punti a Garessio e a Ceva. La viabilità è interrotta a tratti in via cautelare e a tratti per frane e allagamenti. Le scuole sono chiuse e tutti i volontari della provincia di Cuneo, con rinforzi dalla altre province piemontesi, sono mobilitati per fronteggiare l'emergenza.

Allerta meteo in Piemonte, esonda il Tanaro

E' stata diramata l'allerta rossa. "Si sta rasentando la situazione dell'alluvione del '94", ha dichiarato il sindaco di Garessio. Previste ancora forti piogge nelle prossime 12 ore

"L'attenzione nelle prossime ore sarà estesa dalle zone del Piemonte meridionale, in particolare nel tratto montano del Tanaro, da Ceva al confine ligure dove al momento si registrano le maggiori criticità, sul Piemonte occidentale tra Canavese e Valle del Po dove è atteso un innalzamento del livello del fiume Po che va, pertanto, attenzionato". A sottolinearlo Luca Mensio, funzionario di settore della Protezione civile piemontese che ha poi precisato che è costantemente monitorato anche il torrente Pellice anche se ha sottolineato "le nevicate sull'arco alpino del torinese dovrebbero però mitigare la situazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi