Il mondo è un manicomio

Un uomo e una donna in bikini, mutandoni e ciabatte oltre la soglia di una chiesa. È un’immagine che oltre alla descrizione dello stato delle cose, è l’esatta misura di una tragedia

Il mondo è un manicomio

Foto di Maria Antonietta Izzinosa rilanciata su Facebook

Già camminare a torso nudo dovrebbe essere fuori luogo in ogni luogo, figurarsi in pianelle per strada. Una volta erano i pazzi, i soli, a ciondolare discinti e incuranti. Oggi lo siamo tutti, in mutande. E l’iscrizione del Manicomio d’Agrigento, allora, è Cassazione: “Non tutti lo sono, non tutti ci sono”. Circola dunque la foto di due tipi – un uomo e una donna – in bikini, mutandoni e ciabatte oltre la soglia di una chiesa. È un’immagine di quest’agosto, è stata scattata a Villamare, in Cilento, ed è – oltre alla descrizione dello stato delle cose – l’esatta misura di una tragedia: il famoso “tutto è possibile” giunto alla forma compiuta. Il manicomio, ormai, è il mondo: tutti ci siamo, e tutti lo siamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • enniodb@gmail.com

    enniodb

    13 Agosto 2017 - 12:12

    Non sono del tutto convinto su..".e tutti lo siamo"; certamente c'è in giro un gran numero di pazzi, ma non si può dire perché la pazzia è stata abrogata dal politicamente corretto e dal mitico Basaglia, ma fortunatamente non siamo ancora tutti pazzi

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    12 Agosto 2017 - 19:07

    Basterebbe una bella e salatissima multa. Diciamo 500 Euro? Sono sicuro che rinsavirebbero all'istante.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    12 Agosto 2017 - 09:09

    Nudi alla meta ? Ci siamo quasi. Forse sarebbe il caso di aggiornare: nudi alla messa.

    Report

    Rispondi

Servizi