Votare contro i compagni

Teoria e pratica della politica in vista delle prossime elezioni in Sicilia 

Votare contro i compagni

Matteo Renzi con Rosario Crocetta (foto LaPresse)

Teoria e pratica della politica. Votare contro i compagni in Sicilia, alle prossime regionali, significa votare contro Rosario Crocetta e dunque – per li rami – votare contro la sinistra, contro il Partito democratico e ancor di più contro Matteo Renzi che per i siciliani è stato ed è peggio della grandine dopo una lunga siccità. Perfino peggio di Crocetta, è. Ed è tutto dire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    25 Agosto 2017 - 08:08

    Se e' per questo, Non Se e' per questo, Renzi e' stato peggio della grandine non solo per i siciliani. Bello e strano comunque leggerlo sul giornale del Royal Baby

    Report

    Rispondi

Servizi