Il Filippo Neri di Goethe

Ciascun credente, scrive l’autore del Faust, “può scegliersi il suo, tra i santi”, tanti per quanti se ne trovano nel calendario e nel sentimento dei popoli

Il Filippo Neri di Goethe

Di “pensosa giocondità” parla Goethe a proposito di Filippo Neri, “Il Santo spiritoso”. Ciascun credente, scrive l’autore del Faust, “può scegliersi il suo, tra i santi”, tanti per quanti se ne trovano nel calendario e nel sentimento dei popoli. Ed è una viva grazia la devota allegria. E’ la prodigiosa vita benefica che confonde la ragione, scatena l’immaginazione e oltrepassa la fede. Bellissima l’edizione del Philipp Neri, der Humoristische Heilige di Goethe per i tipi di EDB, ovvero edizioni dehoniane. Lampi d’autore è la collana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi