Parlava a Luna, Lupo

"C’è un centro di mondo che costruiamo per noi"

Parlava a Luna, Lupo

LaPresse/XinHua

Portava la Lanterna della Guida a tracolla, ieri, Lupo. Rischiarando intorno alla radura, Cicalazadè digrignava contro le cagne smunte della noia, scacciandole. Tutta una muta convocata apposta dal Nulla – il sovrano degli inferi – per cancellare dal cuore di tutti la volontà, la sorpresa, e tutto ciò, con quelle, che fa uscire dal tempo e dallo spazio. Parlava a Luna, Lupo: “In qualsiasi posto c’è un centro di mondo che costruiamo per noi nel vero sé di me e di te che non abbiamo dove stare, amore mio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi